Salta i links e vai al contenuto

Possono portarmi via mio figlio solo perché non ho un lavoro?

  

Gentile Direttore
Sono una donna straniera, vivo in Italia dal 98. stavo bene, lavoravo come impiegata fino al 2008 quando la crisi ha colpito tutti i settori. ho deciso di avere un bambino, fatto, dopo mi è andato male il matrimonio mi sono trovata da sola con un bambino, ho dato fondo a tutti i miei risparmi e mi sono trovata in un paesino piccolo senza alcune possibilità di lavoro. Quest’ultimo anno ho avuto un po’ di difficultà economica perché non sono stata pagata da un lavoro a tempo determinato che ho fatto luglio c. a. mi sono rivolta ai servizi sociali per un aiuto economico e per avere possibilità di accedere ad una struttura protetta per un po’ di tempo perché venivo minacciata dal mio ex marito (l’anno scorso) .. era molto indifferente nei miei confronti.. non ho esitato a scrivere al quirinale chi a loro volta hanno dato istruzioni alla prefettura per aiutarmi.. solo a quel momento ho avuto qualche cosina. pero si la sono presa con me. ad ottobre sono andata nel mio paese e quando sono tronata ho trovato la casa senza acqua. fatture non pagate pero io qualche mese fa avevo portato le bollette in comune, mi ha detto che le pagava tranquillamente.. sono andata a sentire in comune, mi hanno detto: ti abbiamo già pagato acqua, gaz e luce.. non era vero.. perché dopo due giorni mi hanno staccato il gaz.. sono andata di nuovo a parlare con loro.. mi hanno detto: ti portiamo in un’appartamento in centro citta da dove puoi partire, ti si trova il lavoro e sollecitiamo la procedura per i documenti del bambino… mi sono fidata, siamo andati a casa mia ho preso le valige e siamo partiti… quando sono arrivata non era un appartamento ma una comunità.. non ho capito niente.. ma le donne chi ci stanno mi ha detto: qui entri con il tuo bambino e esci senza.. non firmare niente.. il giorno dopo ho scoperto che un bambino era morto in quella struttura senza capire come? ho fatto le valigie, ho preso un taxi e sono tornata a casa mia.. capisco che ero un’alunna fastidiosa per il comune ma non devono punirmi cosi… ora so che l’assistente sociale ha scritto al giudice dei minorenni ed aspetto con angoscia quello che succedera… non so cosa succedera? possibie che mi possono privare dalla mia creatura solo perché non ho un lavoro?? ma tutto il mondo soffre per via della crisi mondiale.. ho un bellissimo bambino e la gente mi fa complimenti perché sono un’ottima madre.. dò lezioni alle mamme per come comportarsi con i bambini e come nutrirli bene.. chiunque vede il mio bambino ci si innamora.. so solo che se mi lo portano via mi ammazzo.. ho solo lui in questo mondo e sono pazza per lui.. e lui non riesce a separarsi di me… ho parlato con un’avvocatessa e si è messa a ridere dicendomi: ringrazia Dio che hai il bambino grosso e pieno di salute,, basta farlo vedere al giudice capirà che mamma sei…. ma ho paura che succeda una cosa che ignoro… sono pronta a morire per lui, non mi basterà lo sciopero di fame ma mi buttero da un ponte.. non trovo una mano chi si estende per aiutarmi a sistemarmi… devo ripartire ma non so come??
grazie
aspetto la Vs. cortese risposta e la risposta di chi ha avuto esperienza come la mia

ily

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Famiglia - Me Stesso

13 commenti a

Possono portarmi via mio figlio solo perché non ho un lavoro?

Pagine: 1 2

  1. 1
    uge -

    MI spiace molto per questa brutta situazione, la tua lettera mi è piciuta molto sembri mia madre! Sei una bravissima persona, ma io purtroppo non so come aiutarti, l’ unica cosa che voglio dirti è che se anche dovesse succedere che ti tolgono il bambino l’ unica cosa che non devi mai fare è ammazzarti e buttarti giù da un ponte, perchè prima o poi tutte le cose ingiuste si risolvono.
    Comunque ai servizi sociali non ci devi andare mai che quelli non aspettano altro che rompere i co...oni alla gente che passa un momento brutto.
    Spero per te le migliori cose.

  2. 2
    ily36 -

    Ciao Uge
    Grazie d’aver letto la mia lettera e grazie per la bella risposta..già sapere che c’è chi ti ascolta ti dà conforto…ma credimi, lo dico sul serio…il bambino l’ho portato io in grembo x 9mesi, l’ho sempre protetto e gli ho creato in questo paese una bella rete di affetto, se gli vogliono bene è xke sono molto gentile con la gente…ma se ingiustamente mi privano dalla mia creatura mi taglierò le vene davanti al giudice…immagino che mi faranno la porposta di andare a vivere con lui in una comunità, ma è la stessa cosa, xke x stare in un porto del genere vuol dire firmare l’affidamento del bambino ai servizi sociali e questo significa perderlo x sempre…quindi so di gà che rifiuterò e so che il giudice mi dirà: si porta via il bambino e so che sarà la fine della mia vita…sono una mamma molto affettuosa, nn gli faccio mancare niente…nn sono tossic-dipendente, ne maltratto il mio bambino…se nn lavoro è un problema mondiale…ho sempre amato l’Italia ma ora ho deciso di lasciarla con grande amarezza x l’interesse del mio bambino…mi fà piacere che mi ti ricordo la Tua mamma…
    grazie ancora

  3. 3
    Nika -

    Cavolo.m dispiace anke io ho.passato ste cose da bambina mia mamma m ha messo in comunita ma credo.k.mia mamma.l.abbia prp voluto t prego nn t ammazzare scappa il prima k puoi con il tuo bambino konfermo l italia e una merda una vera merda lo dico in prima persona xk t rubano i soldi a chi nn ne ha e gli tolgono le case a k nn ha un posto x vivere o ha diffikolta economike anke io vorrei scappare via da qst cavolo d italia tra poki soldi zero lavoro case e tasse e tt costoso ammazzano loro ! Quindi nn t ammazzare e sscappa via con il tuo bambino magari in un altro stato magari torna al tuo paese ma nn t fidare scappa ! Cavolo odio sentire ste cose le odio ! Davvero ! E fnn anke le multe a qll k nn lavorano aumentano i prezzi d tt ma nn aumentano gli stipendi anzi adesso trovare un lavoro e un casino e se uno e disoccupato guarda kosa devo sentire ! Togliere un bambino!!noooo aiutare e okay ma togliere un bambino nn sn prp dakkordo skappa !via da qui !e te lo dico da italiana k qui fa skifo km le leggi sn! Nn fidarti degli assistenti sociali perfavore scappa !

  4. 4
    Sebastiano -

    Ciao Ily,anch’io da quattro anni ormai sto “combattendo”per non farmi privare delle creature/persone a cui sono attaccato più sentimentalmente:I MIEI FIGLI.L’asse.sociale nel mio caso si è interessata a starmi addosso perché qualcuno che conosco,gli è andato a raccontare fandonie,o per meglio dire storie non esatte su me e la mia compagna,madre dei miei figli,e da lì a lì,ho accettato che mi mandassero i servizi di educativa domiciliare,dottoresse che osservano il modo di vivere di genitori e figli,e che ti spronano cercando di estrarre dalle persone assistite,proprio il peggio della personalità, così poi da rapportarlo all’asse.sociale e lei sua volta in tribunale.Finora io e la mia compagna ce la siamo cavati,infatti il tribunale ci ha chiuso il provvedimento,ma ha disposto lo stesso la vigilanza,e figurati che da qualche 6-7 mesi le dottoresse non venivano più a casa mia,perché il comune non aveva soldi sufficienti per retribuire il loro capo area,le dottoresse e chi ne fa le veci,ma da quando l’asse.sociale ha saputo che mi è nato ilterzo figlio,mi ha telefonato dicendomi che nella vecchia abitazione non mi ha trovato,e mi fa premura per portarmi la residenza nella nuova llocalità dove stiamo abitando,perché cosi dà mandato all’altra sua collega per farci controllare.Riassumendo,anche se io non faccio mancare cibo,vestiti,scarpe,occorrente scolastico per mia figlia che sta andando all’asilo,pago l’affitto di casa e la luce,regolare,non tocco i miei figli neanche con un dito,la gente che ci conosce,ed anche gli estranei che vedono per la prima volta i miei figli,ci elogiano,e vedo i loro visi contenti,per la sana e robusta crescita che sto sapendo garantire ai miei figli,nonostante questo l’ass.sociale ha dubbi su come possa garantire un avvenire a loro,su tutto,quindi mi trovo in un bivio da molto tempo:o farle del male fisicamente,o scappare più lontano mi sia possibile,da queste rapitrici di figli.Tu non sai,loro sono pagate da coppie sterili.buona…

  5. 5
    Sebastiano -

    C’è un giro di collusi e denaro sporco,cioè ricevuto dall’ass.sociale illecitamente,di cui non ne sa niente nessuno,o fanno finta di non sapere.Prima che un’ass.sociale allontana o adotta bambini,ha già delle coppie che non possono avere figli,tutti messi in ordine su un modulo segreto,e man mano assegna i figli degli altri traendone profitto,già lei sa a chi darli,ti fa credere che ti tornerà il bambino/a,basta che ti sottoppni a un qualche percorso di riabilitazione a fare il genitore,ma per una cosa o l’altra,verrai ripudiata/o dal tuo stesso figlio/a nel corso degli incontri che loro stesse determineranno per due tre volte al massimo e poi il genitore si vedrà messo la propria creatura contro,che non ti vuole più vedere o ti propone di stare sia con te che con il genitore affidatario,ma siccome ciò è impossibile,l’asse.sociale chiude questi incontri e comunica al giudice che il minore si trova bene con l’altra persona che l’ha accolto,e viene adottato/a,a quel punto distruggono l’affetto innato e quell’unione fra madre e figlio,perché loro,siccome il nostro stato italiano,non fa riforme dette a tutelare anche i genitori in queste tristi vicende,loro ripeto,hanno il potere unico e incontestabile di mantenere o slegare i rapporti tra genitori e prole.Il mio consiglio:torna al tuo paese,ci basta a noi italiani il tradimento del nostro stesso STATO!

  6. 6
    ily36 -

    Carissimi, Uge, Nika, Sebastiano. Grazie di aver condiviso il Vs sfogo con me. Si, dobbiamo stringerci le mani.
    Mi spiace che nn ho piu aggiornato tutti sulla mia tragedia.
    Sono finita in Tribunale dei Minori con loro. Ma io prima dall’udienza mi sono recata presso la Procura della Rep. Ho raccontato al Procuratore tutto ed era a corrente xk nel mio caso le cose erano diverse: é stato un commandante dei carabinieri a kiedere ai s.s. di togliermi il bambino x povertà. La verità é che lui mi perseguitava da tempo ed ho detto NNNO. La Procura ha saputo di tutto e mi ha mandato una macchina a portarmi da loro x denunciarlo x stalking. Ma io nn volevo. Poi il Procuratore ha convocato l’ass soc ed il sindaco, 4 parole belle poi si sono spaventati. Arrivato il gg d’udienza in T.M. L’ass soc ha ritirato tutto ed ha detto ke sono una xfetta mamma, affettuosa, istruita e ke il bmb vive in ottime condizioni nonostante la mia disoccupazione….. AHHHH PEROOOO
    Sono entrata dal Giudice dei M e mi ha detto: nn difenderTi, dimmi solo cosa c’è tra di Voi xk ho capito ke si tratta di vendetta. Ho detto ke ho scritto alla Presidenza della Rap. Italiana e li hanno riproverati tutti x ommissione assistenza. Da li hanno deciso di vendicarsi. E’ stata una sola udienza ed hanno perso la causa. Sono venuti da me i giornalisti ed hanno scritto la storia. Nn volevi scappare dall’Italia xk ero sicura di me. Da li ho ripreso i studi ed ho finito l’anno scorso come Giudice Commerciale Internazionale privato. I giornalisti e l’Avv mi hanno suggerito di richiedere il risarcimente di un milione di Euro ma io ho preferito di no. Xk alla fine è l’Italia chi paga, l’Italia ki mi ha dato tanto cmq, ne sono grata e nn era cosi ke devo ricambiare. Nn trovavo Avvocati, xk venivano girati contro di me dal comune…ero sola…poi ho pensato a contattare l’opposizione in comune , i nemici del sindaco pensando ke il nemico del mio nemico è mio amico….x mia fortuna uno aveva un figlio…

  7. 7
    ily36 -

    Con un pro-memoria, poi ho avuto altri due Avvocati ma il Giudice dei M era carinissimo ed ha parlato solo con me. Gli Avvocati stavano zitti, x la forma solo. Quindi ha detto ke l’ass soc ha dichiarato il falso alle Autorità. Lo stalker si è messo in contatto con l’Avvocato x kiedergli di mettermi sotto pressione x nn denunciarlo x nn parlarVi di cosa mi ha kiesto pure l’avv. Ero circondata di lupi pronti a divorarmi, ma ero saggia a gestire la situazione ed ho fatto tutto da sola xk l’avv nn mi considerava piu, io andavo in TM x avere notizie….un gran giro di piega braccio ho vissuto. Ma ho vinto. Dopo di che ho detto: ora si ke lascio l’Italia con la testa in alto, da vincitrice, nn come una chi evade nonostante sia innocente. Ho avuto tanti complimenti dal Giudice dei M. xk lo sapete che lui é Psicologo anche??mi trovò istruita in psico- infantile. Lo stalker dopo un po ha ripreso a darmi fastidio…ho cambiato citta ma mi trovò….Ora da 5 mesi mi sono trasferita a Zurigo. Pace e tranquilità anke se sono in salita ancora ma va bene. Ho scoperto ke tanti giudici dei M. Hanno aperto comunità, condannano le famiglie ingiustamente x mandare i bmb nella loro comunità, è un giro di business…questo nn mi piace, l’Italia é finita…
    Sebastiano, scappa dai raspadori e vai in un’altro paese, xk ti mettono sotto pressione, t provocano finke nn sbagli. I Ns bambini nn sono una merce.
    Ugo e Nika, mi spiace x quello ke avete vissuto, mi sarebbe piaciuto conoscerVi e darVi il mio affetto.
    Ok, forza ragazzi e nn esitare Sebastiano a contattare un giornalista , questo ha un grande effetto. In bocca al lupo
    Ciao

  8. 8
    Marius -

    Sono contento che finalmente sei scappata da questo paese incivile, fatto di burocrati inutili e dannosi, capaci solo di rovinare le famiglie per i loro interessi.
    Auguri per il futuro.

    P.S. Non che abbia importanza ormai ma di dove sei originaria?

  9. 9
    Sebastiano -

    Mi fa mlt piacere k ce l’hai fatta,hai vinto una battaglia decisamente importante per tutti quei genitori le adesso sanno che strada imboccare,ke oltretutto c’è qualcuno delle autorità italiane neutrale e se è il caso a favore delle migliaia di famiglie sofferenti x questo skifo di fenomeno…Nn so se quel ke è successo a te possa ripetersi per altri italiani nativi e residenti in questa nazione,xke’ c’è tutto da pensare e niente da esclude re,non è facile e neanche impossibile ke io come altri possa avere il tuo stesso destino con il TM e l’ass.sociale,sai,sto già pensando di mettere in evidenza a qualche giornalista,tutta la mia storia e denunciare l’asse.sociale per abuso di potere alla procura della Repubblica sita a Catania,ma ho dei dubbi sul risolversi della situazione,perché in Sicilia c’è una situazione allarmante di menefreghismo verso il genitore ke vede e constata soprusi e ingiustizie,sai delle limitazioni ke ti pongono gli stessi giudici e chiunque eserciti giustizia da queste parti.Mi fa piacere x te,e mi auguro una buona riuscita a me stesso.

  10. 10
    Sebastiano -

    Senti Ily,capendo quello ke hai passato,perché tu stessa l’hai postato su questo blog,ma come si fa a mettersi in contatto con il Quirinale o col ministro delle politiche del lavoro e solidarietà sociale?E a farmi rispondere inoltre?Se sai come puoi darmi un aiuto per far valere i miei diritti,non esitare a scriverlo qui.Grazie

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili