Salta i links e vai al contenuto

Le ho dato tutto e lei se ne va

Lettere scritte dall'autore  
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

27 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 11
    Andrea74 -

    TOMBOLA. Da adesso in poi tutto ciò che dirò suonerà come “conflitto di interessi” in ogni caso, anche la mia compagna è romena, come “IO” ben sa..

  2. 12
    Crono -

    @elisabetta, (ce ne sono di paesi distanti 1000km) poteva essere bulgara, inglese, greca, albanese, spagnola, siciliana, tedesca o belga ma che differenza fa? Se lo immaginavi per intuito femminile o perchè nei paesi dell’est il costo delle prestazioni ambulatoriali e odontoiatriche è umanamente risaputo che sia inferiore che in Italia daccordo, altrimenti non capisco il tuo commento;

    Rumena…ecco qua, io non volevo dirlo, ma l’avevo sospettato!!!

    Per esperienza ti consiglio di stare attento!

    E’ facilmente mal interpretabile, Ti porgo le mie scuse se ho errato nell’interpretazione.

  3. 13
    Andrea74 -

    Crono: Amico mio immagini come mi sento quando leggo certi commenti? 🙁

  4. 14
    Crono -

    Ti capisco Andrea :(, speriamo di aver interpretato male!

  5. 15
    Luca_73 -

    So come mi sento io!

    Ho sbagliato a rispondere soddisfando la curiosità sulla sua provenienza. Non si parla più del topic ma di quello che c’è scritto sul passaporto di lei. Per me il topic è da considerarsi chiuso.

  6. 16
    elisabetta -

    Anche io sono stata molti anni fa con un ragazzo rumeno e il mio ultimo ex è stato anche lui con una rumena…è solo che certi valori, prese di posizioni o il modo di concepire lo stare in coppia, nel bene e nel male, non sono uguali per tutte le nazionalità!! Sia che venga da una donna, che da un uomo!!

    E’ inutile che ti rattristi…non ho mica detto che la tua ragazza fa schifo o cosa, ho solo voluto dire quanto ho specificato sopra!!

    Stai attento perchè a me sembra, e lo confermo, che lei ti abbia in pugno, e questo è già un motivo piu che sufficiente per soffrire a prescindere dalla nazionalità, ma se poi ci metti che loro hanno un concetto diverso dello stare in coppia…la cosa peggiora!!! Quello che tu hai pensato che io abbia detto, in realtà lo hai pensato tu!!!!

  7. 17
    Luca_73 -

    Non capisco. “Un concetto diverso della coppia” è una affermazione che può avere del fondamento, ma magari se aggiungi due o tre righe di commento a questo assunto possiamo parlarne insieme, se ti va ovviamente. Buttata lì così, in questo momento in cui sto male, lei è lontana e mi manca tanto, non faccio altro che agitarmi quindi se mi spieghi un po’ meglio che cosa intendi mi aiuti davvero. Anche con delle brutte notizie, ma chiare e spiegate un po’ di più.

  8. 18
    elisabetta -

    Luca_73, è ovvio che ti manca, la ami, è giusto cosi!
    Però vedi,poi ognuno parla in base alle proprie esperienze e con i propri filtri che ne conseguono.
    Ma proverò a spiegarti.. Con il ragazzo rumeno sono stata solo pochi mesi e quando avevo appena 18 anni. Frequentava il liceo e viveva in Italia da poco. Siamo stati insieme quasi un anno, ma è stato un anno da adolescenti, un anno sai tutto tranne che il significato dell’amore.
    E’ finita di comunq accordo, ma alla fine il problema era che io mi sentivo sempre schiacciata da lui, mi sentivo a disagio.. Ricordo pochissimo di quella storia,forse perchè non è stata cosi importante. Poi all’università ho conosciuto un ragazzo favoloso, studente greco di lettere classiche…è stato amore a prima vista,non era bellissimo, ma quanto meno eravamo davvero innamorati. Siamo stati insieme 4 anni, che alla fine si stavano rivelando per quel che erano, cioè un inferno. Lui aveva già deciso che avremmo fatto 2 matrimoni, uno greco e uno ortodosso, aveva programmato la venuta in italia di un prete greco-ortodosso e di tutto il parentado per imporre la loro presenza e la looro cultura alla nostra. Vedi, all’inizio la prendevo sullo scherzo, ma quando mi sono resa conto che in quella coppia io era come se non esistessi, allora mi sono terrorizzata. Poi mi diceva che durante la celebrazione del matrimonio, la tradizione greca (a cui ho trovato un esiguo riscontro, ma pur sempre riscontro)..voleva che l’uomo pestasse il piede alla donna in atto di sottomissione..
    Quidni, donna sottomessa, la loro concezione è questa!!
    Ad un certo punto ho immaginato la scena, poi mi sono letteralmente stancata e l’ho lasciato.
    BEh, io ti posso dire che a distanza di piu di dieci anni, lui è uno dei miei migliori amici, nonostante le differenze di concezione, ci vogliamo un gran bene.
    Un pò diverso è stato per il mio ex, che si è imbattuto e innamorato di una ragzza rumena al punto di sposarla contro il volere dei genitori di lui…ma era l’inferno! Lei era una pazza furiosa che aveva finto di essere innamorata di lui per avere la cittadinanza italiana, una volta ottenuto, l’aveva privato di tutti i suoi beni, lo picchiava a sangue insieme a dei connazionali perchè le desse altri soldi, e tutto quello che prendeva lo mandava in romania.. Il mio ex è finito in pronto soccorso tra la vita e ma morte e credo che da quella storia non si sia mai ripreso..
    Poi io ho conosciuto anche lei, una vera pazza.. Ma poi io, tendenzialmente giustificazionista, ho cercato di farmi un’idea mia, giungendo alla conclusione che purtroppo ognuno di noi agisce in base alla propria storia, alla propria propria provenienza, e cosi ho capito che lei aveva agito cosi perchè la sua vita era trascorsa con 1000 privazioni in un Paese in cui le violazione dei diritti umani piu basilari era e forse è ancora all’ordine del giorni.. era diventata cattiva..
    Purtroppo era abituata come tanti a vivere di espedienti.

    CONTINUA ..

  9. 19
    elisabetta -

    …CONTINUA…
    Con questo non voglio dire che TUTTI i rumeni o TUTTI i greci o TUTTI gli italiani sono =,ma purtroppo la provenienza e il sostrato culturale o la storia di ogni popolo a lungo andare ne può formare la coscienza!
    Per fortuna che ci sono sempre le mosche bianche, ovvio, quelle persone che sono persone e basta..e amano e basta.. Ma ahimè molto rare!

    Stai trnaquillo Luca_73, l’unica cosa che posso consigliarti è di valutare bene..!

  10. 20
    Luca_73 -

    Bhè… riguardo al greco, non arrabbiarti, non capisco la pertinenza col fatto che la mia lei è romena..

    Quanto alla ex del tuo amico, dai mi sembra una criminale e non credo che nessun paese, nemmeno il più povero e disperato, abbia una CULTURA CRIMINALE. Mi viene da pensare alla banda della Uno Bianca o alla mafia: vuol dire che i bolognesi e i siciliani hanno una CULTURA CRIMINALE? No, hanno la cultura della legalità e non mandano al pronto soccorso la gente. Poi purtroppo ci sono anche i mafiosi o i poliziotti corrotti all’interno della questura di Bologna..

    Riflettendo in questi giorni ho capito che cosa mi fa stare in pensiero, che cosa non mi va in Lei… cioè la sua abitudine ad addolcire le motivazioni delle sue azioni per non creare attrito. Mi spiego meglio. Lei aveva timore di dirmi “vado in Romania perché mi mancano i miei cari e i miei amici”, temeva che ci sarei rimasto male, che avrei avuto da ridire, etc. etc.

    Ha preferito puntare su una motivazione di salute, che SO essere vera ma non il principale motivo del suo viaggio in Romania.

    Non mi importa se le romene hanno la tendenza ad essere bugiarde o meno, io la amo e basta e non me ne frega niente dei difetti del suo paese. Mi spiego meglio: facciamo finta che in Romania mentire è tollerato (non credo!). Chissene, ora stai con un italiano che ti ha detto mille volte che per fidarsi di te vuole la verità, per brutta che sia. Capisco il retaggio culturale, magari le è stato insegnato che qualche bugia semplifica la vita, ma così paradossalmente COMPLICA la nostra relazione, invece di renderla più serena. Chi mente di solito lo fa per ottenere un vantaggio, in questo caso non essendo trasparente ha generato in me dei sospetti, quindi ha ottenuto un danno.

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili