Salta i links e vai al contenuto

Non voglio lasciarlo andare senza lottare

Salve sono una ragazza di 28 anni, da due anni stavo con un ragazzo che amo alla follia. Il nostro amore è sempre stato travagliato, due anni di litigi, dovuti anche al mio carattere insopportabile. La mia voglia di essere sempre al centro della sua attenzione, che magari voleva anche uscire con altri amici sempre in coppia, le stupide discussioni al telefono per ogni cosa.
Io uscivo da una storia che mi aveva fatto soffrire dove mi era mancato l’amore e le attenzioni.
Cmq l’amore ci ha sempre fatto andare avanti fino a quando abbiamo deciso di andare a convivere. Dopo solo un anno siamo andati a convivere, forse abbiamo fatto troppo presto, ma la casa si era liberata e così abbiamo deciso di provarci. Io ho lasciato casa, lavoro, amici e la mia vita per trasferirmi nella sua città.
I primi mesi erano belli, ma poi le cose sono andate a peggiorare. Continuavano i litigi anche stupidi, io non trovavo lavoro e non mi sentivo felice, continuavo a ingrassare, perchè stavo in casa.
Nonostante tutto siamo andati avanti perchè c’era amore. Lui però piano piano si staccava da me, non uscivamo mai, sempre al pc a giocare, e io mi lamentavo.
Più mi lamentavo e più lui si staccava da me.
Ora purtroppo lui ha deciso di lasciarmi, dice che con la convivenza si è accorto che non siamo fatti per stare insieme, che non mi ama più e non mi vuole attorno. Purtroppo per ora siamo costretti a vivere sotto lo stesso tetto, perchè al momento non posso andarmene. Ho pochi mesi per cercare di cambiare le cose.. Mi sono messa a dieta, stamani sono andata a fare una camminata di mezz’ora, non voglio perderlo. Mi rendo conto di aver commesso tanti sbagli, ma anche lui ha i suoi. È l’amore della mia vita e non voglio lasciarlo andare senza lottare. Cosa mi consigliate?
Sono una persona assillante, so che stressarlo fa peggio, ma non riesco a vederlo senza fargli sempre le stesse domande.. Se avessi possibilità di rimediare, anche se lui non me ne dà, cosa potrei fare???

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

6 commenti

  1. 1
    Michele - Dr. House per gli amici -

    L’hai detto tu: “sono una persona assillante”. La prima cosa che devi fare è stare bene con te stessa. Devi lavorare molto sul tuo istinto. Innanzi tutto devi volerti bene e non pretendere che gli altri te ne vogliano. Ritrova interessi che hai perduto: leggere, uscire con amiche, andare al cinema, fare qualunque cosa che possa darti soddisfazione. Scordati di lui e delkle sue considerazioni. Lui si vuole un sacco di bene e tu vieni dopo di lui.
    Scusa la franchezza, ma nella vita ho fatto molti esperimenti e sono arrivato alla conclusione che annullarsi o pretendere di stare al centro sono atteggiamenti non necessari. Rafforza la convinzione che l’amore è bello ma non è indispensabile per stare bene con se stessi.
    Un altra cosa: il tuo voler stare al centro nasconde insicurezza in te stessa. Hai costantemente bisogno di avere delle certezze, delle prove per essere desiderata. Ma non è così. Non serve a nulla. La tua soddisfazione la devi trovare da sola in te stessa. Poi tutto il resto viene da sè.

  2. 2
    Noway -

    Se eri sempre nervosa, se litigavi spesso con lui, anche per te magari qualcosa non funzionava..forse ora ti senti in colpa per non aver dato tutto quello che avevi di buono, ma per aver fatto vedere solo il lato negativo..capisco il sentirsi fragile e triste per non trovare lavoro, ma la sfortuna vuole che è andata così e forse la coppia, tutti e 2, non siete stati abbastanza forti da superare questo ostacolo, ci sono molte persone che ho sentito nella vostra situazione ma nessuno si è mai lasciato per questo..credo sia un insieme di cose e tra queste che comunque non ci siano basi così solide per far funzionare un rapporto, se è vero che nelle difficoltà si vede la forza di un amore, per voi non è stato così.
    Mi spiace azzardare queste ipotesi, ora cerca di concentrarti su di lui e se vuoi recuperare prova a dargli tanto affetto e amore, quando torna a casa da lavoro deve sentire che c’è una persona che lo attende e che lo ama, se torna a casa e si trova una arrabbiata capisci che non è il massimo..prova a riconquistarlo magari potete dare una svolta alla vostra storia.

  3. 3
    colam's -

    Purtroppo dovevi lottare prima di arrivare alla sua esasperazione, giorno dopo giorno. Non credo sia giusto cambiare perche’ le storie funzionano tra persone che sono grosso modo gia’ compatibili senza che una delle due debbaa cambiare. Tanto la vera natura delle persone poi esce fuori, non c’e’ nulla da fare.

    Puoi sempre provare a “lottare” per la vostra storia. Per esempio, se tu stessa dici di te che sei assillante, semplice: la devi smettere ! Questo e’ l’esempio più semplice, per il resto vedi tu, tu e lui siete gli unici a sapere come e’ la vostra coppia..

  4. 4
    Almost-Imperfect -

    Secondo me sono poche le cose che puoi recuperare in questa storia.
    Per quanto triste, scusa se sono realista, devi cercare di rimetterti in piedi per te stessa e non per la relazione, fai tesoro degli errori commessi, più in la con il tempo avrai sicuramente modo di mettere a frutto le esperienze che hai fatto

  5. 5
    Anonimo -

    Uffaaa!!! Voi donne siete davvero INCREDIBILMENTE STRANE! Non capite mai
    quando è il momento di essere nervose, quando è il momento di essere dolci e gentili… Sai una cosa? Il tuo ragazzo è un santo da come dici!
    Se ti sopporta lo è davvero… ecco perché non ho una ragazza. Sono sempre nervose e quando stanno per perdere quello che hanno, ecco li che ti rompono le scatole e fanno le sante, fanno le poverette… la parte della povera ragazza dolce e gentile che viene lasciata dal fidanzato.
    Dovevi fare attenzione cara mia, dovevi aprire gli occhi quando si stava allontanando. L’hai perso per sempre, ma forse dovresti essere felice x lui. Spero che tu abbia capito la lezione che ti ha dato la vita.
    Sai, anche io avevo una fidanzata, una bella ragazza, anzi bellissima…
    ma non era un bella persona, sempre arrabbiata con me. Adesso non mi piacciono ne le donne, ne gli uomini!! Ecco tutto, meglio soli che mal accompagnati diceva sempre mia nonna.
    é tutto.

  6. 6
    Bravo Anonimo -

    hai perfettamente ragione. Le donne giudicano in base a quello che pensa la gente, se vedono che una persona fa una critica sul loro uomo, subito cercano di cambiarti, con la scusa dell’amore, e di frasi tipo, io lo faccio per te! Le femmine è meglio perderle che trovarle, ogni volta che ho chiuso una relazione, mi sono sentito rinato.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili