Salta i links e vai al contenuto

Le pene della crisi

Lettere scritte dall'autore  shira2

Sappiamo tutti le pene che stiamo passando per questa crisi ma i nostri datori di lavoro stanno approfittando della situazione costringendoci a violare le leggi o andarsene a casa lavorando in cassa integrazione così non ti pagano i contributi e con una piccola somma aggiunta alla cassa integrazione da essi prelevata pagano i nostri stipendi, in più aprono una ditta a fianco con un nome dato da un parente così la prima va in fallimento la seconda assume stranieri da una agenzia italiana all’estero prende soldi dallo stato e noi italiani buttati uno ad uno per la strada. Tutto questo farà scattare una furia nella gente che non può più sopportare questi abusi ma lo stato che fa qui non manca tanto che dovranno cancellare la scritta italia con chissà quale altro nome, vergogna forse questo sarà il nostro futuro paese.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Le pene della crisi

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Lavoro

1 commento

  1. 1
    rob -

    L’italia non esiste

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili