Salta i links e vai al contenuto

Lettera aperta agli amici del nord

Cari amici del nord e della Lega,
quello che una volta era cosa nostra ora è anche cosa vostra.
Pur di governare avete aperto le porte alla corruzione, all’evasione, al mancato rispetto delle regole e della legalità. Avete permesso e condiviso attacchi alle Leggi e alla Magistratura.
Quando le radici di questa pianta, che è la mafia, saranno penetrate più a fondo, e, non sappiamo se già oggi controllino organi vitali della nazione e del vostro territorio, forse allora vi renderete conto di quanto difficile sia estirparla.
Da noi al sud, in due secoli, ha attecchito pur germogliando sulla pietra, sulla fame e sulla miseria. Da voi ben altra linfa potrà succhiare beneficiando di ricchezza, lavoro, finanze e avendo trovato, anche al nord, ignoranza, omertà e opportunismo.
Vi auguro di trovare in voi la forza di reagire e guardare in faccia alla verità e il coraggio di parlare.
Questo lo dovete per le fatiche e le lotte delle generazioni che vi hanno preceduto e per il dovere di lasciare una nazione migliore a quelle che seguiranno.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Politica

2 commenti a

Lettera aperta agli amici del nord

  1. 1
    magirama -

    Ciao. Io dico semplicemente la mia opinione. Sostengo che parlare di nord e sud, di politica e della Lega in particolare, siano ragionamenti inutili e dispendiosi. Con questo non voglio dire che hai detto delle fesserie, anzi, il tuo ragionamento non fa una piega, però i problemi dell’Italia sono molto profondi ed etici, è l’Italia in sè che non funziona e che non vuole saperne di funzionare.
    Ho già affrontato tematiche simili, soprattutto nel post che recita “i nostri figli muoiono a 30 anni”, dove in pratica si solleva la responsabilità della politica e della pubblica amministrazione nel degrado sociale e professionale attuale.
    Io penso semplicemente che tra le tante schifezze che ci sono nel nostro paese spiccano su tutte la corruzione e le “regole non scritte dei furbetti”, rifacendomi al tuo discorso si può dire che al sud ci sia la mafia mentre al nord ci sia l’arrivismo, la sostanza però non cambia. L’italiano medio purtroppo è un po’ ignorante e ottuso, vive di abitudini ed è poco obiettivo, non vorrei offendere ma in quanto italiano io mi sento così. Bisogna dire che a giudicare dalla nostra cultura e dal nostro atteggiamento, è facile per il sistema governarci, questo “sistema” è fatto di gente che ci mangia sopra, di gente che ci prende in giro, di gente che fa di tutto per mantenere le cose invariate.
    I cittadini possono combattere la mafia? La corruzione? Le multinazionali? I mass media truccati? I giornali e i telegiornati manomessi? Solo per citarne alcuni… La risposta è NO. I cittadini sono impegnati a sopravvivere, da soli non possono, dovrebbe essere lo Stato a combattere queste cose per il nostro bene, ma se si pensa che esso stesso non lo fa per il suo bene, da qui ci rendiamo conto di molte cose.
    Da queste considerazioni si può poi collegare il tuo ragionamento, ma alla fin fine ci rendiamo conto che noi poco possiamo. L’unica cosa sensata che dovremmo fare è prendere bastoni e pietre, andare a prenderli ed appenderti TUTTI in piazza.

  2. 2
    terrona del nord -

    non riesco a capire se la tua lettera sia scritta con un impulso di rabbia o se è il tuo reale ragionamento. ho visto che hai messo dei post anche in altre lettere….mi sembri un pò incazzato, hai un modo di esprimerti molto crudo….in poche parole sei un tantino villano e non te ne fotte niente degli stati d’animo della gente, sei una persona a mio dire tutt’altro che altruista…ah, ma non mi riferisco a noi del nord, parlo di tutti, perchè tu quasi sicuramente sei quello che si arrabbia a morte con il vicino di casa solo perchè la sua erba è più verde della tua e non te ne fotte un bel niente se lui è magrebino o cinese o terrone o polentone eccetera…
    io di politica vera e propria non me ne intendo, infatti, come avrai notato ho deviato. volevo solo rispondere a te nella TUA LETTERA, senza seminare zizzania in altre lettere.
    riguardo al mio nik, non l’ho messo a caso o per chissà quale motivo tu possa pensare non vorrei che tu sparassi sentenze in anticipo, è il mio reale soprannome, gli amici mi chiamano proprio così per il fatto che sono di carnagione scura e ho i capelli neri e ricci… dicono che questo soprannome mi si addice e a me sinceramente non dispiace tutto qua….

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili