Salta i links e vai al contenuto

La mia inquietudine

Il 5 gennaio del 2012 la mia ragazza dopo 5 anni e mezzo decide di lasciarmi perché non prova più i sentimenti di un tempo, io ho 28 anni e lei 26.. da quel momento inizia il periodo più brutto della mia vita alternando momenti di vuoto a piccoli spiragli di luce, passano i mesi sperando che lei possa cambiare idea ma ogni volta che affrontiamo il discorso ne esco sempre distrutto perché mi ferisce con ogni sua frase, in questi mesi continuiamo a sentirci e a vederci come prima ma senza effusioni amorose o altro, provo ad allontanarmi da lei ma non riuscendoci continuo questa lenta distruzione che ancora oggi mi porto dentro, il 15 giugno esplodo davanti lei e piangendo le dico ciò che provo e ciò che ho provato.. non volevo intenerirla ma avevo semplicemente bisogno di sfogarmi, ovviamente anche in quell’occasione mi manda a casa con un netto rifiuto e decido per quanto possibile di non toccare più l’argomento. Sono passati 33 giorni e lei non mi ha più chiesto come sto o come sono stato, mi cerca via sms più volte al giorno scrivendomi i vari buongiorni e buonanotte ma ci vediamo molto poco e tutte le volte che ci vediamo è lei a proporlo… ormai comunque sono rassegnato e vivo nell’angoscia che un giorno o l’altro mi dica che si frequenta con un altro ragazzo, quel giorno dovrò prendere una decisione drastica e credo’ che sparirò per sempre dalla sua vita augurandole buona fortuna ma fino ad allora mi consumerò piano piano giorno dopo giorno e nel profondo del mio cuore continuerò a sperare che lei cambi idea. Resta comunque il fatto che non capisco questo suo comportamento.. si fa vedere poco ma si fa sentire quasi sempre.. anche 3/4 volte al giorno ma sempre per sms.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

10 commenti

  1. 1
    wild steel -

    ma svegliaaaaaaaaaa svegliatiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii.
    ma dove sono finiti gli uomini??????

    ha un altro da molto prima che ti lasciasse, ti sta trattando come un cane da tenere al guinzaglio e usare quando serve, e intanto dice alle amiche e al mandingo di turno (non certo 1) che se la scopa: “mi fa pena”.
    28 anni e frignare davanti a una femmina come un poppante…stai perdendo la dignità te ne rendi conto????
    ma siccome voglio aiutarti, ti dico le cose da fare da ORA in poi:

    1) innanzitutto, EVAPORA con quello schifo che ti ha lasciato. non deve ricordare neanche il tuo nome. niente più contatti, niente più sms, cambia numero se puoi;

    2) visto che crederai di non farcela all’inizio, su questo sito vai alla lettera “lasciateli perdere, lasciateli voi”. leggila e leggi tutti gli interventi di ale. poi vai su “come riconquistare un amore” e leggi tutti gli interventi di maxim;

    3) a questo punto, manca ancora un tassello, il più importante: capire cosa sono le femmine. vai su “la mia ragazza mi ha lasciato” e leggi tutti gli interventi di andy da pagina 75 in poi.

    purtroppo amico mio, capirai che non sei nè il primo, nè l’ultimo a subire questo scempio, e che le femmine sono tutte schifosamente uguali nel loro putridume.
    farà male, un male cane.
    soprattutto quando ri renderai conto che quella che ti sei tenuto a fianco per anni non è che l’ennesima meretrice, esattamente uguale a tutte le altre (quando invece ti sentivi un fortunello a stare con lei vero?), che ha recitato con te e continua a recitare davanti al mondo, in primis i suoi genitori, la parte della single che ha lasciato perchè il sentimento si era affievolito ma che sta soffrendo quanto e come il lasciato.
    ma non sarai più cieco.

    detto questo, femmine vergognatevi.
    state rovinando la vita di troppe persone, state rovinando la società in nome del vostro “diritto” di meretricio libero.
    è ora di dire basta. BASTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA.

  2. 2
    Ascolta -

    http://www.youtube.com/watch?v=bp_Gpyyj5XY&feature=BFa&list=LLfsjoZ7PN65ZbjhLlhauJXQ

  3. 3
    enù -

    Caro wild steel, sei l’ennesimo noioso che fa di tutta l’erba un fascio.
    Sempre così…se è un uomo a scrivere che la donna lo ha lasciato, tra i commenti arrivano quelli come te che insultano e danno contro a tutto il genere femminile. Se invece è una donna a scrivere che l’uomo l’ha lasciata dopo mille atteggiamenti irrispettosi, tra i commenti ci si limita solo a dare dei consigli a quella povera ragazza dicendole di andare avanti.
    E’ una noia leggere sempre i soliti commenti di voi uomini!!
    Siate un pochino intelligenti e cercate di capire che in amore fanno soffrire sia le donne che gli uomini allo stesso modo!!!!!!!!!!!!!
    “detto questo, femmine vergognatevi.
    state rovinando la vita di troppe persone, state rovinando la società in nome del vostro “diritto” di meretricio libero.”
    Ma ci rendiamo conto? Dovresti vergognarti te per ciò che scrivi.
    Al Mondo di str*** purtroppo ce ne sono a bizzeffe, e sono sia donne che uomini!
    Facciamola finita con questa storia che se una donna lascia il proprio uomo dicendo che non ama più ma che poi si continua a far sentire, allora è una putt*** che se ne approfitta, che ha già mille altri uomini e che è la feccia dell’umanità. Mentre se è l’uomo a lasciare dicendo di non amare più…be’…sai com’è…l’amore finisce, capita, bisogna andare avanti. E in questo caso nessuno dà contro a lui…
    Mah!!!
    E’ proprio uno schifo perché io da donna ho vissuto quello che ha vissuto campello, e come me sicuramente altre tantissime donne. Ma non per questo insulto tutto il genere maschile!!!

    Caro campello, mi dispiace per come ti senti. Il consiglio che posso darti è quello di tagliare tutti i ponti, qualsiasi tipo di contatto con la tua ex. Chi lascia (di solito, ma non tutti) è portato a continuare a farsi sentire perché abituati a sentirci, perché legati da affetto, perché…boh…non lo so, perché non mi è mai capitato in prima persona. Però un motivo ci sarà, e non voglio credere che sia solo per far del male all’altro. Forse nella loro testa è semplicemente un modo per espiare le loro colpe, per sentirsi un pochino meno in colpa. Ok, ti chiamo, ti faccio capire che cmq sia e cmq vada io per te ci sono, e magari te stai un pochino meno male.
    E non capiscono che invece si sta peggio, perché ogni volta è un’ulteriore conferma del fatto che non ci vogliono più.
    Io per stare un pochino meglio, ho dovuto pregare, purtroppo anche trattare male il mio ex e praticamente litigarci, in modo da non essere più contattata da lui. L’ultima volta gli ho dovuto dire cose molto forti in modo che lui se la prendesse e per orgoglio non mi contattasse più. M’è dispiaciuto, ma almeno ha funzionato…perché tutte le altre volte che glielo avevo detto con le buone, non mi aveva dato retta.
    Insomma…per stare un pochino meglio bisogna separarsi completamente.
    All’inizio si sta malissimo, ma sempre meglio di una continua mazzata sul collo ogni volta che la vedi o senti. Piano piano, starai meglio.
    Te lo auguro. Ciao!

  4. 4
    Andrea74 -

    Enù hai ragione su tante cose ma mi permetto di pensare male di QUESTA (non di tutte) ragazza (intendo la ex di Campello).

    Non so se certe cose le hai dette per convinzione oppure (lasciamelo dire) per buonismo, però mi risulta impossibile credere che tutti quei contatti siano per bontà ed altruismo. Temo che invece sia per tenere la porticina aperta, però non voglio che pensi “uff sempre il solito commento” e quindi ti spiego perché.
    Se volesse fargli del bene, lo chiamerebbe proprio, invece ricorre ai messaggini del cavolo perché sono meno impegnativi, non è costretta a dire cose dolci, a rispondere a domande, etc.
    Gli sms, se ci pensi, sono un monologo. Tu scegli cosa dire, invii e tanti saluti. Se l’altro risponde, puoi scegliere se andare avanti o chiuderla lì. Non solo: hai notato che Campello ci ha riferito che costei non gli chiede MAI come sta? E sai perché? Perché non è così interessata a sapere come sta, è interessata a farsi viva per mantenere “a livello” i sentimenti di lui. Altrimenti entrerebbe in argomento, gli chiederebbe “ma tutto ‘sto messaggiare, o quando ci vediamo, poi stai male?”
    Se non chiedi non è perché sai, ma perché non ti importa.
    Ad ogni modo, al contrario di wild steel, io penso che lei NON abbia nessuno, ed è anche per questo che mantiene il rapporto con Campello. Se ci fosse un altro, Campello dice che troncherebbe, ma probabilmente sarà lei a non ricordarsi più, tutte le mattine, di mandargli il buongiorno.

  5. 5
    enù -

    D’accordo…accetto la possibilità che tu abbia ragione Andrea74.
    Ma tornando al solito discorso, NON sono SOLO le donne a fare una cosa del genere!!! Lo fanno anche gli uomini.
    Anche gli uomini tengono aperti i contatti, tenendosela “buona”. Con cattiveria o buona fede che sia.
    E se anche la ex di campello fosse una su cui pensare male (spero che non sia davvero così), per favore, non insultiamo tutto il genere femminile!!! E non insultiamo nemmeno lei, perché fino a prova contraria, abbiamo sentito la versione di una sola campana. E l’intelligenza ci suggerisce che per sapere la verità, bisogna sempre ascoltare entrambe le campane!! E il più delle volte, neanche allora riusciamo a sapere tutto!
    Siamo su questo sito per scambiarci consigli, suggerimenti, opinioni (con i pochi dettagli che riceviamo), ma non per insultare!!! E’ davvero triste come cosa…
    Facciamo uno sforzo e scambiamoci critiche costruttive e non distruttive, consigli per cercare di far stare un pochino meglio chi non se la passa tanto bene. Prendere a parole gli ex e tutto il genere a cui appartengono, non mi sembra una cosa molto utile!

  6. 6
    campello -

    grazie a tutti..anche oggi mi ha chiesto di vederci e ci siamo visti 20 minuti..

  7. 7
    enù -

    Secondo me campello, finché non ci darai un taglio netto, starai male. Solo quando riuscirai a staccarti del tutto comincerai piano piano a risalire…
    Ma se preferisci continuare a vederla e sentirla, nessuno può dirti nulla. In questo modo, però, non puoi pretendere di guarire nel migliore dei modi.

  8. 8
    Andrea74 -

    @Enù: PAR CONDICIO. Ora ti dico che cosa penso dei miei colleghi uomini. Non di quelli onesti, ma delle canaglie seriali, così capirai che lancio i miei strali non contro il genere femminile, ma contro le canaglie.

    L’uomo canaglia seriale, con varie declinazioni/varianti, conosce un solo motore, che non è l’amore, ma l’attrazione fisica/sesso. Sta con una ragazza e le dice di amarla solo finché ne è fortemente attratto. Arriva ad autoconvincersi di amare. Quando per qualunque motivo l’attrazione cala, e non è detto che sia sempre colpa di un’altra, lascia la ragazza con scene strazianti, durante le quali piange molto e dice cose mooooooolto contraddittorie per non chiudere per sempre la porta. Spesso però un’altra in effetti c’è già. Da settimane. Che ci sia o non ci sia l’altra, dopo aver lasciato l’uomo canaglia seriale si fa vivo ogni tanto, a volte gridando il suo amore ma sostenendo di essere confuso e di non sapere cosa fare, a volte decretando che la fine della relazione è l’unica salvezza per entrambi. GODE nel vedere la sua povera ex smagrita, con le occhiaie, disperata e disposta a tutto, perché se non trova (o se sta con un’altra: se finisce male con la nuova ragazza) è sicuro di poter tornare indietro e fare del sesso di superqualità, perché la ex devastata darà tutta sè stessa, appassionata, speranzosa com’è. Solo sesso, per due/tre volte, per poi sparire per sempre, cinico e sordo a qualunque richiesta di contatto, di calore umano.

    Come vedi, Enù, sono “bipartizan”. Io AMO le donne, non le odio, io ODIO LE CANAGLIE, di qualunque sesso.

  9. 9
    wild steel -

    alla femmina non rispondo proprio.

    e tu andrea74, sei del ’74… non dici che è un attimo ora di svegliarsi?

    vai qui, leggi i miei interventi e impara: http://www.letterealdirettore.it/mi-sento-solo-4/comment-page-1/#comment-231831

  10. 10
    enù -

    D’accordo Andrea…non mi devi “giustificazioni” o chissà cosa…non c’è bisogno che scrivi queste cose. Io stavo solo chiedendo di non insultare tutte le donne esistenti su questo pianeta. Così come non vorrei che si insultassero tutti gli uomini! Siamo diversi, ma gli uni senza gli altri, non potrebbero vivere. Questo è certo. Quindi tanto vale avere l’intelligenza di saper convivere.
    Ci tengo a precisare che di certo non ce l’ho con te, Andrea, e non ho una cattiva impressione di te…non ti conosco nemmeno.
    Sull’altro essere che risponde di tanto in tanto a questa lettera, invece, una qualche impressione ce l’ho, ma spero vivamente che sia sbagliata. Non conoscendo nemmeno lui, sicuramente mi sbaglierò…ripeto: spero!
    Stanno prendendo una brutta piega questi commenti…torniamo a focalizzarci su campello!! 😉

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili