Salta i links e vai al contenuto

Mi è stato diagnosticato un disturbo ossessivo compulsivo

Lettere scritte dall'autore  Anastasia11
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

28 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 11
    Anastasia11 -

    @Rossana, presso le ASL sono CSM, invece, qui serve una psicoterapia cognitivo comportamentale, che è la più indicata, ma è a pagamento, per cui non credo, a parte la fortuna di trovare il o la professionista giusto/a di voler investire, non tanto il tempo, quanto del denaro in questo percorso. Grazie.

  2. 12
    Anastasia -

    @Francine, grazie dei tuoi consigli, li seguirò. Anzi, ora mi salvo lo screenshot e piano piano li seguo tutti. Grazie mille, sei preziosa!

    @toro, io non voglio essere studiata e vivisezionata da una struttura pubblica. Non sono un caso. Voglio la mia privacy e farei volentieri la TCC se non dovessi aprire il portafogli. Se non altro per curiosità perché l’ho sperimentata solo dalla parte opposta della scrivania per circa 1 anno.

  3. 13
    rossana -

    Anastasia,
    grazie per la risposta.

  4. 14
    Francine -

    Anastasia, di nulla. Forse potrei aggiungere anche: alimentazione sana.
    Comunque, andare in una struttura pubblica non significa affatto essere vivisezionati. E il diritto alla privacy è previsto dalla legge, nel pubblico come nel privato! Questi sono solo pregiudizi infondati. Nel pubblico c’è il vantaggio che si paga meno, purtroppo però non è detto che trovi uno specialista di TCC, come del resto hai già scritto tu. Per quanto concerne il soldi, si tratterebbe comunque di un investimento nella salute, i soldi buttati penso siano altri. Al limite uno può provare a resistere alle compulsioni da solo, in modo progressivo, un passo alla volta. E magari (io ci spero e spero non si rivelerà un’illusione) vedere se riesce a trovare qualche aiuto (inositolo?!) senza effetti collaterali.
    Hai detto che hai già sperimentato la TCC dalla parte opposta della scrivania, studi psicologia/psicoterapia o sei già una professionista? Solo se ti va di rispondere: anche io sono per la privacy!

  5. 15
    Francine -

    Le benzodiazepine credo non siano affatto indicate per il doc. E’ vero, tu le prendi per il panico, però credo si rischi di diventarne dipendenti. Devi prendere consapevolezza del fatto che è solo una crisi di panico, cioè una cosa da non considerare, e che come è arrivata, così se ne andrà. Anche se so che non sarà facile quanto a dirsi.

  6. 16
    Anastasia -

    Non ho attacchi di panico, soffro solo di insonnia. E non soffro di dipendenza da BDZ. Sì sono stata allieva brillante in una Scuola di TCC, che ho lasciato perché ho vinto un concorso. Non butto soldi per uno/a che si fa manipolare da me nel giro di 2 sedute. Non mi interessa ne tantomeno darei mai credito a uno della Asl a meno che non mi faccia un pap test od un esame strumentale, ed obiettivamente valutabile.

  7. 17
    Yog -

    Le benzodiazepine, lo ho già detto, coprono max 12 settimane. Poi c’è la solita storia: tolleranza, dipendenza, crisi di astinenza.
    Gli SSRI funzionano, anche per lustri, però ai maschi non gli si alza più e le femmine diventano un freezer (sempre meglio delle ragazze-boiler, poverine). Questa è la realtà, meglio saperlo PRIMA.
    La TCC ti svuota il portafogli e poi ti devi pure curare per la giusta e conseguente depressione.
    La narda è una alternativa naturale, ma non esente anch’essa da lievi controindicazioni, tipo la cirrosi epatica e lo sfondamento di certe venuzze nell’esofago.
    Prova un po’ di palestra o ballo latinoamericano, giusto per le endorfine.

  8. 18
    Francine -

    Non ho detto che tu sei dipendente ma che potenzialmente le benzodiazepine possono dare dipendenza (ed anche altri effetti collaterali). Se non ci fosse il problema dell’indirizzo terapeutico specifico per il DOC, alla ASL si può trovare un bravo o un pessimo terapeuta esattamente come nel privato.
    “Non butto soldi per uno/a che si fa manipolare da me nel giro di 2 sedute.”
    ?!? Ripeto, secondo me sono solo pregiudizi. Non sono tutti degli inetti!
    Magari anche per l’insonnia puoi trovare giovamento nell’attività fisica. Tra l’altro, ho letto che l’alfa lattoalbumina può essere utile anche in questo senso. Prova ad informarti, se credi.
    Guarda che sei tu che hai parlato di panico:
    “ansia che per me diventa invalidante con crisi di panico. Lo psichiatra mi ha prescritto Alprazolam da usare al bisogno (per evitare gli attacchi di panico).”
    Ciao.

  9. 19
    Francine -

    @Yog, magari bastasse la palestra, il ballo o gli stessi suggerimenti che ho indicato io… Poi dipende anche da che tipo di DOC uno ha, se lieve o meno…
    E’ che io vorrei una soluzione senza gli effetti collaterali degli SSRI. Tu hai conosciuto gente che li ha presi?
    Scusa ma cos’è la narda?

  10. 20
    Esther -

    Yog, gli SSRI più che frigidità possono dare aritmie, e su Pubmed ho letto anche di casi di arresto cardiaco. Danno extrasistolia in alcuni soggetti.

    La palestra è un OTTIMO consiglio!!! Anastasia, seguilo! Prendi appunti su: inositolo e tutti gli altri eccellenti consigli, e piano piano metti in pratica tutto. Ma ripeto: Yog, gli SSRI possono dare extrasistolia e questi soggetti non li prendono per timore di un arresto cardiaco. L’ho letto e conosco esperienze in merito.

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili