Salta i links e vai al contenuto

Nostalgia del passato o paura del futuro? Che ne pensate?

Lettere scritte dall'autore  

Salve, scrivo a questo sito per uno sfogo, per dei consigli, e semplicemente per raccontare la mia storia senza essere giudicata.
Inizio a raccontarvi la mia storia da circa quattro anni fa. Ho conosciuto un ragazzo, con il quale sono stata fidanzata poi per due anni. Lui è sempre stato molto immaturo, e la sera quando io rientravo a casa, invece di uscire con gli amici, approfondiva la conoscenza con le sue amiche. Io ho scoperto tutto dopo circa un anno che stavamo insieme, ma purtroppo tutto è coinciso con il periodo più brutto della mia vita.
Ho perso la persona più importante per me, mio fratello. Non avendo un gran rapporto con mio padre (i miei sono separati, e il rapporto con mio padre era molto freddo), la figura paterna per me è sempre stata mio fratello. Avevo un rapporto stupendo con lui. Era lui che mi guidava, che mi dava consigli, che mi diceva quello che dovevo e non dovevo fare, ed essendo 13anni più grande di me, era lui l’uomo di casa. Purtroppo a causa di un incidente stradale ha perso la vita a soli 26 anni.
Mi è crollato il mondo addosso, ho cominciato a prendere brutte strade. Ho avuto problemi con l’alcool, e ho cominciato a fumare spinelli. Ero diventata la classica ragazza sbandata.
In tutto questo il mio ragazzo dov’era? Bè lui non si accorgeva neanche dello stato in cui ero quando mi vedeva, e ha pensato bene di farmi le corna con mia cugina (che ora è la sua attuale ragazza). Non immaginate lo schifo che ho provato.
Purtroppo in quel periodo mi era difficile pensare di perdere qualcun’altro, chi ha provato una perdita così importante penso possa capirmi. Così l’ho perdonato, e siamo andati avanti per qualche altro mese, era ormai passato un anno dalla scomparsa di mio fratello, e all’ennesimo tradimento ho trovato la forza di mandarlo al diavolo.
In questi due anni c’è stato un ragazzo che era perdutamente pazzo di me, che mi ha corteggiato in tutti i modi possibili, sempre con dolcezza e cercando di convincermi a lasciare il mio ex ragazzo per stare con lui. Io però l’ho sempre respinto. Questo ragazzo mi ha fatto uscire dal tunnel, mi ha guidato verso la luce, ed è grazie a lui se ora sono una ragazza pulita (se così si può dire). Così dopo un paio di mesi ci siamo messi insieme.
Ora è il mio ragazzo da due anni. Abbiamo preso una casa in affitto e tra un paio di mesi andremo a convivere. Abbiamo fatto tanti progetti insieme, una casa, dei bambini, e tutte le cose che di solito una coppia sogna un giorno di poter realizzare. Io ora mi trovo in un’assurda confusione. Non so se sto facendo la cosa giusta, non so se lo amo davvero o se mi sono convinta da sola di stare bene con lui solo per la delusione che ho avuto.
Vorrei sapere se è normale che prima di compiere un passo così importante non si sia più tanto convinti, vorrei sapere se è normale che ultimamente mi capita di pensare al mio ex, vorrei sapere se è normale avere solo 18 anni e sentirsi una trentenne senza più voglia di lottare e di andare avanti.
Vi chiedo solo un consiglio, un parere. Vi ringrazio anticipatamente.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

1 commento

  1. 1
    Sara -

    Secondo me non ti sei fermata a realizzare totalmente il tutto,non ti sei fermata a guardare se quello che vuoi lo vuoi veramente o è solo perchè non vuoi rimanere da sola,è brutta la solitudine sopratutto se sei abituata comunque ad aver avuto una presenza maschile guida o comunque una presenza accanto alla tua,ti consiglio di prenderti del tempo per capire quello che vuoi veramente,non correre,se la persona che hai accanto ti ama capirà,devi ritrovare te stessa e la voglia di vivere,inoltre la convivenza è molto rischiosa,in alcuni casi unisce di più in altri divide.
    Sei giovane,a quell’età dovresti spaccare il mondo,per una famiglia e tutto altre responsabilità tipo i figli hai tempo.Pensa a te, perchè se no ti sarà difficile se realizzi gli altri propositi.
    Per quanto riguardo al fatto che ogni tanto pensi al tuo ex può essere al fatto che magari fondalmentalmente tu ti senti di aver avuto delle mancanze nei suoi riguardi per cui lui abbia cercato dell’altro da altre,anche se fosse a cosa ti serviva un uomo il vizio delle donne è la cosa più brutta che ci possa essere,quello che ha fatto a te te può sempre capitare a tua cugina!

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili