Salta i links e vai al contenuto

La tavola dei poveri

Siamo giunti ad un altro triste primato. Se non fosse stato sufficiente il caro mutui, ora depositiamo per l’affitto della casa più della metà dello stipendio. S’arriva nientemeno all’80% dell’intero reddito di una famiglia salariata per un appartamento di 80 metri quadri nella periferia di Roma. La chiamano poi politica sociale. Operando così svilupperemo la miseria. Potremo chiedere diversamente, al Clemente Maria Mastella un suggerimento all’acquisto.

L'autore ha scritto 140 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Cittadini

2 commenti

  1. 1
    leilaluna -

    qualche volta l’italia dimentica che i politici sono dei nostri dipendenti e non il contrario, e se ne licenziassimo qualcuno? mi pare che i motivi non mancano.

  2. 2
    Carlalberto Iacobucci -

    Certo leilaluna i nostri perdono la memoria ma riscordano bene il privilegio. E’ ora di cambiarli e spetta a noi Italiani il grato compito di rimuoverli. Che sia la volta buona. Ormai è nausea.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili