Salta i links e vai al contenuto

La religione è dannosa

La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

27 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 11
    blasfemo67 -

    Forse mi sono spiegato male…ma mi pare di averlo scritto chiaramente che è una formalità lo sbattezzo e l’ho fatto solo per dare un segnale inequivocabile alla Chiesa!
    Certo che potevo non farlo!
    Ma fare finta di niente non posso,l’ho fatto per una vita e visto la costruzione che c’è intorno alla religione(e sto parlando soprattutto di soldi pubblici elargiti alla Chiesa),mi sento di fare il possibile per far si che la gente quantomeno pensi con la propria testa!

  2. 12
    Ari -

    Non credo che dopo il tuo segnale inequivocabile la Chiesa si sia ritirata a tremare in un angolino.
    Mi auguro davvero che tu pensi con la tua testa e non con quella della tua congrega.

  3. 13
    diego -

    le religioni fanno schifo perche sono fatte di uomini. Ma i veri principi di ogni religione sono supremi esempi di esperienza di vita che se seguiti bene ci fanno vivere felici.
    Non intendo “niente sesso prima del matrimonio ecc. ecc.”, queste sono solo aggiunte dei preti.
    Nemmeno credere nei dogmi, nei miracoli ecc. ma se sostituisce “fede” con “fiducia per chi ha gia vissuto” e “peccati” con “occhio che se ti comporti così ti bruci”…
    Guarda i 7 peccati capitali e, in tutta onestà, dimmi che sono consigli sbagliati per renderti la vita felice (ovviamente dipende dai tuoi valori…)

  4. 14
    blasfemo67 -

    Non faccio parte di nessuna congrega come puoi pensare Ari !
    Non mi va proprio di essere catalogato o uniformizzato ad un qualsiasi pensiero politico se parlo di religione.
    Sono un libero pensatore e tutto ciò che penso è frutto della mia mente…sicuramente critica!
    La Chiesa se ne sbatte altamente del mio sbattezzo,certo,ma se iniziasse ad essere una pratica comune per tutti gli atei e quantomeno scettici,penso che dormirebbero un pò più preoccupati i signori cardinali,vescovi e pontefici.
    Inoltre la mia non voleva essere solo una critica alla Chiesa,ma alla religione come concetto.
    Non c’è niente che attesti l’esistenza di una qualsiasi entità superiore e nemmeno della buona fede dei profeti.
    Vi ricordo che non c’è nessuna fonte storica che attesti l’esistenza di Gesù,solo nei Vangeli se ne parla e come sappiamo sono stati ritoccati,molte volte nei vari Concili Ecumenici.
    Non dovete pensare che la solidarietà,la compassione,la pietà e l’amore siano prerogative del credente, sono sentimenti che esistevano nell’essere umano molto prima che esistesse la religione.
    Comportamenti di solidarietà e compassione si possono vedere anche tra i primati.

  5. 15
    Isis -

    Una provocazione
    com’è che chi si crede Cattolico si sente superiore?
    Balsfemo ha dato la sua idea, il suo pensiero non lo ha imposto a nessuno, espone solo le sue idee e penso ceh debbanoessere rispettate le idee di tutti anche di chi non la pensa come noi.
    Si chiama tolleranza ma anche umiltà, si umiltà perchè se io non tollero mi sento superiore…
    la religione ha le sue pecche, la religione in generale badate, ognuna ha i suoi difetti, se si anallizza in modo scientifico non se ne esce la scienza non ammettel a religione, la religione ammettela scienza solo se gli serve e rispetta i suoi principi…secoli e secoli di battaglie su questo tema ce lo hanno dimostrato, non solo per quanto riguarda la Chiesa di Roma
    Io non credo nella chiesa cattolica anzi la sprezzo , sono battezzata ma non sento nulla rispetto ad averla o meno per cui va da se che scomunicarmi o meno non mi cambia la vita se non che volessi seguire un altro credo
    Ari evidentemente ci crede, non la giudico ognuno crede in ciò che vuole
    Ma uno se si dichiara ateo non è criticabile perchè se tira fuori tutte le argomentazioni scientifiche sbatte la realtà materiale in faccia agli altri
    La religione è fede non vuole prove perchè non ne ha in realtà la bibbia e gli altri testi sacri sono trascrizioni di racconti orali tramandati va da se che non sono testi puri
    Quello che sto dicendo non penso sia sindacabile semplicemente perchè se ne hanno le prove si sa perfettamente.
    Non difendo balsfemo, perchè sono atea, non lo sono assolutamente sono solo una che vede la realtà per quello che è,la Chiesa per quello che è, la religione in generale per quello che è, la necessità dell uomo di dare un senso a ciò che non conosce e che non si spiega…basta dare un occhiata all evoluzione della religione nel tempo…la religione ci sarà sempre muterà ma ci sarà sempre perchè l uomo non smettera mai di porsi interrogativi e a volte di non trovare risposte
    Ari sono in eretica?
    bene lieta di esserlo non datemi fuoco però sennò brucio per anni ahahah

  6. 16
    Raffaele -

    L’Italia è molto cattolica, ma chissà perchè piena di puttane e puttanieri, dalla mia analisi è tutto direttamente proporzionale.

  7. 17
    silenzio -

    Ateo. La negazione di qualcosa che esiste?
    Dio.
    Un concetto astratto e complicato. Così astratto e complicato che può assumere qualsiasi aspetto, concetto e dogma.
    Dio.
    Entità severa in passato, arrendevole oggi.
    Dio.
    Essenza utilizzata per aggiustare i nostri comodi.

    Un Dio troppo umano per essere vero.
    Un Dio che viene pregato per salvare l’America guerrafondaia.
    Un Dio che viene pregato per vincere i numeri del Lotto.
    Un Dio mal gestito.
    Un Dio troppo distratto per lasciare la sua creatura prediletta nell’oblio più scuro.

    Silenzio

  8. 18
    Isis -

    Bravo “silenzio”,
    hai colto perfettamente l essenza del concetto senza perderti

  9. 19
    leo -

    “Ateo = negazione di qualcosa che esiste?! Dio …”

    questo è un comune fraintendimento ad uso e consumo dei preti e del popolo fifone.
    dicesi Ateo “colui che fa a meno del concetto di Dio”.
    nell’Ebraismo, che è la metafisica dalla quale proviene il Cristianesimo originale, “Dio”, in quanto personificazione dell’Atto della Creazione, non esiste; sarebbe blasfemia ed idolatria il solo pensarlo. esistono invece i 72 attributi dello Spirito della Creazione e questo è un ragionare seriamente.
    ERGO, in senso stretto, l’Ebraismo è Ateo, come il Taoismo e come il Buddismo, che sono le più alte manifestazioni del pensiero umano.

  10. 20
    blasfemo67 -

    Brava Isis…hai colto perfettamente il mio pensiero,condivisibile o no !
    La tolleranza è la base su cui poter fondare tutta l’umanità,perchè dalla tolleranza nasce l’uguaglianza e la fratellanza,per cui un umanità serena.
    Sto parlando come un prete…ma giuro che sono l’opposto!
    Lo spirito critico,secondo me,è ciò che veramente contraddistingue la persona intelligente e sappiamo bene che il concetto Dio,o meglio il dogma Dio in se per se non contempla la critica,ma la condanna,tramite la fede e l’ubbidienza, qualità che vedo adatte per animali da compagnia..
    Ma in effetti la Chiesa,nei secoli dei secoli, è questo che ha inculcato ai fedeli, siate cagnolini…o meglio pecorelle e a parte la posizzione accativante non è una figura che si addice al genere umano.
    P.S. La vostra partecipazione all’argomento,mi rende molto felice.

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili