Salta i links e vai al contenuto

La manovra del popolo, e l’Italia sull’orlo del baratro

Lettere scritte dall'autore  antoniodamilano
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 12 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

23 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 11
    Elio -

    Antoniodamilano, solo poche e semplici parole per te: Vai a farti un brodo. Sei l ennesimo cialtrone senza spina dorsale che fa da zavorra. Un gatto nero aggrappato ai testicoli. Vai da Renzuccio tuo e SUKA razza di ipocrita smidollato.

  2. 12
    antoniodamilano -

    Elio, raglia, come dice l’amico YOG. Constato che hai profonde disposizioni genetiche di chi ha subito lesione sulle circonvoluzioni. Vai a trovati un stupid game e rilassarti con refrigerio.. Non abbiamo bisogno della tua lugubre quisquiliae.

  3. 13
    Attimo Ogi -

    Naturalmente Antonio da Milano ha diritto di esporre la sua idea, senza essere insultato.

    Io vorrei invece proporre il seguente quesito.

    E’ costituzionale imporre a qualcuno un contratto se non lo ha sottoscritto (né lui né i suoi rappresentanti ?).

    Sono certo che tutti direbbero di no, che i contratti si formano con l’accordo delle parti.

    Detto ciò, qualcuno mi sa dire chi ha firmato la costituzione italiana ? Mio nonno no, mio padre no, io nemmeno.

    Quindi perché questo contratto dovrebbe avere qualche valore legale ?

    Lo dico in virtù del fatto che la costituzione prevede che abbiamo un esimio illustrissimo Presidente della Repubblica, e che questi può bloccare le leggi promosse dai rappresentanti della maggioranza popolare (cioè persone votate).

    Se qualcuno mi sa rispondere, ringrazio.

  4. 14
    beetlejuice -

    “Il paese sul baratro”. È una vita che sento parlare di questo baratro, ad ogni crisi si rischia di oltrepassare questo fantomatico baratro. La crisi petrolifera degli anni ’70 rischiava di condurre tutti oltre baratro. E cosa c’è oltre? Cosa c’è oltre il terribile 3%? Inizia a vivere nel mondo reale, apri gli occhi. Vedrai che non cadi giù.

  5. 15
    Attimo Ogi -

    Bettlejuice,

    ma non trovi che la cosa più bella è vedere proprio quelli che hanno devastato il paese, sbraitare come furie per AVVISARE gli Italiani di quanto male subiranno con l’attuale governo ?

    E quale sarebbe poi il metro di giudizio per valutare se stiamo andando nella giusta direzione ?

    Ecco le regole mondiali per non avere problemi:

    – se accetti gli africani vai bene, se non li accetti sei in un paese di razzisti

    – se muori di fame va bene, se ti tagliano le tasse il paese affonderà

    – se obbedisci come un cagnolino ai diktat di paesi stranieri va bene, se per caso esprimi una opinione diversa, allora 1) si alza lo spread e ti prosciugano i soldi 2) ti piazzano una bella multa per aver superato qualche parametro (stabilito da altri) 3) si alza un polverone cosmico dicendo che l’Italia è un paese senza controllo e pericoloso.

    Ma allora ditecelo che siamo una colonia dopo la seconda guerra mondiale. Almeno finiamola con il teatrino !

  6. 16
    samy -

    Antonio e come la metti con i giudizi positivi di Fassina (LEU) e Emiliano (PD) sul DEF, che giudicano una manovra di sinistra?

    http://www.affaritaliani.it/economia/il-def-piace-anche-a-sinistra-da-emiliano-e-fassina-ok-al-governo-562885.html

    oppure dai più credito a Renzi, Berlusconi e Repubblica?

  7. 17
    antoniodamilano -

    Attimo Ogi, un ringraziamento per la serietà della tua esposizione. Il quesito che poni è interessante, ma io al momento non posso approfondire la tematica. Per le altre esposizioni, …. il problema non è il superamento di alcuni punti percentuali il Deficit… il problema è come vengono investiti quei soldi… aumentando il debito pubblico per mantenere le promesse assurde fatte in campagna elettorale…non va bene!!

  8. 18
    Attimo Ogi -

    Caro Antonio da Milano,

    nessuno ha la ricetta perfetta per risolvere i problemi. Quindi è evidente che questo governo farà errori.

    Però è davvero singolare che una SPARUTA rappresentanza di un partito cancellato dal panorama politico da parte degli elettori sia presente IN TUTTE LE TELEVISIONI come se fosse al governo ! Non solo, ma si elogia per i 70 mila che lo votano, quando chi non lo vota sono 70 milioni !

    Quando poi vai a vedere su INTERNET (gran cosa la rete), NESSUNO è d’accordo con quanto proposto in televisione dove i tg e le trasmissioni di informazione sembrano TELEGUIDATE.

    Nel frattempo la gente (reale) scalpita e più si va avanti e più CREDE in questo governo, perché mantiene le promesse che ha fatto in campagna elettorale.

    Salvini ha promesso di chiudere le frontiere e Di Maio di creare il reddito di cittadinanza.

    E lo hanno fatto, piaccia o no agli opponenti politici.

  9. 19
    beetlejuice -

    Attimo, quello che noto è la mancanza di onestà intellettuale che si manifesta ogni volta che qualcuno è all’opposizione. C’è sempre qualcosa che non va e sempre questo baratro che incombe. Che si tratti di Jobs act, 80 euro mensili, reddito di cittadinanza, ecc.. quando alla fine si tratta di un problema culturale. Intanto le tasse dovrebbero pagarle tutti e dovrebbero perseguire chi non le paga. In ultimo, il M5S si può apprezzare o meno, ma è innegabile che abbia ridato moralità alla politica, ora tutti i partiti cercano quantomeno di darsi delle regole seguendo il loro esempio. Gente che è parte del sistema non è spontaneamente in grado di cambiarlo.

  10. 20
    Attimo Ogi -

    Ad ogni modo il reddito di cittadinanza deve essere seguito da controlli strettissimi della guardia di finanza per verificare se durante il giorno si va a lavorare oppure se davvero ce n’è bisogno.

    Perché allo stato attuale, un “vu cumpra’” che prende tutto a nero, è senza casa, e sta qui da 10 anni, può averlo, mentre un poveraccio con la famiglia, che si è faticosamente comprato la casa di proprietà e fa un lavoro modestissimo, non ha diritto ad alcun aiuto.

    Oppure un cittadino italiano del sud italia, che lavora da anni a nero (come di consueto nel sud italia) risulterebbe perfetto per il reddito di cittadinanza, mentre una donna che aiuta il marito a tirare la baracca guadagnano qualcosina non avrebbe diritto a nulla.

    Quello che queste zucche vuote non capiscono è che NON SI DEVE CALCOLARE IL CUMULO. O si ha diritto PERSONALMENTE, oppure NON si ha diritto.

    Ad ogni modo se vedo che i soldi vanno nella direzione sbagliata, mi licenzio e vendo la casa.

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili