Salta i links e vai al contenuto

Non provo più niente verso di lui e mi sento in colpa

Salve, sono nuova del forum e mi serve un consiglio…
Mi chiamo Anna e ho 18 anni. Da 4 anni sono fidanzata con un ragazzo di un anno più grande di me… all’inizio io lo amavo tantissimo, anche se ero piccola, avevo solo 14 anni… il primo anno era tutto perfetto… dal secondo anno lui ha iniziato a comportarsi malissimo con me, mi proibiva tante cose, non potevo neanche uscire in terrazza perché era geloso che i ragazzi del palazzo di fronte mi guardassero, non potevo uscire con le amiche, dovevamo vederci agli orari che stabiliva lui, e se tardavo anche di un solo minuto (e non lo dico per esagerare) era il finimondo, non potevo uscire con nessuno, neppure con i miei, dovevo sottostare alle sue regole assurde… io le ho assecondate per la mia mancanza di carattere e perché lo amavo…
A metà del terzo anno è iniziato a cambiare, fino a diventare quello che è adesso: un ragazzo dolcissimo con me, pensa a tutto non mi fa mancare niente, ha rimediato a tutti i suoi sbagli. Il problema ora è che io credo di essermi innamorata di un ragazzo della mia classe, e la cosa è ricambiata, ci siamo visti qualche volta al di fuori della scuola e ci siamo anche baciati… ora…
Io sono cambiata molto, è come se cercassi altre cose. Sarà orribile da dire, ma è come se mi fossi stancata del mio ragazzo dopo 4 anni… forse perché ero troppo piccola non so. Non voglio giustificare la mia brutta azione, mi sento in colpa anzi…
Ma ora non so cosa fare, il mio ragazzo mi ama tantissimo, gli ho esposto i miei problemi, riguardo ai suoi vecchi e assurdi “ordini” lui è pentito, ha chiesto scusa e ha anche rimediato, devo dire la verità… ma il fatto è che appunto, io è come se non provassi più niente verso di lui, ma non voglio dirglielo perché ne soffrirebbe maledettamente… cosa devo fare? Vi prego aiutatemi… baci, Anna.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

20 commenti a

Non provo più niente verso di lui e mi sento in colpa

Pagine: 1 2

  1. 1
    Danilo -

    Magari se lui continuava a trattarti male continuavi ad amarlo vero?

  2. 2
    Credo -

    Ciao Anna,
    secondo te? cosa devi fare?…. 1° parla al tuo attuale ragazzo, prenditi le tue responsabilità e lascialo con rispetto… perchè se non lo ami più.. lo prendi solo in giro.. 2° stai attenta al nuovo.. potrebbe essere solo un fuoco di paglia.. per il resto.. è normale che sei cambiata, eri una bambina, ora sei cresciuta..

  3. 3
    lisina -

    ciao anna..ma io credo che è normale questa tua reazione…iniziare una storia a 14 anni è davvero presto…sei cresciuta e sicuramente ora cerchi altro solo per il semplice fatto che ti sei stancata della tua storia..il mio consiglio come ha scritto sopra credo è quello di parlare apertamente e sinceramente al tuo ragazzodi quello che ti sta accadendo..so che può essere difficile,ma anche continuare a fingere di amarlo e nel frattempo provare qualcos altro per un altra persona non è ne bello ne rispettos per la persona con cui sei stata per 4anni.E credimi se dovesse venire a scoprirlo da solo sarebbe ancora più doloroso per lui…..

  4. 4
    Anna1991 -

    Ciao… oggi ho parlato col mio ragazzo… lui mi ha chiesto “mi ami?” E io non ho risposto, perchè non sapevo davvero cosa rispondere… poi ho detto che era meglio se ci lasciavamo perchè forse così avrei potuto avere tempo per capire cosa provavo. E lui l’ha presa veramente male… ha iniziato a ricordare i nostri momenti insieme e si è messo a piangere… mi sono sentita malissimo. Morale della cosa, ci ho ripensato perchè mi sembrava di aver fatto una bastardata… però abbiamo deciso di vederci solo nei fine settimana e lui mi ha lasciato più libertà…
    uffa… perchè non riesco ad impuntare i piedi?

  5. 5
    Credo -

    Stai sbagliando… perchè così lui si sta solo illudendo che il tuo è solo un periodo.. e da come hai scritto.. ti è dispiaciuto, ma ti ha seccato di più il fatto che non sei riuscita a lasciarlo.. sei cresciuta, sei cambiata.. e allora comportati da donna e lascialo.. soffrirà, ma prima o poi starà meglio..

  6. 6
    Sergio -

    Sei ancora molto ragazzina… sono proprio gli atteggiamenti ad indicarlo…

  7. 7
    Anna1991 -

    Salve, e grazie a tutti per le risposte… ieri sera avevo finalmente trovato il coraggio di lasciare il mio ragazzo. Ma stamattina si è presentato da me in lacrime dicendo che non poteva stare senza di me… io sono troppo confusa e davanti alle sue lacrime, purtroppo cedo. Così stasera ci siamo visti, mi ha portata a cena e siamo stati bene. Però abbiamo deciso di non vederci più spesso, perchè per il 90% la nostra storia è stata rovinata dalla routine, quindi ci vedremo solo il sabato, e durante la settimana, ognuno è libero.
    Io, maledizione, non riesco a capirmi. Un momento sono sicura di volerlo lasciare, un altro ci ripenso perchè so che sta male. Indubbiamente gli voglio molto bene, ma a volte quando sono con lui, mi capita di ripensare all’altro, che poi mi manca… poi penso a cosa potrebbero pensare i nostri amici (in comune) o la sua famiglia nel caso dovessimo lasciarci. Il loro giudizio mi preoccupa, soprattutto quello degli amici, perchè noi siamo visti come la coppia “stabile” e quello che potrebbero pensare di me, mi spaventa. Secondo voi perchè mi succedono queste cose? Da una parte vorrei lasciarlo, dall’altra no perchè mi dispiace. Non riesco a capire se lo amo ancora o no. Quale potrebbe essere una soluzione?

  8. 8
    andy -

    ma veramente credete che sia l’età?
    queste sono le donne italiote.

    così a 18 quanto a 40.

    fanno la pacchia alla faccia nostra.
    la pacchia.

    in questo stato di cose non ci sono speranze.
    bisonga tornare a tenerle segregate in casa, questa è la verità.

    attaccatemi pure, ma se vi innamorate uomini, non vi illudete.
    chi prima, chi dopo passerete tutti da qui a piangiare.
    oppure a farvi UMILIARE, nel qual caso donne del genere prima se la spassano, poi ci ripensano e tornano.
    e voi li a eseguire gli ordini.

    perchè uscendo ne vedo un sacco di sti soggetti azzerbinati, palesemente cornificati, lasciati e ripresi 20 volte che a tavola mentre mangiano la pizza.. fanno “i duri” eppoi usciti dalla pizzeria le loro femmine gli mettono il collare.

    ieri l’apoteosi.
    una ex-figa ora cessa (brrrr) con un figlio a carico che ha lasciato il precedente convivente e poi come è possibile, mah, è riuscita a trovarsene un altro.
    con tante donne che ci sono come puoi.. brutta e con un figlio.
    ma vabbè.
    e il bello è che con questo ci ha fatto un altro figlio!
    poi finalmente sono riuscito a vederlo in faccia.
    il classico bambinone che non ha mai visto na donna in vita sua.
    lei tutta felice col passeggino in tarda serata in un locale dove c’è musica alta e fumo (brrrrrrrrrrrr).

    eppoi cosa vedi?
    gente seria e sofferente col fegato marcio come sergio ridotta a stare da solo e vedi queste che anche sull’orlo del precipizio, riescono a sfangarla.

    è una ingiustizia sociale vergognosa, il potere di queste qui.
    i nostri avi si possono vergognare di come un paio di generazioni di omuncoli hanno distrutto tutto.

    e poi st’assunto che una a 18 anni è piccola…
    le vostre mamme vi han messo al mondo a questa età e il giorno dopo erano in cucina.. SVEGLIAAA!

    ma perkè nn son nato 60 anni fa?
    son stufo di sentir ste baggianate travestite da verità.

    ps: ma vi affannate a darle consigli?
    questa prima si farà l’amico.
    poi se NON è affidabile tornerà dall’ex ke SE LA RIPRENDERA’.

    la pacchia.. ovvio.

  9. 9
    Sergio -

    Scusami sei abbastanza grande per decidere.

    Tu vuoi un altro, l’hai tradito il tuo ragazzo, ma ti dispiace… e che è un cane?

    Digli la verità, digli che vuoi un altro e piantala.
    Questo è l’inizio di una bella carriera di lascia e prendi.

  10. 10
    Anna1991 -

    Scusa Andy, ma non credo che puoi permetterti di dire queste cose, visto che non mi conosci. Ne tanto meno puoi fare di tutta l’erba un fascio. Dire “peccato che non sono nato 60 anni fa” per queste cose è assurdo. Se ci si trova in uno stato di insicurezza o confusione, non vuol dire che si è migno**e o altro. Forse tu hai avuto una brutta esperienza che ti ha portato a dire così.
    Grazie comunque per i “consigli”…

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili