Salta i links e vai al contenuto

Non esco con un ragazzo da un anno e mezzo… è normale?

Ciao a tutti. Ho 32 anni e non esco con un ragazzo da un anno e mezzo. Non sono esteticamente una bella ragazza, ma non penso sia il motivo principale di questa solitudine o mancanza. Le mie domande sono : E’ normale? Dipende solo dalla fortuna o destino? Perché sembra che per molti non sia una cosa definibile normale e la pressione sociale si fa sentire. Grazie a tutti.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

24 commenti a

Non esco con un ragazzo da un anno e mezzo… è normale?

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    Luca -

    Ciao Alice, hai centrato il punto, non esiste il normale e l’anormale, ma la pressione sociale, è per quello che ti stai sentendo così. Esiste il “Alice sta bene in questa situazione o no ? ” La risposta è No, altrimenti non saresti qui, allora dobbiamo sempre combattere per le cose che ci fanno star bene. Se la risposta fosse stata “Si Alice sta bene” allora potevi continuare.
    La domanda che ti faccio è : la tua vita è solo lavoro e casa, casa e lavoro, oppure hai una vita sociale, interessi, viaggi, sport? Perchè se non interagisci con gli altri, il problema è quello più che altro, su quello devi lavorare il resto verrà da se, se fai sport, frequenti persone, partecipi a feste, allora sei a buon punto, arriverà anche la frequentazione maschile, se sei sempre a casa ed hai difficoltà a relazionarti con gli altri, invece lavoraci su, magari con un professionista. buona fortuna

  2. 2
    Angwhy -

    Pressione sociale?io sono stato anche di piu senza uscire con nessuna ma non ho sentito nessuna pressione,tranne ai testicoli,ma è un problema,quello,che non dovrebbe riguardarti

  3. 3
    Simone Racioppa -

    Io ho 26 anni e ti posso dire di non aver mai avuto una ragazza, e non ho niente che non va. Purtroppo nessuna mi ha mai dato una possibilità di mettermi in gioco e di dimostrare il mio vero valore. Ora mi ritrovo a essere la Bestia de “La Bella e la Bestia”: senza ragazza mi sono molto abbrutito e tutte le qualità che ho coltivato finora nessuno è in grado di riconoscerle, eccetto chi mi conosce bene. L’unica cosa che posso fare al momento è far assaggiare loro tutto il veleno che ho in corpo.
    Fossi in te mi preoccuperei di più se nessuno ti volesse a quest’età. Una ragazza a 25 anni e senza fidanzato ha già qualcosa che non va. Vedi tu.
    Ad ogni modo la lettera non mi sembra molto esaustiva…

  4. 4
    Morirelentamente -

    Dipende da tante cose…dipende dal contesto sociale in cui vivi. …dipende dalla tua personalità, dalla tua apertura o chiusura verso gli altri….dipende dalle conoscenze che si hanno….dalle persone che si frequentamo..
    Ovvio che se non hai una vita sociale attiva, non è facile fare amicizia con gli altri e conoscere gente. Iscriviti in palestra o ad un corso di ballo. Li le occasioni nn mancheranno

  5. 5
    Alice2345 -

    Non ho voluto dilungarmi in una lettera troppo lunga o prolissa. Ho normali uscite nei weekend con un amica. In queste uscite non facciamo nulla di eclatante. Conosco abbastanza persone ma a mio parere sembra molto un discorso di fortuna. Ho amiche perennemente fidanzate che non hanno mai avuto il problema di stare sole, vedono la mia situazione anormale e tragica. Probabilmente le donne single vengono viste un po’ diversamente rispetto agli uomini single (si tratta di una mia opinione). A volte mi sento la “sfigata” della situazione. Magari ho solo una concezione un tantino distorta della situazione. Sicuramente esteticamente non brillo di bellezza e già, magari, questo non agevola le cose…

  6. 6
    Rossella -

    Io penso che questo dipenda dal fatto che è diventato sempre più difficile regolare la propria vita e i propri costumi ad imitazione di un modello che è rappresentazione di qualcosa che esiste e che in natura si rispecchia nella forza delle idee innate che sostengono i caratteri più “aristocratici”. Il vasto corpus dei decreti conciliari di Trento (che l’istituto delle scienze di Bologna ha sintetizzato in 140 pagine di una moderna edizione critica) dimostra che nella soluzione di questo problema tanta parte ha la disciplina ecclesiastica. Il dogma e la teologia negli ultimi quarant’anni si sono indeboliti perché tutto il peso della chiesa del post-concilio poggia sulle spalle del santo padre e il clero è una massa che non ha nessun rapporto con i membri della famiglia umana e per questa ragione si limita a trasmettere il deposito della fede senza tenere conto del fatto che Cristo non è stato dato agli uomini solo come redentore nel quale avere fiducia…

  7. 7
    Rossella -

    …Egli è il legislatore al quale dobbiamo obbedire e proprio per questa ragione la chiesa ci consente di guadagnare quella sicurezza che il mondo ci toglie (es.) assolvendoci dai nostri peccati in nome di Cristo e di ricevere l’eucarestia fisicamente o spiritualmente. L’idea che si debba ricevere fisicamente la comunione, di fatto, ci conduce all’errore perché ci abitua a credere che Cristo Vi sia contenuto soltanto in seno, in figura o virtualmente. L’onore e la venerazione che tributiamo alle immagini va sempre nella direzione del rafforzamento del carattere attraverso il ricordo e la meditazione degli articoli di fede. I caratteri più aristocratici ci suggeriscono l’idea della santità, ma la loro fiducia nelle idee li rende altrettanto deboli e per questo hanno bisogno di essere edotti dai vescovi che devono restare uomini liberi per spronarli a coltivare la loro devozione, con tutto quello che la cosa comporta l’essere prigioniero di Cristo.

  8. 8
    Angwhy -

    Direi che il commento di Rossella dovrebbe averti levato ogni dubbio,oltre a farti capire che c’è di peggio nella vita

  9. 9
    Golem -

    Eppure… Sì non sembra la “vecchia” Rossella; seppure fuori tema qui la logica scorre, e questo aspetto non collima con quello amato nella Rossella pre vacanze estive. Eppure, ripeto, nonostante questo drastico mutamento è come se ne sentissi la presenza in questi post. Nostalgia canaglia.

  10. 10
    Andrea -

    Ma quale fortuna e destino, non stai giocando la schedina, è tutto collegato a ciò che sei dentro e fuori, hai detto di non essere una bella ragazza, non è poco già questo…Caratterialmente come sei? Come la lettera che hai scritto? 4 righe e basta, non ci hai detto niente. Non sei una bella ragazza e non spicchi di brillantezza, però parli come se dovesse cascare dal pero l uomo della tua vita. Io proverei a cambiare abitudini, luoghi, amicizie, insomma proverei a smuovere le acque, magari inizi ad andare in palestra a mettere su un bel fisico e perché no ad attirare l attenzione dei bavosi pompati:) insomma prova ad avere più iniziativa anche con l altro sesso, mettiti in gioco senza paure.Sei mai stata con un ragazzo? Ciao Alice

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili