Salta i links e vai al contenuto

I Social, secondo me

di Geg

Molte persone di tutte le età e ceti sociali vivono per i Social. Camminando in giro noto come tanti individui tengono lo smartphone in mano e passano da un app di social a un altro. Sono spesso incuranti del mondo circostante e cosa può offrirne. Queste piattaforme sono diventate una piazza virtuale incentrata sulla vanità, pettegolezzo e frasi di dubbio significato. Molte persone sono diventati registi della propria vita costruendosi magistralmente un personaggio per come si vuole essere visti dagli altri.
Non solo, ma molti navigatori si distraggono da informazioni di utili e di qualità per futili pettegolezzi e contenuti forvianti. Eppure sembra che per tante persone sia difficile liberarsi da tutto ciò ritrovandosi soli e spaventati dal confronto.
Non possiamo farne almeno dei Social che ha preso piede nel sistema. Sono utili se usati con giudizio e possono diventare uno strumento di marketing, informazione, formazione e scambi. Sta a noi saper mettere la bilancia.
Ho sempre avuto un rapporto distaccato con i Social, oggi ancor di più. Seguo solo gruppi e pagine che ritengo istruttivi
Se le persone guardassero il mondo oltre lo schermo, sarebbe un primo passo per rompere questo periodo nichilista che sta affliggendo tutti noi.

Lettera pubblicata il 19 Aprile 2024. L'autore ha condiviso 4 testi sul nostro sito. Per esplorarli, visita la sua pagina autore .
Condividi su facebook: I Social, secondo me

Altre lettere che potrebbero interessarti

Categorie: - Attualità - Riflessioni

La lettera ha ricevuto finora 3 commenti

  1. 1
    magirama -

    Hai espresso ciò che penso anch’io da tempo, così come molti altri. Internet potrebbe essere una miniera di conoscenza, ma ovviamente è molto più divertente andare a vedere post, meme o video stupidi, oppure ordinare la pizza. Oltre a offrirci inutili e scontate perle di saggezza, i social ci fanno credere di poter dire tutto quello che vogliamo, di urlarlo più forte degli altri, alimentando così l’ignoranza, abbassando la soglia di attenzione. La curiosità spinge le persone a scrollare curiosamente post e foto, ancora e ancora, alimentando gli interessi delle società a essi legate e allontanandoci dal mondo che ci circonda. Io sui mezzi ad esempio sono spesso a testa china su un kindle, a leggere un manuale, un libro o un fumetto. Non cambia nulla, tranne il fatto che quel contenuto mi arricchisce, non evapora appena chiudo il dispositivo. Poi se nei paraggi dovesse esserci una bella ragazza, un motivo in più per godersi il viaggio senza dispositivi elettronici. 🙂

  2. 2
    Geg -

    Mi fa piacere trovare persone che condividono il mio pensiero.
    Peccato che qualche bella ragazza che mi è capitato di incrociare in giro fosse “impegnata” con il telefonino da non darmi retta. Pazienza. Voglio credere di trovare persone che non si fermano davanti a uno schermo.

  3. 3
    magirama -

    Beh, di persone come te, come noi, ce ne sono ma sono purtroppo confinate in pochi spazi in mezzo alla massa. Per lo più sono persone che hanno avuto dei trascorsi prima dell’avvento dei social e che magari li usano, per svago, un attimo, ma finisce lì. Chi invece riversa la propria vita e le proprie aspirazioni di successo nel mondo virtuale, non si rende conto che presto o tardi arriverà il conto da pagare, perchè la vita è reale. Con ciò non biasimo chi fa soldi coi social, del resto gli idioti sono sempre stati i principali finanziatori di gente povera di contenuti, ma abile ad sfruttare le loro debolezze.
    Le belle ragazze sono con la testa china sugli smartphone, come quasi tutti, perchè è un’attitudine comune, per noia, per riempire un vuoto lasciandolo ancora più vuoto. C’è anche da dire che a volte ho quasi persino paura anche solo a salutare un’estranea, non vorrei mi spruzzasse il peperoncino sul viso, dato il terrorismo femminista che va di moda di recente.

Lascia un commento

Max 2 commenti per lettera alla volta. Max 3 links per commento.

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'informativa sulla privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili