Salta i links e vai al contenuto

Quelle persone che hanno il potere di farci sentire inferiori a loro

Riflessione sociale sui nostri “entourage”.

E’ inevitabile a volte, in altre occasioni potremmo farne a meno, in altre ancora è proprio impossibile non avere a che fare…
Stiamo parlando delle persone che possiedono una capacità particolare, quella di crearci disagi…

Sappiamo tutti che in questa nostra società complessa, alcune persone che frequentiamo (anche in modo ostinato per certi aspetti) hanno la capacità di farci sentire a disagio, in non pochi casi questo disagio si può trasformare in qualcosa di più grave, fino ad arrivare addiritura al “disagio mentale”.

Quelle persone che “sono bravi solo loro” ad esempio, oppure quelle persone che “ogni cosa si faccia… loro la farebbero meglio”, ed ancora; quelle persone che quando uno acquista qualcosa loro se ne vengono fuori col classico “se lo prendevo io lo pagavo sicuramente di meno”…

All’inizio della mia carriera lavorativa, una mia cara zia mi insegnò le regole del vivere sociale, una di queste regole era appunto quella di evitare accuratamente quelle persone che hanno il potere di farci sentire “inferiori” a loro. Francamente non capii subito il concetto, ma dopo qualche anno mi fu chiaro che quella “regola” poteva portare molto lontano ed evitare situazioni di disagio interiore.

Quella mia cara zia aveva capito bene che ognuno di noi ha i suoi modi e tempi per gestirsi la vita, nessuno può essere messo in condizioni di doversi sentire “non all’altezza” da qualcuno che, forse per compensare alcune lacune personali, si reputa talmente “bravo” da dover insegnare a tutto e a tutti ciò che si deve fare nella vita…
Chi ha una o più lauree non ha il diritto di arrogarsi il potere di dispensare “verità” ovunque, spesso è solo “presunzione”.

Ho imparato in breve tempo che ascoltare persone che hanno il potere di farci sentire “piccoli” rispetto a loro, poteva veramente essere di ostacolo per la propria riuscita personale.

E’ che molto spesso, quasi sempre direi, queste persone sono oltretutto invadenti, irrispettose e deridenti verso il prossimo. Spesso inoltre sono persone dotate di una buona dose di fantasia che si trasforma in menzogna creativa, in definitiva sono millantatori che vantano meriti o caratteristiche che poi, col tempo, si scopre che non esistono in loro, causando ulteriore disagio in chi aveva visto in queste persone una sorta di “dispensatori di dritte e consigli” per ogni occasione.

…”Ho appena cambiato lo scaldabagno” possiamo raccontare a qualcuno…ed ecco…”NO, che ti è saltato in mente di cambiarlo senza prima dirmelo, ti avrei portato IO da un riveditore a 80 Km da qui, avresti perso due orette ma avresti risparmiato sullo scaldabagno”…

Questa è la tipica situazione che si instaura con certe persone, purtroppo troppo diffuse nella nostra società.
Quel consiglio di mia zia fu illuminante, avevo 17 anni quando mi disse di queste particolarità “sociali”….

Ricordate che nessuno deve sentirsi inferiore rispetto a qualcuno, perchè spesso chi ci fa sentire “inferiore” o non all’altezza, è a sua volta una persona che soffre di problemi ben più gravi di quelli che potenzialmente può causare in chi ha già qualche distorta idea su se stesso credendosi non capace di gestire la propria vita.

Ognuno ha le potenzialità giuste per vivere al meglio, non facciamoci condizionare dai millantatori, queste persone sono pericolose per la salute mentale a livello sociale.
Ce ne sono già talmente tante di occasioni nela vita dove possono instaurarsi periodi di difficoltà interiori o disagi mentali, almeno cerchiamo di evitare quelle che si possono evitare. In Amore la situazione non cambia, i rapporti peggiori sono quelli dove uno vuole essere a tutti i costi più “bravo/a” dell’altro/a, i rapporti migliori sono quelli basati sulla reciprocità e il rispetto.

PsicoPatik

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Riflessioni

16 commenti a

Quelle persone che hanno il potere di farci sentire inferiori a loro

Pagine: 1 2

  1. 1
    Ari -

    Buona idea.

  2. 2
    Flash -

    ciao! secondo me hai perfettamente ragione, anche se ho appena 15 anni già comincio a notare queste persone e mi creano un determinato disagio dentro me, ma non riesco a dirglielo direttamente e a criticare il loro comportamento, anche perchè e non so bene questo perchè quando provo a criticare una di queste persone la comitiva prende le difese del “cattivo” che a sua volta non perde mai occasione di sputtanarti alle prime parole che dic: ad ex.:”gli propongo tipo un finesettimana a beach volley- e lui se ne esce sempre dicendo che ci devo pensare al fine settimana non tre giorni prima”. Ho un amico così, so dei suoi problemi passati, mentali e anche gravi ma non l’ho mai usati per attaccarlo, lo evito semplicemente anche perchè è convinto di essere il migliore e di avere sempre ragione 🙂 grazie mille sono contento che abbiamo lo stesso punto di vista.

  3. 3
    dony -

    secondo me viviamo in un mondo di arroganti,superficiali ed egocentrici…

  4. 4
    GoAwayFromMe -

    La miglior regola resta la seguente, e vi consiglio di tenerla a mente; quando dispensano i loro consigli-ordini accontetnarli senga battere ciglio con parole adoranti ‘faró come dici tu, hai ragione, menomale me l hai consigliato, avrei fatto un grave errore facendo di testa mia’ per poi fare esattamente il contrario, ovvero ció che avevamp deciso prima. Ripetere questa operazione svariate volte affinché il messaggio arrivi forte e chiaro ^^

  5. 5
    Golem -

    Nessuno puó farci sentire inferori se non lo siamo.

  6. 6
    Vic -

    Detesto questo genere di persone
    e cerco di evitarle, se possibile.
    A me piace il rapporto paritario e soprattutto
    sentirmi a mio agio con persone con
    cui ho anche compatibilità.
    Non dover stare attento ad ogni parola che dico.
    Purtroppo è vero ce ne sono tante, in ogni ambito
    ce n’è almeno una e quindi un pò bisogna
    giocoforsa conviverci.
    Non voglio però vivere per fare contenti loro,
    vivendo come secondo loro dovrei vivere.
    Quindi anch’io faccio finta di dargli retta a parole , poi faccio quello che voglio fare io.

  7. 7
    Yog -

    Il dottor Golem ha chiuso troppo sbrigativamente la questione, anche se il suo asserto é vero. Il problema si pone quando qualcuno vuole farci sentire inferiori e noi lo siamo oggettivamente, ma non abbiamo voglia di sbandierarlo. Un idiota, che si professava il mio miglior amico, un tempo venne a vedere un immobile, discretamente immondo,che avevo appena affittato con grandi sacrifizi e criticò il tipo di mattoni usato per le pareti perimetrali. Purtroppo il condominio era stato edificato con laterizi confezionati con deiezioni umane e lui aveva pur ragione. Lo fece peró in modo tanto saccente che non lo volli mai più rivedere seppure lo lasciai sorridendo. NO CONTACT queste persone possono avere ragione, ma non serve esprimere pareri quando rimedio non c’è. Serve solo a loro a godere sadicamente.

  8. 8
    iosonoio -

    Di persone così egocentriche e maleducate x non dire di peggio, ne è pieno il mondo, pure qua stanno. Si tratta solo di essere coscienti che in realtà non valgono mezzo centesimo.

  9. 9
    Giovy -

    Non sopporto questo genere di persone e ho imparato a tenerle a distanza.Sono i classici tipi che dispensano consigli e danno giudizi gratuiti.Quelli che magari in famiglia non hanno ascolto da nessuno e lo cercano negli altri.Vanno trattati ignorandoli,quando parlano ergendosi a giudici bisogna non considerarli cambiando argomento.Possono essere solo giudici di se stessi e il consenso non possono pretenderlo dagli altri.Prima o poi nella vita trovano qualcuno che li mette a tacere .Sono dei deboli che soffrono di inferiorità e pensano che cosi facendo possono ovviare al loro problema facendo sentire peggio il primo che incontrano.Un consiglio:l’indifferenza è la migliore strategia per questa categoria di pseudo-superiori.La loro è solo voglia di apparire diversi da ciò che sono,perche’essi stessi non sono contenti di come sono e indossano una maschera che li rende secondo loro più forti e sicuri agli occhi dell’interlocutore.

  10. 10
    sara -

    Adoro l’ipocrisia di sta gente. Tutti a dire che le conoscono e ne stanno alla larga, quando sono i primi a esserlo e a cercarle

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili