Salta i links e vai al contenuto

Un muro di silenzio su Ingrid Betancourt

Lettere scritte dall'autore  

Mi chiedo come mai ad un periodo, in cui la liberazione di Ingrid Betancourt e degli altri prigioneri in ostaggio della FARC, sembrava cosa fatta, ne segue uno di silenzio angosciante, quasi di totale dimenticanza, ma dove sono tutti i governi che si erano “dati da fare” per favorire questo evento? L’unica cosa certa è che è in gravi condizioni e necessita di cure mediche specialistiche. Possibile che nessuna delle Associazioni per i Diritti Umani, le organizzazioni o altro, possano penetrare questo muro di silenzio?

L'autore ha scritto 44 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Mondo

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili