Salta i links e vai al contenuto

Mi manca da morire.. ma ho sbagliato

Lettere scritte dall'autore  primo12
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

64 commenti a "Mi manca da morire.. ma ho sbagliato"

Pagine: 1 2 3 4 5 7

  1. 21
    primo12 -

    Cmq la verità è se anche consapevole della chimica e dell’intossicazione…son passati 2 mesi dalla ultima volta che ci siamo scontrati..ma se mi viene in mente…cioè tutti i santi giorni, il mio cuore impazzisce…così come il mio umore…Muoio alla idea che stia con un altro..così come moriva lei quando rifletteva sulla realtà. .e cioè che mi sfiorare qualcun altra…Perché soffro ancora cosi tanto…nonostante la conasapebezza di tutto?!

  2. 22
    primo12 -

    c.... ho una bella moglie…corteggiata da più uomini..possibile che in 18 anni di matrimonio si sia assopito qualcosa ed io ho sbattuto il grugno su di un altra?Posso essere stato così ingenuo da innamorarmi di questa fino a star così male tutt’ora? Vorrei tornare indietro ed evitare il tutto..soprattutto ferire e addolorare mia moglie..Porca tro.. che rimorso. ..E questa ancora nella testa…non riesco a rimuovere il suo viso e i momenti insieme dalla testa… Mi toglie lucidità anche durante il mio lavoro…
    P.S. evitate x favore commenti offensivi…Grazie…HO sbagliato. ..lo so da me…

  3. 23
    666 -

    Lei che rimane incinta al primo colpo di uno sconosciuto mi sembra strano, secondo me ci dava dentro con altri e non sapeva manco di chi fosse il figlio. Se poi è verro è ancora peggio, una donna adulta che scopa senza stare attenta e va con uno qualsiasi perché con l’amante va male. Non mi sembra che fosse poi così innamorata ma solo una capricciosa.
    Tu non sei da meno, di tua moglie non dici nulla, ok il matrimonio si è raffreddato ma ogni rapporto si raffredda sai? Pure con le amanti è così quindi potevi trattenerti e lavorare sul tuo matrimonio. Ti prudevano le palle e ti volevi togliere uno sfizio, di cosa ti lamenti? Hai la botte piena e la moglie ubriaca.

  4. 24
    marinella -

    Se posso aggiungere un’etichetta, oltre a quelle di cui già avete parlato per definire questo rapporto, userei quella di “dipendenza affettiva”. Credo che questi rapporti non succedano per caso. Se guardiamo al di là del “colpevole” e altre considerazione sull’amore e non amore, la mia impressione è questa: le persone come i miei genitori (io ho 30 anni) erano poco consapevoli su alcuni aspetti della vita… Diciamo che si sposavano “perchè è così che si fa”, per non deludere i propri genitori, per una gravidanza indesiderata o altri motivi. Probabilmente non si guardava tanto all’amore vero: il primo/a che trovo, che pare una brava ragazza o bravo ragazzo (lavoratore piuttosto che donna “seria” ecc.) non me la lascio scappare. Solo che il mondo adesso è cambiato: è meno stabile di quanto non fosse 30 o anche solo 20 anni fa. Queste crisi di sentimenti e sesso sono molto frequenti fra i 45-60 enni odierni. Può darsi sia una questione ormonale (uno si sente di sparare le ultime cartucce, ogni lasciata è persa e potrebbe essere l’ultima prima dell’andropausa ecc.) ma io ci vedo la paura di “non avere abbastanza”. Con tutte le mille possibilità che ci sono là fuori, ci si vede confinati in un matrimonio, vita un po’ monotona. Poi c’è la tv che ringalluzzisce con quei corpi femminili sbattuti in video tipo carne in banco frigo che mira a prendere per il basso ventre gli uomini. E ci riesce! Accontentarsi sembra da stupidi, avere di più (più emozioni, più eccitazione, più divertimento) è desiderabile. Insomma, se guardiamo bene c’è qualcosa che non quadra. Nessuno ci insegna a vivere la vita, ma tante volte i condizionamenti sociali e gli eterni “altri” che ci giudicano sono più importanti di tutto. Probabilmente se ogni tanto ci si fermasse ad ascoltarsi e chiedersi:”ma io cosa voglio? cosa conta davvero per me? cosa mi fa felice davvero e mi appaga?” si farebbero meno pastrocchi, evitando di cercare ossessivamente negli altri anzichè in sè stessi.

  5. 25
    Golem -

    Puoi essere consapevole quanto vuoi della chimica, ma lei ti possiede. Hai mai visto i “Blues Brothers”? Quando Jack “vede la luce” come in trance nella chiesa di Harlem e vuole rimettere in piedi la “bbanda”, e per riuscirci fa delle “follie” che rendono quel film indimenticabile? Ecco da quel momento lui si sente in “missione per conto di Dio”.
    Diciamo che anche tu hai visto la “luce” (in questo contesto sinonimo di quel triangolino che spesso ci fa perdere la testa) e che sei in missione per conto di Eros. Sarà una divinità sorpassata quanto vuoi dalla morale cattolica che ne ha oscurato l’azione, ma quasi tutti quelli che scrivono qui lo sono per colpa o merito suo.
    Sei drogato Primo, dalla tumultuosa produzione endocrina dei tuoi testicoli, che non sono lì per riempire le mutande. Cosa che ti sta facendo rischiare tutto quello che hai.
    Puoi scegliere o non scegliere. In tutti i casi questa sindrome ti passerá, e non ti illudere che sia amore. Forse quello non lo hai ancora conosciuto.

    Te l’ho detto, dovresti parlare con tua moglie di cosa siete l’uno per l’altra, anche perché non devo dirti io che siete anche genitori. Se vi amate si aggiusterà perché lo “vorrete”. Altrimenti dovrete prendere atto della realtà, anche se condizionata dalla…chimica.
    Ma non chiedermi che idea mi sono fatto dell’altra.
    Ciao (non sono stato offensivo vero?)

  6. 26
    maria grazia -

    marinella
    anche a me primo12 mi da l’ idea di uno che si è sposato “tanto per”, perchè così fan tutti. forse per non deludere la famiglia d’ origine, o chissà. sicuramente si è trattato ( e si tratta tuttora ) di un’ unione di facciata, come ce ne erano tante una volta. quindi è probabile che primo12 provenga da un contesto culturalmente limitato, in cui è normale avere la mogliettina a casa e poi farsi di nascosto i fatti propri. In tanti posti sperduti di provincia questa è ancora la norma, e sebbene ci sia il divorzio, tante donne sanno ma sopportano per quieto vivere, o perchè non saprebbero dove andare, o perchè ci sono dei figli. Di contro, ci sono anche tante altre donne che chiedono la separazione per futili motivi e riducono gli ex mariti ( di solito buoni come il pane ) sul lastrico. C’è insomma di tutto un pò, e il mio stupore di fronte all’ incoerenza dell’ animo umano non si arresta mai.

  7. 27
    biancabianca -

    Ma dove sta l’amore qui? Non ne vedo per nessuno e da nessuno. E mi auguro, cosa impossibile, che tu abbia finto da non farti accorgere di nulla dai tuoi figli. Gli unici innocenti e sfortunati di avere un padre cosi instabile e destabilizzante. Continuo a sperare che certe storie siano frutto di fantasia horror, di quei 5 min di visibilità su Lad. Non posso credere ..non voglio!!

  8. 28
    primo12 -

    Golem,sei sempre profondo e discreto,apprezzo quello che scrivi,sembra di capire che forze anche tu ci sia passato in qualche modo..
    Comunque io quella non la vorrei PIù.
    Ho sbagliato a riallacciare il discorso con lei dopo che mi aveva detto di essere stata con un altro la mattina dopo che x l’ennesima volta le dissi basta…vorrei che tu esprimessi il tuo pensiero su di lei,che opinione ti sei fatto,devi sapere che è anche vero che io questa donna l’ho presa e mollata più volte nell’arco di quasi tre anni,mi rendo conto di averla fatta piangere x giorni interi al telefono,più volte mi ha rimproverato di sentirsi trattata come un oggetto del desiderio, e che se avessi continuato con questo tira e molla,avrebbe fatto quello che poi ha effettivamente fatto,scempio del suo corpo…Forze è tutta una presa x il culo..non so più cosa pensare.
    Cmq il marito è andato via da casa solo in maggio..Fino ad allora questa passava giorni e mezze notti al cellulare con me,fino a quando il marito non l’ha beccata, lei non volendo esporre e far conoscere il mio numero al marito ha cancellato tutto…opponendosi alle richieste del marito,tantè che la riempi di botte..A questo punto non so più a cosa credere….Sono stufo e vorrei dimenticare tutto…VAFFANCULO A ME..sono causa del mio male,e della sofferenza della mia famiglia..meriterei di andare x campi..
    ciao Golem

  9. 29
    Golem -

    Primo, io ho esordito su questo thread parlando di solitudine e disperazione. Questi sentimenti per mille motivi possono crescere dentro di noi anche a nostra insaputa, per poi esplodere durante un incontro, casualmente e in maniera inaspettata.
    Non c’è una vera premeditazione in queste storie, ne sono la prova i sensi di colpa e le sofferenze che si percepiscono. Sono grida di aiuto che vengono raccolte, a volte, da chi si trova nelle stesse condizioni di “bisogno”, venendosi a creare un rapporto dove si “prende” soltanto. Non c’è serenità, come dovrebbe esserci e, purtuttavia, la tensione che ne nasce risulta la “benzina” che alimenta il fuoco del desiderio. Ma non si può vivere in quel modo disperato, lo vedi anche tu. E’ eccitante i primi tempi, per i motivi fisiologici di cui parlavo in precedenza, ma alla lunga ti distrugge.
    Per capire se la cosa ha un futuro avreste dovuto convivere per qualche tempo, immaginando, però, una situazione a monte almeno “calma” se non serena.
    Lei si sente perduta e senza valore e si butta via, ma non è una ragazzina, e inoltre ha dei figli se non sbaglio, come te. Bisogna ragionare PER FORZA su quello che accade, anche quando l’istinto sembra prevalere, perchè come ho detto centinaia di volte su questo forum, l’istinto se ne frega dei sentimenti, vuole solo farci accoppiare, e i sentimenti glieli mettiamo noi per “guarnire” la torta. Ma l’amore sta in un altra stanza. Queste storie sono come le “discoteche”, non come la casa dove sentirsi…a casa. Ripeto, se non capisci cosa veramente vuoi sarà una vita infernale, e quei piaceri li pagherai con interessi da strozzino.
    La crisi l’ho passata anch’io certo, 5 anni fa, e ho impiegato tre anni per superarla, ma abbiamo “voluto” superarla, perchè ci amiamo, anzi è servito proprio per capire la differenza tra l’amore e le passioni, vedere la routine che allontana e la caduta del desiderio che ne consegue, ma ce l’abbiamo fatta, non senza fatica.
    Primo, potrai girare intorno all’argomento quanto ti pare ma arriverà il momento in cui devi deciderti, e scoprire che forse con tua moglie è finita, o non è mai cominciata, oppure siete vittime di una mancata comunicazione che vi ha creato un mare di incomprensioni e vi ha allontanati. Poi, senza retorica, i due figli vi vorrebbero genitori presenti, e comunque vadano le cose su quell’argomento c’è poco da decidere: avete dei doveri, come la “lei” ne ha con le sue figlie.
    Coraggio e usa le palle da uomo non solo da maschio.
    Ciao

  10. 30
    primo12 -

    Maria Grazia&company…
    Certo che qui di mazzate ne date a priori..
    Non mi sono sposato tanto x…non abito in provincia,mia moglie è totalmente indipendente economicamente,così come lo sono io..Viviamo in una situazione agiata..Abbiamo amici entrambi,abbiamo interessi entrambi…SIAMO SPOSATI DA 19 ANNI..abbiamo avuto un periodo di flessione mediamente lungo,non ho mai tradito mia moglie in precedenza,nonostante ne avessi avuto le possibilità…così come anche lei.. Questa volta,causa anche un periodo negativissimo…è capitato di incontrare questa donna..è nato tutto senza accorgersene…tra una confidenza e l’altra..Ci siamo fidati delle rispettive posizioni: lei sposata io anche…lei grande amica di mio fratello…Siamo andati oltre senza renderci conto…e quando abbiamo razionalizzato..era ormai troppo tardi…Faccio il mea culpa..ma siamo esseri umani…ne sto pagando le conseguenze..credetemi!!
    Basta criminalizzare x favore

Pagine: 1 2 3 4 5 7

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'informativa sulla privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili