Salta i links e vai al contenuto

Impariamo dagli altri

Lettere scritte dall'autore  

Vi siete resi conto che, ci sono persone che stanno sempre aggrappate agli stessi sogni, ancorate agli stessi pensieri, agli stessi problemi, alle stesse scuse per non afferrare le opportunità che la vita, loro offre?
E’ come se, queste persone avessero fermato l’ orologio ad un certo punto della loro vita, rimanendo fissi a quel momento.
Negando che, malgrado tutto il nostro destino è quello di accrescerci e, continuare a farlo imparando e migliorando, e quale luogo più meraviglioso per farlo se, non il cammino della vita stessa? Una maniera importante per continuare ad imparare è quella di non smettere mai di fare domande, chi teme a domandare, ha paura di imparare. A volte le risposte più importanti si possono trovare formulando domande corrette,
Impariamo dagli altri e, dai problemi degli altri, quali sono gli ostacoli da aggirare.
L’ esperienza è il nostro tesoro presente.
La vita ci insegna, mettendoci davanti nuovi problemi, ancora prima di aver risolto quelli vecchi.

L'autore ha scritto 44 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Riflessioni

4 commenti

  1. 1
    silvana_1980 -

    si, ma a volte non si è liberi di domandare tutto quello che si vorrebbe

  2. 2
    lipsia -

    Questo è vero, ma credo che si debba tentare lo stesso. L’ ho imparato anche a mie spese, ho tentato e ne sono stata contenta, il riscontro che ho avuto mi ha soddisfatto. Mi dispiace solo di non averlo fatto prima, avrei vissuto molto meglio questi ultimi mesi

  3. 3
    darkaldy -

    a volte s evita d fare delle domande xkè abbiamo trp paura delle risposte…così rimaniamo nel dubbio e c diam delle risposte da sole ke nn corrispondon quasi mai al vero…è così ke c tartassiam ogni gg…nella vita c vuole mlt coraggio x affrontare i mille imprevisti ke c passano davanti….

  4. 4
    Sunshine. -

    Rispondo un po’ in ritardo ma l’argomento mi interessava 😉

    Comunque è proprio non facendo domande che si iniziano a costruire i classici “castelli in aria”, peggiorando le situazioni, immaginandosi chissà cosa.
    Chiedere, chiarire subito. Cosa ci può essere di così grave in una domanda? Sono peggio le conseguenze dell’ignoranza no?
    Preferendo l’ignoranza, ho perso un amico. E’ come se non ci conoscessimo nemmeno. Lui non saluta me e io non saluto lui e ci sto malissimo…

    Chiarite sempre i vostri dubbi, prima che sia troppo tardi!

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili