Salta i links e vai al contenuto

La fine di un amore

  

Ciao a tutti! Da tempo ormai bazzico in questo blog e devo dire che mi ha colpito la presenza di numerosi post con argomento “fine di un amore”… così ho sentito la necessità di raccontare la mia recente esperienza. 
Sono un ragazzo di 20 anni e da diversi mesi (quasi un anno ormai) sono stato lasciato dalla mia ex. Da tempo avevo notato come il suo atteggiamento nei miei confronti fosse cambiato, e la situazione era ormai diventata ingestibile. Prima ci vedevamo ogni giorno (frequentiamo la stessa università) e non avevamo segreti tra di noi (almeno non da parte mia). Poi all’improvviso iniziò il declino, lento ma inesorabile, finchè un giorno, via SMS (perchè di sentire la mia voce non ne voleva sapere, cosa abbastanza squallida e infantile), decise di porre fine a tutto. Ho fatto il possibile per cercare di recuperare il nostro rapporto ma lei continuava ad accusarmi per una frase detta da me un mese prima. Diceva che non riusciva a dimenticare quello che le avevo detto. Cercai più volte di spiegare l’equivoco e mi scusai (sbagliando), perchè credevo che se la fosse veramente presa per quel motivo. Comunque tutto fu inutile, e cosí lei decise di lasciarmi. Dopo circa 2 – 3 mesi venni a sapere che nel momento in cui decise di lasciarmi aveva già una nuova relazione con un ragazzo conosciuto da poco. Da quel momento capii che io, per lei, valevo meno di zero. Lasciare una persona per una frase detta così è decisamente eccessivo, e probabilmente avrei digerito più facilmente la verità. Era fin troppo palese che quella era solo una scusa per liquidarmi (e vantarsene poi con le amichette).
Purtroppo, a distanza di tempo, ho avuto la “fortuna” di rivederla, e a livello psicologico è stato devastante. La vedevo felice e sorridente, sempre in compagnia, mentre io, frustrato e solo, ribollivo dalla rabbia. E’ inutile prendersela. In effetti io non ho commesso alcun errore, se non quello di essermi fidato (una volta tanto) di una persona che ritenevo meritasse il mio affetto. Essere rifiutati da una persona che ami e a cui ti dedichi completamente ti annienta psicologicamente, soprattutto se sei una persona fragile o sensibile. Sta di fatto che da quel momento caddi in uno stato di semi-depressione, da cui ho fatto veramente fatica a riprendermi. Pensavo che non sarei mai riuscito a dimenticarla. Ma tutto si può nella vita… basta crederci fino in FONDO! Così iniziai a vedere quell’episodio della mia vita non come una sconfitta o un qualcosa da rimuovere, bensì come un’opportunità per cambiare, per diventare una nuova persona: colui che ho sempre dediderato essere. Episodi del genere mi fanno capire l’importanza di non idealizzare le persone, e di voltare le spalle a quelle che non meritano la nostra fiducia. Beh, oggi ho cambiato decisamente registro, e guardando indietro provo solo pena verso me stesso, soprattutto per alcuni gesti estremi che ho compiuto. Ho dato un peso eccessivo ad una breve storia finita male, ad un amore mai esistito, che in verità pensavo (o speravo) fosse reale e concreto.
Ci ho messo un po’ a rimuovere alcune cose, e sinceramente ancora oggi, nei momenti no, si rifanno vivi alcuni pensieri. Ma quando questo succede, non faccio altro che rinchiuderli nella cella del dimenticatoio… per poi gettare la chiave nel cesso 😉
Ci è voluto del tempo (forse troppo), ma alla fine tutto si supera! Credetemi… il tempo ripara ogni cosa! Tutto ci fa crescere, tutto serve a farci migliorare. Preferisco vivermi questa vita, e accettare episodi come questi, piuttosto che continuare a farmi seghe mentali su ció che è stato, ma che ora non esiste più. E devo dire che alla fine dei conti quella ragazza non era poi cosí speciale. L’amore deve essere un valore aggiunto, non una prigione! È meglio essere soli piuttosto che farsi umiliare da una persona che scherza con i sentimenti altrui… 
Questo post è rivolto a chi, come me, è stato lasciato/a dolorosamente, e magari continua a darsi delle colpe senza motivo. Io ho reagito così, e pian piano mi sento sempre più forte, sempre più libero dai ricordi. Ho affrontato pensieri negativi e paure, ma alla fine ne sono uscito vincitore. 🙂

PS: dimenticare una persona che ha avuto un ruolo speciale per noi è difficile, se non impossibile, però è possibile prendere consapevolezza del fatto che le nostre opinioni sul suo conto erano sbagliate. Voi che ne pensate?

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

7 commenti a

La fine di un amore

  1. 1
    Artemis -

    Sto vivendo la tua stessa esperienza, ma sono una ragazza.
    Volevo soltanto dirti una cosa: grazie della spinta, è confortante.

  2. 2
    unadonna -

    ciao, volevo farti i complimenti. per avere venti anni parli già da uomo maturo! tu sei uno che avrà le sue belle vittorie nella vita, si vede da come sai reagire! puoi guardare sorridente al tuo futuro, perché te la caverai, sempre! e ripeto che sono stupita di aver letto che hai solo 20 anni, sei già un piccolo grande uomo! davvero complimenti! 🙂

  3. 3
    Dottor -

    @ unadonna

    condivido al 100 % le tue parole unadonna,complimenti sazabi!! funziona proprio cosi 😉 ciao

  4. 4
    rossana -

    Sazabi,
    condivido gli apprezzamenti di Unadonna, e sottoscrivo soprattutto quanto segue: “Episodi del genere mi fanno capire l’importanza di non idealizzare le persone, e di voltare le spalle a quelle che non meritano la nostra fiducia.” ma…, per amor di equità, avrei voluto conoscere la frase incriminata, che hai omesso.

  5. 5
    Sazabi -

    Ciao, vi ringrazio per i commenti! 🙂

    Artemis: nel mio caso l’essermi aggrappato alle poche certezze della mia vita e alle mie passioni, nei momenti più difficili, mi ha “salvato” . Sono sicuro che riuscirai a superare questo brutto momento! Te lo auguro con tutto il cuore! 🙂

    unadonna: grazie mille per le tue belle parole! 🙂

    rossana: in pratica le avevo detto (scherzosamente) che prima o poi lei si sarebbe stancata di me (un po’ indelicata come frase, questo lo riconosco, anche se credo che in seguito l’abbia utilizzata come pretesto…)

  6. 6
    rossana -

    Sazabi,
    sì, frase un po’ indelicata ma non tanto grave quanto potessi immaginare.

    grazie di aver soddisfatto la mia curiosità.

  7. 7
    Sirenetta -

    guarda sto passando la stessa situazione da circa 1 mese e ti parlo da donna di quasi 33 anni (vedi tu), inizio a pensare che se questo è il nuovo modo di rompere una storia o una frequentazione, una scopamicizia vuol dire che non ci sono valori in giro e che non ci si può assolutamente fidare di nessuno. se una persona vuole interrompere una relazione ci dev’essere un motivo particolare per farlo e in questo caso devono avere motivi validi con problemi veri.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili