Salta i links e vai al contenuto

16 anni: pochi amici e isolato dalla massa

Salve a tutti, è la prima volta che scrivo qui. Scrivo questa lettera per avere un vostro consiglio, un semplice parere su questa situazione. Sono un normale ragazzo di 16 anni . Il mio problema è questo : vengo evitato dagli altri, a causa dei miei gusti.
Ovvero non sono frequentatore di discoteche, non fumo nè mi ubriaco, non ascolto la musica che tutti ascoltano, ascolto rock’n’roll, blues , classica, ma soprattutto il jazz. Adoro il jazz, lo suono anche perchè suono la tromba e studio anche in conservatorio . E questo è uno dei tanti motivi per cui sono considerato strano…. ” Ascolta jazz!! Va in conservatorio!!! Che soggetto! ” ( in senso negativo ) , me lo dicono sempre alle spalle. Poi mi piace andare in bici, con due miei amici in giro per la mia provincia, ci sono belle campagne, e camminare molto, altro mio “gravissimo peccato” .

I miei compagni di classe adorano stare seduti al bar per tutto il giorno a parlare di calcio mercato e spettegolezzi cittadini, e non scherzo. Non è che desideri tanto parlare di questi ” interessanti ” argomenti, è solo che vorrei scambiare quattro chiacchere con qualcuno.
Poi non ho molti amici, in tutto ne ho 5, di cui mi posso fidare cecamente. E di questi 5 , due , più grandi di me, si trasferiranno in un’altra città perchè andranno all’università. Di certo non ci perderò i rapporti, però ci vedremo di meno. Altri due abitano già lontano.
Mi tormento continuamente , chiedendomi perchè non riesco a stringere amicizia con la maggior parte dei miei coetanei\e .

Eppure non sono antipatico , nè schizzinoso nè cose del genere, sono un tipo semplice, pratico, che si interessa anche di politica , a cui piace la musica e l’avventura. Molte volte mi è capitato di essere vittima di brutte voci messe in giro da gente invidiosa che mi odia. Ma mi sono sempre riuscito a difendere.

Perchè io non ho tutti questi amici, mentre ragazzi ubriaconi, cafoni , ” commerciali” e privi di una propria personalità , sono sempre al centro dell’attenzione ?? Conoscevo due ragazzi che avevano il mio problema: per risolvere , si sono ” omologati ” alla massa.
Perchè mi evitano tanto?? Sono strano ??

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amicizia - Me Stesso

5 commenti

  1. 1
    psiche -

    Io ho solo due anni più di te, ma ci ritroviamo in situazioni molto simili. Però non sono capace di omologarmi, se una cosa non mi piace non riesco a fingere. Adoro leggere, manga ma soprattutto libri, romanzi storici. Mi rilassa correre, da sola, con il solo suono della musica nelle orecchie. Sai, il 90 % delle canzoni del mio i-pod appartiene ad artisti morti o passati..I Queen, i Beatles, Bob Dylan…Di sicuro non ci trovi Lady gaga, per capirci. Sono decisamente un’anti-tecnologia, ho lo stesso cellulare da 5 anni e non intendo sostituirlo con uno di quei nuovissimi touch, che hanno tutti. Amici veri, su cui so di poter contare ne ho quattro. Lo so che sono pochi, ma sono rapporti che ho costruito con fatica ma che mi danno sicurezza. Ti dico questo perchè secondo me il problema delle amicizie non sta nel sapersi omologare, nel stare tutto il giorno seduto in un bar a pettegolare..Vuoi delle persone così al tuo fianco, vuoi sentirti falso fingendo di amare qualcosa che non sopporti? Non credo. Mi vedo circondata da ragazzi che passano da un gruppo all’altro, indossando personalità come vestiti. Io preferisco tenrmi i miei quattro amici ma essere me stessa.
    Ti senti strano? Come me e te ce ne saranno a centinaia, si tratta solo di aver la fortuna di trovarsi. Io comunque ti troverei davvero interessante. Il mio ex suona la tromba come te, e odia il commerciale. Mi aveva conquistato con queste piccole cose, ma poi mi ha spezzato il cuore e ancora ci soffro. Questo è per farti capire che non devi essere il solito cretino amante del calcio che non sa mettere due parole in croce per essere amato dagli altri..Un abbraccio, nel caso in cui tu voglia parlare in privato con me e approfondire il discorso ne sarei lieta 🙂

  2. 2
    Giulia -

    Sei diverso dalla massa.. sei più particolare.. sei più vero.. forse anche intellettualmente più elevato… sicuramente più raro… il prezzo da pagare è questa sensazione di “solitudine”.. proprio perchè sei “raro”.. è più facile parlare al bar di calcio che ne imparare a suonare uno strumento… Sarai solo fino a quando non diventerai un grande jazzista… (te lo auguro davvero con tutto il cuore!) impegnati a diventare il migliore.. in questa situazione sei sospeso a metà tra la grande massa e i migliori..

  3. 3
    justmyphase -

    Caro jazzista, continua così che la spunti,
    Per ora utilizza il vuoto per dare spazio ai tuoi pensieri,
    fino a che lo occuperanno quasi tutto
    e straborderanno per appagare il mondo.
    Cinque veri amici son tantissimi,
    se fra qualche anno ne avrai anche solo uno (di cui ti puoi fidare ciecamente), ritieniti molto fortunato.
    Continua così, sei giovanissimo e hai tutta ma proprio tutta la vita davanti.
    Ciao..!

  4. 4
    il jazzista -

    @ psiche : mi consola trovare qualcuno come me ! Grazie per aver risposto !

    @Giulia : beh, grazie mille per l’augurio! e grazie per i consigli!

    @justmyphase : grazie per i consigli e per aver risposto! grazie davvero! mi avete aiutato tutti, mi avete incoraggiato, grazie.

  5. 5
    piero74 -

    hai mai sentito la canzone dei pooh “uomini soli” dove ad un certo punto c’è una frase che finisce col dire che in un mondo falso è un uomo vero? proprio ieri ho letto un’aforisma che dice che la solitudine è la patria delle grandi menti; una frase scritta da un anonimo; jazzista, se non ti farai succhiare dalla massa, se non ti adegui in mezzo a questa massa, sicuramente diventerai un grande che avrà grandi idee ed iniziative; psiche, sono d’accordo al cento per cento anche con te; io anche sono così; se ad esempio non ti sopporto, perchè devo dire il contrario? a costo di farmi 1000 nemici, io sono abituato a dire sempre quello che penso perchè se non lo facessi, sarei un falso e ipocrita; jazzista, se vogliamoiniziare una chiacchierata in privato sono sempre disponibile; da come hai parlato, sei una persona che, a livello di amicizia mi interessa. ciao.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili