Salta i links e vai al contenuto

La mia vita si è interrotta

Caro Direttore,
scrivo per pura disperazione, ho 19 anni e una vita davanti eppure sembra che da quattro anni la mia vita si è interrotta..
Ho vissuto per sei anni in Calabria al paese dei miei, precisamente dai 9 ai 15 anni e in questi anni ho vissuto in pieno, avevo le mie amicizie i miei corteggiatori la mia vita, poi i miei hanno deciso di tornare a Varese la città in cui vivevo prima di andare giu’ e per me è cambiato tutto.
Ho interrotto la scuola, non avevo amici nè occasioni per fare nuove conoscenze, mi sono iscritta in palestra per fare amicizie ma nulla, oltre quelle mura non è nato nulla al di fuori. Cosi’ ho passato gli ultimi tre anni malissimo, ero depressa e la motivazione era inaccettabile, mi sentivo sola non ho mai avuto un ragazzo da quando sono qua, tutti si sorprendono come una ragazza come me è sola, dicono che sono bella come un’attrice e allora perchè il mio telefono non squilla mai..
Sono diventata insicura perchè questa situazione mi ha portato ad esserlo. Neanche ora che è estate esco, almeno l’anno prima il venerdì e il sabato uscivo, ma da quando mia sorella si è sposata è ancora peggio.
In palestra i ragazzi mi guardano ma nessuno si avvicina, si fa sentire perchè in più non ho neanche un’amica, eppure sono una ragazza molto socievole e mi ritrovo sempre sola. Avrei tanto da dire, ma nessuno me ne da l’occasione. Ho tanto amore nel cuore da dare ma non so che farmene, sono disperata sto soffrendo tantissimo e non so più cosa fare, sto pensando seriamente se è il caso di vivere una vita così.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

6 commenti

  1. 1
    esame -

    pensa,posso capire,io studio fuori sede,e c’è stato un periodo dove mi sentivo…e forse m sentiro solo,proprio per aver cambiato casa,cosa che farò ancora a settembre e sarà(gia lo so)come ripartire nuovamente da zero.ho perso le mie amicizie,mi sento impotente di fronte al tempo che trascorre infinitamente lungo aspettando attimo dopo attimo l’istante successivo,,,tutto questo mi ha fatto reagire(ma solo dopo un bel po)..a differenza tua io da insicuro,la situazione mi ha spinto a essere piu deciso,prendere l’iniziativa con le persone,spinto credo dalla rabbia accumulata dalla situazione in cui mi trovavo e un po mi ci ritrovo ancora..la scuola a che anno l’hai interrotta?quest’estate che programmi hai?la patente l’hai presa?

  2. 2
    AtomicGarden -

    Ciao,anche io ho vissuto,vivo tuttora una situazione simile alla tua…anche se quando mi sono trasferito ero fidanzato.
    Purtroppo capisco che avvicinare una ragazza “bella come un’attrice” non sia facile,per tanti motivi di cui neanche uno valido ma purtroppo la mentalità del nord è molto diversa…pensa che io sono di Roma…immagina le difficoltà…
    Abito anche io dalle tue parti,se hai msn ti lascio il mio contatto atomicgarden81@yahoo.it.Ciao,buona domenica

  3. 3
    Solome -

    Ciao fabynacca
    anche io vivo a Varese, ma dalla nascita, i miei genitori sono venuti dal sud. A causa di parecchi avvenimenti, non sono riuscita mai ad integrarmi completamente, con i compagni di scuola, nel lavoro, nella vita sociale in genere insomma. Questo dovuto un’pò per certe persone ostili,legate a certi idiomi e un’pò per il carattere remissivo che avevo, e fino a qualche anno fa non avevo mai fatto niente per venirne fuori, semplicemente perchè pensavo che in me andasse tutto bene,e che non era colpa mia se nessuno mi accettava…Lungo il percorso di vita, ho avuto parecchie esperienze, belle e brutte, poi il matrimonio, e furono 7 anni bui… quel tempo lo impiegai a riflettere su me stessa, ciò che ero, quello che avrei voluto…Quindi decisi di cominciare a vivere..e decidere di testa mia, senza pensare all’opinione della gente…tutta… compresi i parenti. E ora sono quella che sono, vivo sola in una casa che ho preso per conto mio,con le mie soddisfazioni e non…
    Però felice di scegliere quello che è giusto o sbagliato per me.
    Ora, tu hai 19 anni, ancora molto giovane per avere ben chiaro cosa volere da te stessa, anche perchè non si finisce mai di capirsi, a qualunque età… Però, non prenderti la libertà di dire “…sto pensando seriamente se è il caso di vivere una vita così” … perchè la vita non sai che sorprese ti prospetta, e questi piccoli o grandi problemi che ora tu vedi, tra qualche anno ti faranno solo sorridere. Purtroppo viviamo in na società egoista, e pensiamo che come soffriamo noi, nessuno soffre, e nessuno può capirci. Apri il tuo cuore prima a te stessa, e poi anche gli altri avranno modo di vederti. Ciao, e ti faccio tanti auguri per il futuro.

  4. 4
    Puck -

    Se non avessi 7 anni più di te ti darei il mio num di cell. :-))) anche perchè abito a Novara. Scherzi a parte: i ragazzi non ti si avvicinano perchè sono timidi (credimi: la mia ex, tale da 1 mese e mezzo, mi ha cercato 3 mesi prima di metterci assieme) e magari la tua aria insicura e triste ti fa passare per una ragazza altizzosa e tirona, prova a vederti con gli occhi degli altri. Per quanto riguarda i ragazzi è semplice: chiedi di farti aiutare e attacca a parlare te per prima….. ci pompiamo molto noi altri a essere chiamati da voi. Per il resto esci.provaci per lo meno magari scopri che qualche tua compagna di classe è più simpatica di quanti sembra…ciao e auguri

  5. 5
    guerriero -

    maledetti Garibaldi & C

  6. 6
    claudio -

    Contattami a claudio.fortezza@email.it, potrei avere la soluzione ; )

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili