Salta i links e vai al contenuto

Proteggere la scuola e il lavoro dal Covid19

Lettere scritte dall'autore  AnteTin

Sono il papà di una bimba che frequenta la scuola elementare. A causa di un raffreddore con febbre ho ritenuto prudente farle effettuare il tampone nella giornata dì martedì 13.10 . Dovevamo avere gli esiti il 16.10 e ad oggi domenica 18.10 ancora non sappiamo nulla.
Risultato tutta la famiglia è in isolamento cautelativo volontario.
Vivo a Pinerolo (TO) e mi domando come possiamo circoscrivere il contagio se fare i tamponi ed avere i responsi risulta così macchinoso? I comuni mortali hanno bisogno di andare a lavorare, di poter sapere che chiunque porta i figli a scuola lo fa con senso di responsabilità e in caso di dubbi si rivolge al servizio sanitario nazionale.
Se le risposte sono come quella riservata a noi le persone faranno da loro e l’attività scolastica è destinata tristemente a fermarsi….come tutto il resto!!
Che sconforto pensare che regioni come la nostra non si sono attrezzate per un’eventualità come quella attuale. Non mi sembra francamente che questa evoluzione fosse imprevedibile.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Proteggere la scuola e il lavoro dal Covid19

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Politica - Salute - Scuola

4 commenti

  1. 1
    Yog -

    I comuni mortali dovrebbero rassegnarsi al fatto che esiste ancora il raffreddore, l’influenza e un sacco di altre magagne che non richiedono di fraccarsi un pezzo di plastica nel naso tanto per fare notizia.

  2. 2
    AnteTin -

    Caro Yog, poiché sei dotato di chiaroveggenza fuori dal comune tale da renderti capace di distinguere con uno sguardo una “semplice” influenza da un Covid19 dovresti mettere al servizio della nazione questo tuo dono…. oppure dato che dubito dei tuoi superpoteri, mi piacerebbe che chi come te banalizza la situazione, creasse una lista ufficiale di scettici alle misure di contenimento.
    Almeno quando le terapie intensive dovranno scegliere chi può avere delle possibilità in più di sopravvivere sapranno che le persone presenti in tale lista e i congiunti di queste per onor di coerenza rinunceranno volontariamente a qualsiasi cura, tanto passerá come le altre influenze di noi comuni mortali che non ci rassegniamo.

  3. 3
    Yog -

    AnteTin, ho comprato 4 risme di carta A4, di buona grammatura e molto lisce, e sto redigendo ciò che mi hai garbatamente e con grande tatto sollecitato.
    Avendo, è vero, il dono della chiaroveggenza, mi sono messo in ginocchio è ne ho immodestamente implorato un altro: quello della scrittura veloce.

  4. 4
    Trader -

    AnteTin, forse Yog intendeva che il coronavirus è paragonabile ad un’influenza.
    Purtroppo il sistema è intasato.
    Mi preoccupa che un bambino, che normalmente prende raffreddori, mal di gola e mal di pancia molto spesso (tutti sintomi per cui si viene avviati al tampone), debba subire ogni volta un tampone. Ci saranno bambini che si faranno una decina di tamponi quest’anno.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili