Salta i links e vai al contenuto

Partire per un viaggio da soli, un parere?

  

Salve a tutti, volevo un parere su questa nuova esperienza da affrontare (forse).

Sono un universitario, ho 20 anni e quest’estate non mi sono mosso da casa causa esami, quindi mi volevo concedere una settimana all’estero, nella mia nazione preferita (dopo l’Italia, chiaramente). Ho una concezione di viaggio ,per dire, non comune : quando mi trovo in una città estera devo sentirne il cuore, visitare i suoi luoghi più tipici e nascosti, osservare ogni minimo dettaglio, scoprire ed imparare, mangiare locale e conoscere le tradizioni. Per me questo è viaggiare.

Purtroppo coloro che mi avevano dato una sommaria conferma si sono tirati indietro quando ho chiesto una partecipazione definitiva, chi per un motivo chi per un altro. Ora mi ritrovo solo, con il mio sogno. Da un lato sono determinato a partire, so di potercela fare , sono un tipo che se la cava sempre in ogni situazione, inoltre la “frenesia” del pensare di partire per il paese che adoro non fa che aumentare la voglia di andare, a costo d’esser solo.

Dall’altro la mia parte razionale mi frena con il pensiero di passare diversi giorni da solo in terra straniera ,con la preoccupazione , con una leggera paura di partire. Fino ad oggi ho viaggiato sempre in compagnia, in posti vicini ed anche alcune volte all’estero e questa sarebbe la mia prima vera esperienza totalmente da solo.

Considerando la mia età, partireste da soli?

Quando avete fatto il primo viaggio da soli?

L'autore ha scritto 8 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Attualità - Me Stesso

7 commenti a

Partire per un viaggio da soli, un parere?

  1. 1
    Gaudente -

    quale sarebbe la meta del viaggio ?

  2. 2
    Angelo 9 -

    Se sei un tipo in gamba, come mi sembra di capire, non vedo il problema. Concedersi un periodo di riposo e’ necessario e una settimana di solitudine, lontano dai soliti luoghi, dalle solite persone, dai soliti rumori, puo’ essere salutare anche per la mente. Forse abbiamo perso il sapore e l’importanza della solitudine, premuti come siamo da situazioni stressanti. Questa puo’ essere l’occasione buona per tornare ad apprezzare il silenzio, per concedersi a se stessi senza vincoli. Potresti fare amicizie interessanti nel luogo in cui andrai,ma non le ritengo necessarie. Una mia amica e’ appena tornata da tre settimane in Africa da sola e l’ho trovata straordinariamente in forma, fisica e mentale. In conclusione, al tuo posto partirei.

  3. 3
    Gep -

    @Gaudente : Irlanda del Nord!

  4. 4
    Gaudente -

    non mi sembra un posto particolarmente pericoloso , l’unica disavventura che potrebbe capitarti e’ quella di essere borseggiato , usa il semplice accorgimento di tenere la carta di credito in una tasca diversa dal portafogli e vai tranquillo.

  5. 5
    free9270 -

    Posso darti un consiglio? Esistono dei viaggi di gruppo con persone che si riuniscono per condividere lo stesso viaggio… chessò prova “avventure nel mondo” magari trovi un gruppo che partecipa ad un viaggio in Irlanda…diversamente vai da solo…piuttosto che stare a casa… Io sono andato a capo nord da solo con la mia moto…

  6. 6
    Gep -

    @free9270 : raggiungere capo nord con la mia amata Guzzi è il sogno di sempre, se mai ne avessi le possibilità non indugeró un solo istante a partire anche da solo.

  7. 7
    Kon Kon -

    Gep, ma sono dubbi da avere?
    Prepara subito la valigia!
    Non ti faccio nemmeno l’elenco dei posti in Europa e dell’Asia dove sono stato da solo, perché sembrerebbe di volersi vantare. Ti dico solo che sono giusto da poco tornato da un viaggio a Taiwan, fatto da solo ovviamente.
    E per l’anno prossimo la tradizione sarà rispettata 🙂
    Vai tranquillo e buona vacanza.

    K.K.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili