Salta i links e vai al contenuto

Mi devo completamente reinventare

Ciao, ho 26 anni e scrivo dal Piemonte. Li ho compiuti ieri, e ho fatto un’analisi spietata della mia nuova realtà. E’ davvero pesante.
Gli anni passati avevo conosciuto una ragazza del Centro Italia, su un forum, cominciamo a chiaccherare su msn, poi per telefono. Insomma, non lo avrei mai pensato, e neanche lei.. è nato un rapporto importante, e siamo andati a convivere in Lombardia. Ho vissuto un rapporto molto conflittuale con quella città, ciononostante sono partito senza un lavoro e sono stato in grado di conquistarmi una buona posizione. Però stavo male, ero insoddisfatto, mancavo di stimoli, insomma, ero diventato una larva umana, lei era invece una studentessa universitaria per di più molto piacente, e dopo due anni e tre mesi sotto lo stesso tetto mi ha cancellato dalla sua vita come un tumore. E’ arrivato un altro, e le cose vanno benone. Loro già si vedevano mentre, chiusa la storia, convivevamo ancora (un mese e mezzo). è stato massacrante. Io sono scappato via da quella città, ora abito in un ottimo contesto nella città che amo, ed è l’unica cosa positiva. Veniamo allo stato attuale delle cose: mi tocca ancora fare il pendolare, un’odissea sul regionale o uno scialacquamento sul frecciarossa, non ci sono vie di mezzo, per di più ora di quel lavoro, che mi occupa peraltro un sacco di ore più il treno, non me ne frega più niente, ma è a tempo indeterminato con una retribuzione dignitosa e qui non c’è nulla; sono praticamente solo, posso contare solo su un amico e su una serie di persone che però sono lontane, troppo lontane; sono senza padre e con una famiglia a catafascio, divisa in fazioni; mi porto ancora i segni di quella botta, e anche se ogni tanto sento che alcuni aspetti della dimensione di coppia mi mancano, sono frenato, anzi frenatissimo. E con quell’eredità alle spalle.. Insomma, non so nemmeno da dove cominciare. Sulla famiglia, non c’è nulla da fare. Le cose non si sistemeranno mai. Lavoro-amore-amicizie.. Vorrei mettermi in proprio ma sarei il più giovane operatore nel mio settore, e le aziende non mi darebbero molto credito. In amore.. ho fatto un percorso di vita molto particolare, molto precoce, per varie ragioni, penso che mi troverei bene con una donna verso i 30, però in questo momento non sono sereno, cosa potrei darle…. E tante altre piccole cose.. che comunque fanno numero e appesantiscono il quadro. Sono proprio al palo.. Sto pagando col sangue certe scelte del passato, che non andavano fatte. Non voglio piangermi addosso, è la cosa più sbagliata del mondo, sto agendo, ecc. allo stesso tempo ci sono delle volte in cui penso a tutto questo, ed è un fardello davvero pesante. Specie per i rapporti umani. Certamente, il fatto di dover tornare tutti i giorni in quella città, per fare quel lavoro che mi ha sottratto molte ore da dedicare alla mia ex, mi tiene con un piede nel passato. Se avete qualche consiglio “pratico” vi sarei molto grato

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

4 commenti

  1. 1
    iris -

    non pensare, ma agisci.

  2. 2
    Matteo -

    Ciao Holbach 85,
    per eufemismo o francesismo diciamo che stai passando un bel momento di merda…..
    Capita a tutti purtroppo non ti preoccupare, di seguito di dico cosa mi è capitato a me in 4 mesi quello che non mi è capitato in 35 anni:
    perso il lavoro, finito i soldi, dovuto lasciare casa, trasloco, tornare dai miei, fatto un incidente in macchina, rotto una mano e un dente, e mollato dalla ragazza dopo due anni (perchè quando le cose vanno bene ti amano quando sei nella merda soffrono troppo, ma vaff….. )
    Cmq adesso mi sto rimettendo in piedi per circa un mese sambravo uno fatto di eroina non avevo idea di dove sbattere la testa, poi piano piano, ho cominciato ad affrontare i problemi uno alla volta e ne sto uscendo, ma prima devi fermarti ed organizzarti se no fai solo cazzate….
    Ieri ho visto la mia ex con un’altro ed è stata la cigliegina sulla torta, ma mi son detto, e allora? cosa cambia per me? Risposta: nulla.
    Passata la tempesta torna il sereno l’importante è che ti fermi un’attimo metta a fuoco le tue priorità e che tu parta da una cosa alla volta. Poi tutto si sistema.
    In bocca al lupo!!!!!

  3. 3
    colam's -

    Bah tanto sbagliamo tutti, nessuno puo dire di non aver fatto errori.

    Non c’e’ altro da fare che girare pagina e andare avanti, imparando dagli errori, e non mollando mai !

  4. 4
    holbach85 -

    Grazie Matteo, ieri mi sono segnato una lista di cose da fare, ora si tratta di organizzarmi bene e agire. Ti ringrazio per avermi parlato della tua esperienza, e complimenti per come ne stai uscendo. In bocca al lupo per tutti e due

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili