Salta i links e vai al contenuto

Non se ne può più

Buongiorno a tutti, vorrei segnalarvi che il Grande Fratello (Tanto per citarne uno) veramente ha scassato il….. in quanto, non è possibile che per dover guardare un film intelligente debba aspettare l’una di notte, io al contrario di queste persone alla mattina presto mi devo svegliare per andare a lavoro e non è veramente ammissibile che se devo pensare ad un futuro con la mia compagna debba aver il timore che un mio figlio ipotetico un indomani cresca circondato da queste cose che sparano in continuazione alla televisione… ormai è tutto lecito transessuali, ragazze che per fare carriera vendono il c… gente dentro a una reggia che si lamenta perché la piscina non è abbastanza riscaldata e piangono perché il padre che hanno visto il giorno prima.. dice: figliuolo vai dentro e vinci a pallavolo che sei il migliore… ma ci rendiamo conto? Attenzione questa non è invidia ma essere razionali e obbiettivi.. non vi chiedo di fare nulla perché purtroppo è solo colpa nostra, del resto se non ci fossero i drogati non ci sarebbero nemmeno gli spacciatori!!!!!!!!!!!!
Grazie per l’attenzione. Cordiali Saluti.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Attualità - Cittadini

1 commento a

Non se ne può più

  1. 1
    magirama -

    Ciao! Fa piacere vedere che molta gente la pensa come me!! Scusami ma non avevo letto questa tua lettera, giusto ieri ne ho scritta anch’io una lunga riguardo questo tema, l’ennesima (e frustrante) edizione del grande fratello con tutti i fronzoli sociali che genera, questa trasmissione più tutto il resto.
    Concordo perfettamente con te, in quanto spettatore, cittadino italiano e (spero) futuro genitore, sono molto preoccupato per come stanno andando i media, vere armi di distruzione di massa, puro veleno per le nostre menti e per l’atteggiamento dei ragazzi.
    Bello il tuo ragionamento sullo sport, effettivamente ormai i genitori iscrivono i figli a club o scuole sportive non tanto per far svolgere loro un’attività fisica e accrescere il loro bagaglio culturale/sociale, lo fanno nella speranza che diventino nuovi talenti, che arrivino in alto scoprendo fama, gloria, ma soprattutto soldi. Inutile nasconderlo, già nelle scuole calcio gli allenatori insegnano ai pulcini i trucchi e le scorrettezze per guadagnarsi furbescamente un rigore o cose del genere. Stessa cosa vale per pubblicità o spettacoli televisivi. Qualcuno sostiene che io ce l’abbia con Mediaset (di fatto, l’unico rapporto che ho con la Rai, è il pagamento del canone, poi potrebbero anche oscurarla e nemmeno me ne accorgerei), però obiettivamente trovo che trasmissioni come “Io canto” o come “Peter Pan” (quella con Bonolis) siano davvero di cattivo gusto. I bambini sono belli, teneri, nel loro caso anche bravi, però sono schifosamente strumentalizzati, viene sfruttata la loro immagine innocente per fare ascolto a fronte di genitori che li spingono alla ribalta, un discorso analogo ai cuccioli della Hunziker sul bancone di Striscia, altra trasmissione che denuncia sempre le stesse cose e sempre allo stesso modo. Ma vogliamo appunto, parlare dei grande fratello?? Oppure di altre nefandezze come “C’è posta per te”?!? Di male in peggio…
    Hai ragione, i palinsesti sono osceni, altro che fascia protetta, la fascia “cerebrolesi” (che inizia sempre più tardi, 21.10-21.30) è piena di programmi insulsi e stracolmi di pubblicità, le cose migliori sono a orari improponibili e non devono fare concorrenza a queste porcherie.
    Cosa ti rimane?? Io per dire, ho preso SKY, costa ma è migliore, grande scelta, orari giusti, possibilità di registrare, poi per me che amo il rugby e il basket è l’ideale, forse faccio il gioco di questa tv, ma per quanto mi riguarda è l’unica cosa da fare per avere cose decenti.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili