Salta i links e vai al contenuto

La mia famiglia guadagna sempre meno e spende sempre di più

Salve Direttore, spero che questo sia il sito giusto, io sono una quindicenne; io in questo momento le sto scrivendo con il cuore in mano. La mia famiglia (e credo come tante altre), sta guadagnando sempre meno e sta spendendo sempre di più. quello che esco, però, non consiste in serate al ristorante, week-end in un hotel a cinque stelle, ecc. ma un abbondante 80% di quello che spendiamo è finalizzato per le bollette, le tasse, i contributi,… pochi giorni fa sono andata con mia madre a comprare una maglietta e un paio di pantaloni per mio fratello, ma abbiamo dovuto ritirarli il giorno dopo perchè in quel momento non avevamo contanti convinte di utilizzare in Bancomat; ma questo diceva che “quella carta non era abilitata al servizio”; abbiamo scoperto dopo che mia madre era sotto di 2.000 circa nel suo conto corrente. mia madre è molto preoccupata, perchè non riusciamo nemmeno ad arrivare alla metà del mese; siamo in cinque in casa: mio padre, che ha un lavoro in proprio e prende ogni mese uno stipendio modesto; mia madre, che fa l’impiegata part-time, per poter badare a mio fratello il pomeriggio; appunto, mio fratello, che ha solo due anni; mia sorella, che frequenta l’università e lavora per riuscire a pagarla almeno in parte; infine ci sono io, che frequento l’ITIS della mia città e non sono assolutamente pretenziosa. Siamo una famiglia abbastanza numerosa e mi accorgo che fatichiamo sempre di più ad andare avanti. I prezzi (di qualsiasi merce, in qualsiasi ambito) sono aumentati molto, troppo! Tutto costa di più; non ce la facciamo realmente ad arrivare a fine mese. Immagino che non solo noi in Italia siamo con l’acqua alla gola. Io non riesco nemmeno ad immaginare che futuro possa avere mio fratello. Stiamo cercando di Risparmiare il più possibile e di ridurre sempre di più le spese mensili.
La prego, ci aiuti, ci dia un consiglio; i miei genitori cercano di non farmi mai mancare nulla, per farmi sentire come tutte le altre ragazze ed io li ringrazio per questo e vorrei riuscire ad aiutarli in qualche modo.
La supplico, le chiedo solo un consiglio e spero che in futuro le cose cambino, perchè le persone sono veramente stanche di questa situazione e se andrà avanti così succederà sicuramente qualcosa e non sarà di certo qualcosa di leggero o di momentaneo; so di essere solo una ragazzina, ma le cose ormai le capisco e sono sicura che non si potrà continuare così.
Io spero sempre in un suo consiglio.
Grazie.
Mi scusi di averle rubato del tempo.
Arrivederci e grazie ancora.
bimbatriste.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Attualità - Consumatori

10 commenti

  1. 1
    Leilaluna -

    Cara Bimba.. mi spiace che sei triste.. più o meno tutti quanti siamo nella stessa barca chi più chi meno.
    Oggi ho visto qualcosa di allucinante.. al semaforo non c’era il solito extracomunitario a lavare i vetri.. ma un vecchietto.. un vecchietto italiano con il secchio.. ed era davvero triste.
    Con questo ho detto tutto.

  2. 2
    rosadeibanchi -

    Ciao bimbatriste,
    fai un quadro della vs situazione corrispondente a quello di molte altre famiglie in questo momento.
    Io ricordo che vent’anni fa circa io e mio marito ci sentivamo tranquilli economicamente, non ricchi, ma sereni, ci potevamo permettere di comperare libri, dischi, andare ai concerti e mangiar fuori qualche volta, fare vacanze non dispendiose, ma sempre di tre settimane. Ora ci sentiamo tornati indietro: da quando c’è l’euro abbiamo continuato a tagliare spese, dai vestiti (oramai comperiamo dai cinesi alle bancarelle a 10 euro), ai concerti, non compero libri e dischi da tempo (vado in biblioteca), cerco il benzinaio che costa meno, niente mangiare fuori ecc. ecc. Insomma siamo tornati a una vita più, diciamo, sobria, il che per certi aspetti non è male. Ma purtroppo i pasticci succedono quando devi andare per forza dal dentista (mi hanno fatto un preventivo di 5000 euro) o la tua auto non ce la fa più e devi comperarne una nuova.
    Cerchiamo di andare oltre: che la gente sia in qualche modo costretta a essere più sobria e meno consumista, a me non spiace. Per esempio se smettessero di comperare SUV o telefonini ultimo modello, o macchine digitali, costosi apparati home cinema ecc. ecc. non sarebbe male. Invece tutti dovremmo avere la possibilità di curarci i denti o la salute in genere senza doverci svenare o fare debiti, tutti dovremmo aver diritto a pagare i trasporti un prezzo decente e sostenibile, tutti dovremmo avere accesso alla cultura praticamente gratis, perché è importante curare anche lo spirito, non solo il corpo.
    Ma lo vedi come vanno le cose? Io vedo governi incapaci di far pagare le tasse a tutti, il che è un dovere di ogni cittadino, non solo a chi ha lo stipendio in busta paga da lavoro salariato; io vedo privilegi da parlamentari, connivenze tra politica e mafia, ingiustizie sociali di ogni genere insomma.
    Poco si può fare, se non denunciare queste cose, prendere posizione, tenere duro nel quotidiano.

  3. 3
    Monk -

    Ringraziamo chi aveva fretta di entrare nell’euro, e poi vuole pure le congratulazioni per l’ingresso nella moneta unica. E tutti a dire “uh, guarda che belle le nuove banconote; uh, ha detto che ora siamo un Paese moderno; uh, ha detto che gli asini volano, sì sì, è vero, li vedo!”.

    Come se entrare nella moneta unica significasse essere un Paese moderno: la modernissima Gran Bretagna si è tenuta, e si terrà ancora per un bel po’ di anni, la sterlina. Ed ha fatto bene.

  4. 4
    luce -

    Il problema dell’Italia nn è l’euro,il problema è ke i prezzi sono stati raddoppiati senza controllo colpendo indistintamente beni d prima necessità e beni cosidetti di lusso e cn gli stipendi ke sono rimasti invariati da prima dell’entrata in vigore della nuova moneta.Fare paragoni cn altri paese e soprattutto cn quelli ke x storia e tradizione sono sempre stati più ricchi d noi nn serve a niente.L’Inghilterra ha sempre avuto una moneta forte nn come noi ke siamo diventati da troppi punti di vista la repubblica delle banane!!!!Noi stiamo perdendo la nostra identità e l’eccellenza ke abbiamo sempre avuto in molti campi xkè facciamo scappare i cervelli e andiamo altrove a produrre i nostri prodotti xkè la manodopera costa pokissimo.Senza parlare del fatto ke nn investiamo più nella tecnologia e gli altri più furbi sfornano diavolerie d ultima generazione ke noi siamo costretti a comprare da loro.Kiaramente c sono delle eccezioni ma la situazione sta diventando incontrollabile come il prezzo del gasolio ke proprio oggi ha raggiunto quello della benzina….Ke Dio c aiuti…….

  5. 5
    Monk -

    La fuga dei cervelli è dettata dalle raccomandazioni, Luce, più che altro. Se hai un cervello in Italia, o ti barcameni per emergere, e magari alla fine uno su mille ce la fa ma gli altri novecentonovantanove si devono accontentare, oppure ti fai un bel biglietto per andartene all’estero, perchè la raccomandazione vale molto più di qualsiasi cervello, in questo Paese.

    Se tutti stessero al posto giusto, se tutti meritassero il posto che hanno, anche nella pubblica amministrazione, credi che le cose andrebbero così male? Io sono convinto di no. Ma purtroppo, fin quando non si fa un po’ di pulizia, non cambierà niente. Eppure, sai quanto ci vorrebbe per fare scattare una mega Concorsopoli? Poco, pochissimo, solo che le patrie galere scoppierebbero.

  6. 6
    luce -

    Leggi il libro “Scienziati di ventura” scritto da 2 autori sardi(uno è un mio concittadino) e vedrai quanto il problema è complicato…le raccomandazioni sono una piaga sociale e offendono la dignità umana soprattutto xkè spesso i raccomandati nn sono in grado d far niente anke se conosco delle persone valide ke lavorano sodo e cn competenza anke se sono stati raccomandati….

  7. 7
    limar70 -

    Cara ragazza, si deve ancora stringere la cinghia per un paio d’anni. Un mio amico che si ritiene un grande economista. Da tutti è ritenuto un matto ma io personalmente ci credo mi ha detto che fra un paio d’anni il prezzo del carburante scenderà a 70 dollari e di conseguenza ci sarà benessere per tutti. Coraggio mia cara bimbatriste!

  8. 8
    ondanomala -

    Piccola è strano che in questo mondo di adolescenti superficiali, ci sia una ragazzina come te che OSSERVA e COGLIE certe difficoltà. Sei ammiravole Conosco ragazze della tua età che non hanno nemmno un decimo della tua maturità e della tua sensibilità. Consigli? non rinunciare mai a studiare e sii paziente abbiamo toccato il fondo ora credo, si ricomincerà a risalire la china. in bocca al lupo

  9. 9
    ChiaraMente -

    Mi dispiace, piccola, che già ora senti il peso di certi problemi. Hai solo quindici anni e dovresti pensare a studiare e a stare con gli amici. Il mio consiglio è di non preoccuparti troppo adesso perchè ancora hai una mamma e un papà che non sai davvero quante magie sanno fare per far quadrare i conti e non farti mancare niente. Magari quando avrai raggiunto la maggiore età e avrai conseguito il diploma, oltre che a proseguire gli studi, potrai pensare di trovare un lavoretto nel fine settimana per la tue piccole spese personali. Ma adesso non preoccuparti. Forse tua mamma ha l’abitudine di preoccuparsi a voce alta e non sarebbe un bene, perchè rischia di farti pensare peggio di quello che è. Sta tranquilla che anche se ci fossero problemi seri tua mamma saprebbe a chi rivolgersi. Un bacio.

  10. 10
    francesco -

    Salve, ho letto i commenti precedenti con le varie risposte, ormai non si può fare proprio nulla, i ns governi precedenti si potevano fare i cavoli loro come l’Inghilterra non è entrata nell’Euro. mi ricordo parecchie cose perchè stavo attento a questo maledetto Euro, vi ricordate nel 1995 la famosa riforma pensionistica? Allora c’era l’ecu che valeva intorno alle 1300 lire siccome non si sono messi subito d’accordo ci siamo trovati che l’ecu sali a 1900 lire e passa, queste le conseguenze. Allora voglio dire quando la Germania e la Francia avevano i parametri per entrare e l’Italia non aveva questi parametri a fatto di tutto per poter entrare e queste sono le conseguenze per farsi bella, se invece il ns paese non entrava può darsi che ci trovevamo meglio.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili