Salta i links e vai al contenuto

O lasci tua moglie oppure tra noi finisce… Che fare?

La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

13 commenti

Pagine: 1 2

  1. 11
    Golem -

    E allora lanciati. La vita è tua.
    Ma fallo dopo aver letto a fondo i commenti di Rossie. Ti faranno riflettere a lungo e intanto potrai dimenticare i casini in cui ti trovi.
    Mi spiace davvero invece per la tua malattia, che è il solo vero problema che hai. Auguri.

  2. 12
    forever -

    Esagerati questi commenti! E’ finita la relazione con la moglie , mica deve essere vincolato a vita con questa persona . Solo in Italia si ragiona in questi termini stretti da una morale cattolica che impone certi comportamenti . Ovunque nel mondo esistono famiglie allargate e i figli se ne fanno una ragione prima o poi . Lo dice una persona che ha visto i propri genitori fingere di amarsi per anni soffrire e litigare (perchè i figli non sono scemi.. ricordatevelo!!!) finchè non sono scoppiati. Ho ritrovato il mio equilibrio di figlia dopo la separazione (avevo 9 anni) perchè ho visto i miei genitori essere piu’ sereni con i rispettivi compagni e questo mi ha dato pace. Smettetela di tenere questi figli sotto una campana di vetro perchè si vuole a tutti i costi allontanarli dalla sofferenza della vita. I rapporti possono anche terminare ma sta all’intelligenza dei genitori affrontare con tranquillità emotiva la separazione. Le persone non ci appartengono come i figli daltronde , quindi dobbiamo prendere atto che un giorno possano intraprendere anche strade diverse. Allontaniamo da noi rancori invide senso del possesso che non fanno altro che ledere i rapporti tra persone (figli compresi). Si resta genitori per sempre anche da separati e noi adulti abbiamo la responsabilità di donare serenità ai nostri figli non fingendo rapporti d’amore fasulli recitando insulse commedie emotive.

  3. 13
    Luca -

    Parla con uno psicologo, per capire come affrontare la questione con i tuoi figli, poi parla con un avvocato, per capire come non finire in mutande, quando tu ultra 40enne ti ritrovi, senza la tua amante che non ha nemmeno 30 anni e si stuferà tra qualche tempo, senza tua moglie, con un assegno di mantenimento e la casa assegnata a lei. buona vita

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili