Salta i links e vai al contenuto

Perdere un’amicizia per amore

Lettere scritte dall'autore  KamillaT

Mi trovo nella situazione in cui non ho la forza di allontanarmi da un mio amico di cui sono innamorata e molto legata. Lui è fidanzato e non lascerebbe mai la sua ragazza per me, per quanto bene mi voglia. E’ ormai un mio punto fisso e anche il solo pensiero di non rivederlo più mi mette i brividi.. ma non riesco a dimenticare questo mio amore per lui..

Io gli sto accanto sempre ma non riesco più a sopportare la situazione che tra di noi non ci possa essere nulla.. sto trovando il coraggio di dimenticarlo provando a voltare pagina ma non vorrei avere i sensi di colpa nel farlo star male e io non vorrei pentirmi subito dopo aver preso quesa assurda decisione.. come si può voler bene, amare qualcuno e poi andar via? è un controsenso e non so nemmeno se lontana da lui riuscirei a sopportare la situazione. E’ un bivio.. una decisione che non riesco a prendere..

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Perdere un’amicizia per amore

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amicizia - Amore

13 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    Yog -

    “Voler bene”, tra maschio e femmina, te lo dico onestamente: vuol dire che ogni tanto una trombata la si fa senza lasciare nessuna/o e senza fare danni, basta un po’ di discrezione, di riservatezza e di protezione, che poi ci vuole in ogni cosa della vita.
    Riservatezza, discrezione, silenzio, protezione… un oceano di riguardi verso il nostro prossimo.
    Sennò si finisce nelle Antologie dei Santi, ma è un destino che non auguro a nessuno, basta leggere cosa gli han fatto, tipo l’ablazione dei globi oculari ed altre amenità.
    Meglio evitare.
    Chiaro che se ti installi l’app governativa “Immuni” sei fottuta, ma non come speri tu.

  2. 2
    Carla -

    Yog, quando scrivi tu ci vuole l’interprete..

  3. 3
    Rossella -

    Quasi certamente vi trovate in una terra in cui siete orfani di una cultura fondata sul valore della famiglia e dovete difendere la cultura del lavoro attraverso il partito e il sindacato che vi danno il senso dell’avventura. Una donna innamorata lascia la sua terra per seguire l’uomo quando si trova in una situazione del genere. L’uomo in questione per essere libero dovrebbe mettersi a fare lo spogliarellista, perché non è vita. Si sarebbe dovuto trovare un lavoro e/o decidersi a finire gli studi.

  4. 4
    Golem -

    Carla, di bene in meglio per te. Con la seconda che ha risposto non basta più il traduttore, serve un esegeta. E io lo aspetto da anni. Ma so che c’è.
    (Ma tu pensi che lui, al limite, potrebbe fare lo spogliarellista per “liberarsi”?)

  5. 5
    Carla -

    Certe risposte non le capisco

  6. 6
    Golem -

    Quali. Puoi indicarle?

  7. 7
    Yog -

    Carissima Carla, لا تقلق إذا لم تفهم ما أكتب ، لا أعتقد أن لديك دكتوراه.

  8. 8
    Esther78Myself -

    Yog, ma che cosa hai detto?

  9. 9
    rossana -

    Kamilla,
    secondo me sì, si può amare qualcuno e decidere di allontanarsi, nell’ottica di dimenticarlo. anzi, se non ci sono speranze di poter essere ricambiati, diventa un dovere nei confronti di se stessi mettere fine alla relazione.

    provaci, magari dopo avergli precisato le ragioni per cui lo fai, di modo che ti possa capire meglio e che non ne sia ferito! patirai per un po’ ma poi starai meglio, ti riprenderai la tua serenità e il tuo futuro.

    magari, inzialmente, trovandogli solo una scusa per l’assenza, in modo da renderti conto se ce la puoi fare o meno… a volte, diluire e rinviare aiuta a raggiungere, prima o poi, l’obiettivo…

  10. 10
    Esther78Myself -

    Ha ragione Rossana! Fai come ti dice.

    Se resti bloccata con lui, la tua vita non si realizzerà mai. “Amare qualcuno ed andare via?”: lui dov’è in questo amore? Tu ami la tua idea inesatta di amore:

    perciò, comincia ad avere amore per te stessa, perché da te stessa “te ne sei andata via” quando hai cominciato a farti rifiutare da lui!

    Forse all inizio sarà dura lasciarlo, forse…. ma ti assicuro che non rimpiangerai mai i “giorni dell alcoolismo”,

    cioè di ora

    che sei dipendente da lui.

    Non ti dà niente= non ti serve a niente questa “relazione”.

    INFATTI, SOFFRI!

    Non equiparare questa sofferenza alla illusoria ombra della “felicità” dell amare struggendosi,

    tipo ai tempi di D annunzio o Petrarca,

    mi pare (non li conosco).

    Amare è avere accanto e stringere : ogni giorno la persona che ami. Il resto NON C’È.

    Cresci!!!

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili