Salta i links e vai al contenuto

Lavoro con ritenuta d’acconto

  

Avrei bisogno di alcune informazioni riguardanti il lavoro con un contratto di collaborazione.
In primis non possiedo partita iva, di conseguenza dovrei lavorare con la ritenuta d’acconto.;
La ritenuta è del 20% come l’iva? Mensilmente il mio responsabile mi deve rilasciare una ricevuta fiscale che giustifichi i mie introiti?
Valutando che possiedo una casa di proprietà e che ogni anno faccio il 730, nel 730 dovrei inserire anche le eventuali ricevute di questo nuovo lavoro? Se il mio responsabile non mi dovesse rilasciare nulla che giustifichi il lavoro che svolgo (come purtroppo in passato mi è capitato) cosa mi consigliate fare?
Grazie. !

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Lavoro

9 commenti a

Lavoro con ritenuta d’acconto

  1. 1
    Federico -

    Si la ritenuta è del 20%. Dovresti dichiarare la collaborazione occasionale in sede di deichiarazione dei redditi. Nel caso in cui dal reddito complessivo dedotte le ritenute versate durante l’anno (dal datore di lavoro + ritenuta d’acconto), risultasse una imposizione più elevata, pagherai la differenza in sede di conguaglio.
    Nel caso in cui non ti venisse rilasciata nessuna ricevuta..come fai a metterlo nel 730???
    Un datore di lavoro dovrebbe a fine anno (solare) rilasciarti una ricevuta nella quale sono evidenziati i redditi pagati e le ritenute operate. La differenza è quella derivante dall’aliquota alla quale sei soggetto (27% o 33% o più alta) e il 20% sulla parte di reddito in eccedenza.
    Tutto chiaro?
    Bye

  2. 2
    Francesca -

    Buon giorno, io sono una lavoratrice dipendente per poco purtroppo, a breve l’azienda verrà chiusa e noi non sappiamo che fine faremo. Essendo lavoratrice dipendente e non avendo altro reddito se non il mio stipendio non ho mai provveduto ad informarmi per lavorare da freelance o libero professionista..essenso anche molto sicura del mio posto di lavoro che dopo 10 anni non credevo potesse saltare. Faccio la grafica pubblicitaria e per ovvi motivi adesso vorrei iniziare a fare qualche lavoro da freelance, ma come posso risolverla senza aprire partita iva, anche perché il lavoro da freelance proposto è saltuario giusto quando serve e soprattutto non pagatissimo, ma per tirare avanti andrebbe bene anche questo. Posso lavorare con ritenuta d’acconto e come devo fare come devo muovermi? Se mi si chiedesse fattura io non potrei emmetterla visto che non ho P.Iva e se dovessi attivarla a me si presenterebbero poi più spese che guadagni, sò che c’è comunque un minimo da dimostrare a fine anno…ovvio che con questi lavoretti non ci riuscirei…come posso fare? La ritenuta d’acconto è forse la via migliore, non voglio lavorare in nero e credo che nemmeno i richiedenti lo vorrebbero. Potreste darmi una semi/o soluzione per questo. Lavoratrice a breve disoccupata
    Grazie e spero sia tutto chiaro!

  3. 3
    angela acestilli -

    salve, volevo sapere la mia commercialista mi ha iscritto con quelle forme di lavoro in cui bisogna pagare in anticipo l’irpef secca del 20% poi io a fine anno pago i contrubuti, volevo sapee è vero che questo tipo di contratto può essere usato per non più di 2 anni? ed è vero che non posso scaricare niente tranne le spese riguardanti l’auto.
    Grazie

  4. 4
    Donatella -

    Buon giorno,mi hanno offerto un lavoro e ritenuta d’acconto presso uno studio di amministrazione stabili e volevo sapere se devo aprire una partita iva, se devo versare inail , inps ecc. e se si in che percentuale.Ringraziando anticipatamente con l’occasione porgo i mie migliori saluti.
    Donatella

  5. 5
    BARBARA -

    salve ,neccessito di un ulteriore informazionze .
    lavoro da 4 mesi con contratto di lavoro occasionale e vengo pagata regolarmente con ritenuta d’acconto ,ma non solo ho un altro lavoro a contratto a tempo indeterminato(8 ore settimanali)
    la mia domande sono ,per quanto tempo ancora posso lavorare in ritenuta d’acconto senza rischiare di aprire la partita iva?
    e nel momento in cui farò la dichiarazione redditi ci sarà accumulo?
    spero possiate aiutarmi
    grazie
    barbara

  6. 6
    Alessia -

    salve, volevo avere informazioni circa la forma di lavoro con ritenuta d’acconto. I contributi a fine anno li devo versare io?
    Grazie

  7. 7
    una parolinanin piu nei miei confronti grazie -

    Salve vorrei chiederle una cosa. Ho 58 anni e disoccupato da 4 mi e stato offerto un lavoro come guardiano in un cantiere edile,le ore sono molte circa 120 a settimana 15 ore al giorno. Sab e dom.h 24,ma il problema non e questo la paga offerta e di euro 1800 mensili piu iva visto che se voglio lavorare devo fatturarlo e quindi aprire una partita iva altrimenti non se ne fa niente,potrei. Decurtare circa 300 euro di carburante mensile. Perche faro 100 kl al giorno
    Ok visto che le ho detto tutto,e tutte le spese e. Entrate Quanto mi troverei a pagare. Di tasse al mese. E altre spese Grazie. E buon natale

  8. 8
    anna chiara quarta -

    non era questo !sono disoccupata crearmi uma pagina di cucina o qualcosaldro qual’e’ il mio guadagno?

  9. 9
    simona -

    Salve volevo chiedere a proposito di collaborazione occasionale. Sto prendendo la disoccupazione miniaspi 2013,se svolgessi una collaborazione occasionale solo x 4 volte al mese dovrei fermare la disoccupazione?grazie…sto valutando se mi conviene

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili