Salta i links e vai al contenuto

Lasciato, ma … (2)

  

Ciao a tutti! Sono Luca e voglio parlarvi della mia storia. Poco più di un mese fa è finita la mia storia di 5 anni con P.. È stata lei a lasciarmi.
Innanzitutto vi dico che da 1 anno e mezzo la nostra era diventata una storia a distanza. Io infatti sono andato a vivere per motivi lavorativi a 300km di distanza. Ci vedevamo comunque ogni due settimane (nel weekend) e durante le feste, oltre che per gran parte dell’estate.
Ultimo mese purtroppo però non è dato come volevo. Io ero super impegnato e super stressato e lei aveva iniziato a lavorare tutta la giornata da qualche settimana. Le avevo assicurato che però era solo questo periodo e che già da luglio le cose sarebbero andate meglio; io infatti sarei andato in vacanza e avremmo avuto più tempo.
Però ultimamente lei era un po’ cambiata. La sera usciva con la sorella e con la sua comitiva divertendosi molto. Aveva iniziato a fare spesso tardi la sera facendo nuove amicizie. Io ho sempre avuto fiducia in lei e quindi permettevo tutto questo. Sapevo che non faceva nulla di male e che poi quando tornavo potevamo stare bene insieme come sempre. Poi all’improvviso la notizia. Decide di lasciarmi, di punto in bianco. Le sue motivazioni sono state che la vita di coppia ora le stava stretta, che voleva stare da sola e che non sapeva se mi amava. Io inizialmente l’ho presa malissimo e per 15 giorni mi sono fatto sempre sentire e siamo pure usciti qualche volta. Lei però non si smuoveva dalle sue idee. Poi ho deciso di non farmi sentire più nonostante io voglia. Sono ormai passate più di 2 settimane dall’ultima chiamata.
Non faccio che pensare a lei e a quanto la amo, anche perché io non ho fatto assolutamente nulla per far succedere tutto ciò (lo ha detto anche lei) .
Siccome conosco la sua nuova comitiva, so che lei si diverte e sta bene e che non parla minimamente di me. Però so anche che ha ancora le nostre foto tutte attaccate in stanza.
La mia mente mi dice che devo lasciarla stare perché mi ha trattato male e ora lei sta bene. Non le manco e non vuole sapere più nulla di me. Però al cuore non si comanda e io continuo ad amarla e a essere innamorato di lei. Mi chiedo come abbia fatto a dimenticare così facilmente il nostro amore e i 5 splendidi anni che ci sono stati.
È davvero possibile che non mi ami più?

Ps: io ho 22 anni e lei 21.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

25 commenti a

Lasciato, ma … (2)

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    Aldusci -

    Ciao luca, eccetto per la ragione della distanza, sono nella tua stessa situazione. Magari dai una lettura alla mia lettera scritta ieri per vedere uno scenario molto plausibile dei prossimi giorni. Scusami la durezza so che il pensare positivo (illudersi secondo la mia esperienza) sembra un aiuto per superare le interminabili giornate che ci tocca vivere, ma è solo una bolla di sapone.
    Quello che ho realizzato da tutto sto schifo che devo superare è “l’incapacità” di molte persone (soprattutto alla nostra età) di valutare e sapere cosa realmente vogliono.
    La mia ex dopo che l’ho sentita per rivedere se la separazione di quei giorni ci poteva aver riavvicinato mi ha palesemente dimostrato che se quando finisce una storia e lei/lui non è più innamorato ed ha ripreso una specie di vita da single beh 4-5-10.. anni di relazione non contano più nulla per ora. Dico per ora perchè vedendo l’esperienze degli altri sia chi viene lasciato che chi lascia una volta superato il tutto ha con se un esperienza positiva.
    Par il presente devi farti forza un super consiglio personale non cercarla più ma soprattutto non interessarti più di quello che fa, se qualcuno accenna a parlare di lei fermarlo sapere certe cose riaccende il dolore al livello del primo giorno dopo la rottura. Segui i consigli del caso so che sembrano stupidate dette da gente che non capisce, ma non è cosi perchè anche se di 1 su un milione il dolore scende.Parlane con qualcuno di fidato, esci il più possibile anche solo per un ora, fai sport, rifatti il guardaroba rinventati a lavoro ecc.. cerca di cambiare un po’ la tua vita così da non ricordarti che manca lei.
    Magari se vuoi scambiare due righe ci scambiamo contatti perchè parlare anche con chi la sta vivendo sulla sua pelle aiuta, magari una briciola, ma sempre un aiuto rimane.

  2. 2
    Miao. -

    Come ti capisco. Ti capisco proprio bene. Io lo sto passando sulla mia pelle. La mia relazione è durata 3 anni e mezzo. E anche lui mi ha lasciata da un giorno all’altro, con la sola motivazione che non prova più la stessa cosa, che non sa se mi ama.
    Io ho 20anni e lui 21.
    Io l’unica cosa che posso pensare è che essendo entrambe le nostre relazioni nate quando eravamo ancora “piccini”, ora i nostri ex compagni vogliano trovare altro, altre emozioni, altre persone.
    Ma di una cosa sono certa, relazioni tanto importanti non verranno mai scordate. Fidati che se lei troverà un altro lo confronterà sempre a te e solo allora capirà cos’ha perso.

    Vorrei dirti “non ti preoccupare, passa tutto”. Ma ci son dentro quanto te e non c’è niente da fare..dobbiamo lasciar fare al tempo ( e spero che questo tempo di guarigione passi velocemente perchè stare così è orribile).

    Anche io sto cercando di non farmi sentire, di non fare nulla. Perchè alla fine sarebbe tutto inutile, purtroppo 🙁

    Ti faccio il mio più grande in bocca al lupo, e spero per entrambi in un futuro più roseo.

    Ti sono davvero vicina.

  3. 3
    enù -

    Caro vpes, è la domanda che si fanno tutti quelli che sono stati lasciati: è davvero possibile che non mi ami più? Dove è andato a finire tutto l’amore che veniva professato?
    Be’, la risposta è semplice. E’ possibile che non si ami più (anche se io continuo ancora a fatica a concepire una cosa del genere) e l’amore che prima c’era, si trasforma in semplice affetto.
    A me “piace” pensare che chi non ama più è perché in realtà non ha mai amato davvero…ma forse questa è un’esagerazione e/o una sorta di difesa.
    Io sono stata lasciata un giorno, all’improvviso dopo 4 anni di convivenza (all’epoca, io 22 e lui 23 anni) con un semplice “non provo più quello che provavo prima”.
    E che vuoi farci?! Nulla…bisogna accettare e andare avanti.
    Non è facile…un duro colpo da incassare.
    Ma non possiamo obbligare nessuno ad amarci. Quindi, meglio metterci una pietra sopra come meglio si può.

    In bocca al lupo!

  4. 4
    Andrea74 -

    Incredibile… è la 20esima lettera “uguale” (non offenderti, non intendo quello che pensi) in 3/4 giorni.

    Questo è un caso un po’ più mefistofelico di altri, perché “P”, come la chiami tu, ha quasi sicuramente un altro.

    Sull’emergenza “coppie di 20 – 25 anni d’età” che scoppiano all’improvviso, dato che ripeto ho letto di 20 casi in 3 giorni, inizio ad avere una mia teoria. Il lui o la lei che fino a pochi giorni fa dicono “ti amo” e che poi, alcuni tra le lacrime, altri con una freddezza sconcertante, lasciano il partner… dimostrano un’immaturità, un cinismo ed una egocentrica povertà emotiva che mi preoccupa moltissimo. A breve avremo una generazione di 30enni canaglie seriali..

  5. 5
    Liberodi -

    quoto Andrea74 …tutto questo è davvero sconcertante… non riesco a capacitarmene. Di consigli te ne hanno dati a bizzeffe, ti ripeterei solo quanto già detto, forse perchè è l’unica via da percorrere, forse perchè è giusto così. Spero la gente la smetti di comportarsi in questo modo, con un pò di maturità in più e un pò di egoismo in meno salveremmo molti cuori in più. Una cosa che ancora non mi spiego è che ho riscontrato in tutte le lettere del genere è come può finire di punto in bianco una relazione che tutti e ripeto tutti dichiarano di aver vissuto splendidamente, magnificamente, la migliore relazione della loro vita. Ma con quali mostri condividiamo i nostri sentimenti? Come tutti ho paura che anche la mia storia un giorno possa finire, ho 21 anni anch’io, 24 lui, evidente fascia di età a rischio sabotaggio, nonostante i più bei progetti del mondo, vivere all’estero, matrimonio, cane, figli. Cerco ogni giorno di evitare che tutto questo possa accadere, ed ogni giorno mi preparo, nonostante la grande fiducia che ripongo in questa storia (daltronde pare non mi innamorassi da ben 8 anni prima di incontrarlo) quantomeno a contenere i danni, a cercare di prevederli, a prerare il mio cuore ad una possibile rottura. Ma ahimè, ancora non ci sono riuscito, se un giorno riuscirò a trovare il modo di non soffrire come cani a causa della loro ipocrisia, egocentrismo e falsità giuro che scriverò un libro.

  6. 6
    Miao. -

    @Liberodi ” Ma con quali mostri condividiamo i nostri sentimenti? ” frase più giusta non potevi trovarla. Tu affidi il tuo cuore nelle mani di una persona che pensi di essere quella giusta e in un giorno qualsiasi senza un motivo valido (no litigate o incomprensioni) riesce a rovinare un amore grande e bello. Dopo ti domandi: “da quanto era finita? Potevo accorgermene? Potevo fare di più?” La risposta è NO.
    Potranno tornare su i loro passi?? Probabilmente si
    Bisogna riaccettarli nella propria vita?? NO..perchè non è giusto lasciare e tornare dalle persone, non siamo giocattoli..non siamo bambini. E chi ha lasciato una volta lo può continuare a fare!

    Ora rimane solo un tipo di vendetta: l’indifferenza. Quando vedranno che non ci struggiamo più per loro e che siamo andati avanti, torneranno probabilmente per paura di perdere quel giochino che fino a poco prima li aspettava.

    Persone del genere sono IMMATURE e non meritano nè amore nè persone serie che cercano un futuro con loro!

    Forse la mia è rabbia e frustrazione, ma meglio queste sensazioni che il dolore. Bisogna cercare d’andare avanti..siamo giovani, LA VITA E’ APPENA COMINCIATA!

  7. 7
    vpes -

    Ci sono giorni in cui riesco a pensarla il meno possibile mentre altri giorni la mia testa ha solo quel nome e quel volto dentro. Ma per voi è fisicamente e psicologicamente possibile che lei abbia proprio rimosso tutto? Mah..

    Ps: @Andrea74, dovremmo proprio stare attenti tra una decina d’anni alle future canaglie!

  8. 8
    Andrea74 -

    @Avviso agli amici 20enni di questo topic e di altri simili… vi ringrazio di aver apprezzato i miei interventi e vi dico un’altra cosa… io ne ho il doppio di voi e se parlo non è per giudicarvi, ma perché cavolo mi dispiace vedervi presi a sberle in faccia da gente che amavate e che vi ha usati. A 30/35, ripeto, ci sono in giro uomini e donne canaglie seriali ed il danno è 10 volte peggio perché si parla di convivenza e… è brutto dirlo, soldi!

    Non vi parla “il più bravo”, ma uno che dopo 11 anni di convivenza ha dovuto caricare a bordo dell’auto TUTTA LA SUA VITA e lasciare “casa” perché l’appartamento era di lei.

    In bocca al lupo..

  9. 9
    Aldusci -

    Secondo me… SI!!
    Da quello che vedo per chi viene lasciato (soprattutto per gli uomini visto che per la maggior parte è più difficile ricreare certe situazioni con l’altro sesso) dopo la fine della relazione si apre un periodo di nero totale; poi da persona a persona cambia la durata, ma il dolore è la caratteristicha principale che definisce questo periodo.
    D’altra parte per chi lascia (o per le ragazza carine che non devono far altro che uscir di casa un po’ più curate del solito) dopo la fine si apre un mondo frenetico pieno di eventi e persone nuove che fanno divertire e apparentemente essere più felici di quando si stava insieme. Purtroppo è cosi perchè se uno ti lascia è perchè vede quella relazione come priva di felicità, amore ecc.. mentre noi come stupidi la idealizziamo per un lungo periodo come se fosse la storia perfetta.
    Cerca di essere il più occupato in attivita produttive e resisti alla tentazione di scriverle o sentirla perchè sono solo favori che fai a lei che oltre alle attenzioni del suo nuovo mondo ha anche le tue.
    Se puo’ consolarti ricordati che noi avvrontiamo ora la parte difficile mentre a loro toccherà più avanti, prima o poi dovranno ripensare a le loro scelte e affrontare l’analisi di questa fine e quando succedera se ti riccontatta non dimenticare quanto sei stato male perchè chi ti ferisce una volta lo puo’ fare per il resto della vita.

  10. 10
    vpes -

    Sono stato 3 settimane senza sentirla. Ora mi sta venendo voglia di chiamarla per un caffè. Voglio riapprocciare, come se fosse la prima volta. Senza parlare del passato. Secondo voi sbaglio? Lei accetterà?

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili