Salta i links e vai al contenuto

Perversione oppure amore

La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

41 commenti

Pagine: 1 2 3 4 5

  1. 11
    Ari -

    Come faccio a giudicarti obiettivamente?
    Non ti capisco. Mi sembri una marziana. Mi fai terribilmente pena.
    Penso che meriti di star male un pò per questa faccenda.
    Penso che tu “amore” non sappia cosa significhi.
    Penso che sia uno spreco vivere così.
    Magari però ti diverti e stai bene così.
    Auguri.
    Ciao.

  2. 12
    radicedirubino -

    Cara infelicexsempre… che brutto nick ti sei scelta! Nessuno è infelice per sempre nè ahimè felice per sempre. Tutto serve per la nostra crescita, e la la nostra evoluzione, e dobbiamo farne tesoro. Vorrei rispondere nel contempo anche a Raffaele, il quale sostiene che le risposte qui date al tuo problema dimostrano una società che vive il sesso in modo malato. Il sesso è il sale della vita, ma alla stessa stregua quando ce ne mettiamo troppo di sale, anche la vivanda più prelibata diventa immangiabile. Credo che vivere il sesso in modo sano sia cosa innanzitutto molto personale ed al tempo stesso motivo di gioia immensa ..Ritengo che il sesso sia vissuto in modo sano solo quando vibra all’unisono con il nostro sè più profondo. Se proviamo schifo e disgusto per le esperienze fatte significa che per noi sono sbagliate e quindi dobbiamo evitare di rifarle. Importantissimo ,,a mio avviso, è non dimenticare mai l’onestà di comportamento verso chi amiamo o ci ama. Il tradimento è qualcosa che offende la dignità di di lo agisce oltre a quella di chi lo subisce. Ciò non per essere succubi di imposizioni clericali, ma perchè i rapporti in genere e soprattutto quelli sentimentali devono reggersi sulla trasparenza ed onestà ci devono rendere esseri umani migliori e non animali che seguono soltanto il puro istinto. Senza togliere nulla agli animali i quali sono degni di rispetto e che amo tantissimo. Dunque cara infelicexsempre, smettila di pensare al latte versato. Cerca di imparare da questa tua esperienza che seguire le proprie pulsioni non sempre è cosa apprezzabile ma che la vera gioia proviene da una altra direzione. La bellezza del sentimento vero, unita alla passione è cosa possibile se la si cerca con consapevolezza.
    Non bruciare le tue potenzialità in esperienze che ti lasciano il vuoto, cerca l’amore vero e ti assicuro che sarà più appagante anche il sesso.
    Insomma, come l’apprendista stregone ti sei fatta prendere al mano dallo sperimentare cose più grandi di te e che ti hanno travolta. Torna in te stessa. Non per questo le gioie del sesso saranno meno intense, meno emozionanti…Anzi, tutt’altro…avrai la pienezza e la gioia moltiplicate!!
    Dai, volta pagina!!!

  3. 13
    Damocle -

    Io, fossi in Te mi farei aiutare… Come dice paolo cogitoergosum per Te, la parola “normale” ha un significato troppo di larghe vedute! Perdonami, ma sia tu che questo tuo collega mi fate davvero molta pena.. entrambi infelici di sicuro….ma la tua dignità di donna dove è finita? Una donna che si concede a queste frenesie è sicuramente una donna che può piacere a molti uomini, ma è pur certamente una donna di cui un uomo non si fiderà mai…. Riprendi in mano la tua vita finchè sei in tempo e la tua dignità; e a quello mandalo a f……….. good luck!

  4. 14
    Paola -

    Paolo “cogitoergosum” sei un grande! Non potevi scegliere parole migliori. Sono pienamente d’accordo con te! Mi piacerebbe chiederti un consiglio visto che secondo me sei una persona con la testa e con tanti bei principi che purtroppo pochi hanno. Se per favore puoi scrivermi questa è la mia mail paola_326@libero.it Ci conto. A presto

  5. 15
    saidpoetry -

    nn so se siano davvero reali qste stronzate ke hai scritto…ma sinceramente mi ha fatto davvero skifo.ma ke razza di rapporti hai con la gente?rapporto a distanza,rapporto cn un collega di lavoro sposato per giunta…ma dai ma ke ……è sta storia?qui nn si parla di sesso libero e di tabù…qui si parla del rispetto verso le xsone ke nn c è minimamente.tradisci un ragazzo cn u altro addirittura sposato poi se nn bastasse qsto collega va con un amica della figlia,ma dai ke è beautiful??vergogna

  6. 16
    Ombra -

    non mi spreco neanche a dire cosa penso…. quello che siete l’hai già spiegato in modo perfetto e siete liberi di maltrattarvi a vita.
    spero vivamente che la figlia dei quell’essere chiamato papà non lo venga mai a sapere..

  7. 17
    infelicexsempre -

    fortuna che il lavoro mi impegna…ovviamente lui lavora al secondo piano…ma so i suoi orari e riesco a sfuggire…non voglio vederlo…ieri ho visto sua figlia in palestra…sono stata male…penso ci voglia un break nella mia vita…ristabilire un equilibrio è la mia priorità….sono andata in agenzia viaggi…vado in egitto per una settimana…da sola…voglio cambiare…

  8. 18
    Andrea -

    Qualcuno disse: “Non giudicare se non vuoi essere giudicato….”, ma a leggere certe cose ci si rimane di stucco!

    Senza parole, davvero!

  9. 19
    Paolo cogitoergosum -

    Ma io, e molti di noi, egregio Andrea, VOGLLIAMO essere giudicati!
    E francamente avete davvero rotto le palle con sta storia del “non bisogna giudicare”!
    Siete insulsi, vuoti, e ignoranti!
    L’essere umano da quando esiste, è chiamato a giudicare in ogni istante della sua vita, perisino nei sogni!
    E “giudicare” non è diventata una vergogna solo perchè persone vuote, supericiali e bigotte si stracciano le vesti dicendo “non giudicate e non sarete giudicati”!
    E poi, guarda caso, sempre l’ombra della religione, dei sensi di colpa e del “buonismo” emergono anche in epoche in cui si dovrebbe aver capito che oltre che giudicare bisogna persino attaccare e difenderesi, per non essere “fagocitati”!
    Sei senza Parole egregio Andrea? Ma va?? Che bello!!!
    Prova invece a dirne di parole, che sono la manifestazione unica del fatto che dentro un corpo esiste anche un cervello!
    Esprimiti, esponiti, rischia, discuti, controbatti, polemizza, giudica, soprattutto!
    Oppure fatti un giro, commenti tipo il tuo non servono a nulla, faresti meglio ad “ignorare”, se non ti va o non ti senti in grado di partecipare ad un dibattito!
    Perchè… fintanto che non ti troverai al cospetto del “tuo” Dio, qui siamo sula Terra, ricordatelo!
    Qualcuno disse Qualcuno disse: “Non giudicare se non vuoi essere giudicato….”….. Beh, in tutta onestà,,,, sai che ‘mme frega??!!!!

  10. 20
    saidpoetry -

    paolo hai tremendamente ragione…ogni giorno siamo kiamati a giudicare ogni piccola cosa. e poi sento da “andrea” nn giudicare se nn voi essere giudicato”..ma dai!!ci giudikiamo l un cn l altro tutti i giorno…e se nn fosse cosi credo ke nn avremo rapporti con le xsone, xk una storia d amore nasce dal giudizio delle 2 xsone…le amicizie nascono dai giudizi di + xsone…e le inimicizie nascono dal giudizio negativo delle xsone. Ma in ke mondo viviamo…?se nessuno osasse esprimere il proprio giudizio non ci sarebbe + moralità…e vivremmo in una profonda anarkia dove tutti fanno qllo ke vogliono senza dar conto a nessuno…andando ad intoccare xsone ke vogliono vivere normalmente…con sani principi, ke purtroppo oggi vengono a mancare eccetto casi speciali. infelice x sempre…scusami se m xmetto ma devi soffrire x qsta storia xk nn t 6 comportat affatto bene..ti dico la verità, mi disgusta la tua storia. e t prego di nn ripetere + la parola “amore”xk purtroppo nn ne sai neanke lontanamente il significato..!io ho pagato e sto pagando tutt ora uno sbaglio ke ho fatto cn il mio ex…ma niente a ke vedere cn la tua “squallida storia”…è ora ke le xsone cm te paghino…xk il rispetto dei sentimenti è la prima cosa…

Pagine: 1 2 3 4 5

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili