Salta i links e vai al contenuto

Ho cercato a lungo le parole di una canzone

La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

12 commenti

Pagine: 1 2

  1. 11
    paolo -

    E’ primavera ancor
    e brilla il sole d’or,
    la rondine è tornata a cinguettar.
    Sulla veranda in fior
    si bacian due tesor
    due fanciulletti biondi come il sole:
    Gastone il pargoletto d’un signore
    e Gianni che ha il suo babbo minatore.
    Bimbi, o rigogliosa giovinezza, (Bimbi, o rigogliosa fanciullezza),
    o primavera di bellezza.,
    che non sa l’ombra del dolore, (che ignora l’ombra del dolore)
    che non conosce ancor nel cuore
    la falsa dignità
    che li dividerà
    un giorno nella grande società.
    E crebbero ancor più
    e con la gioventù, (ma con la gioventù)
    ognuno se ne andò pel suo destin:
    Gastone fu dottor
    e Gianni minator;
    la vita li divise nel cammino; (l’idea li avea divisi nel cammino)
    ed agitava ognun la sua bandiera
    mentre nel ciel scoppiava la bufera. (Mentre nel ciel ruggiva la bufera).
    Scese la vampa d’odio nelle strade
    e nelle tacite contrade: (e per le tacite contrade)
    in ogni piccolo paesello
    ogni fratel contro il fratello
    nemico si scagliò;
    l’Italia sussultò, (l’Italia palpitò)
    vestita di gramaglie singhiozzò.
    Feriti di pugnal
    giacevan due rival:
    Gastone accanto a Gianni il minator.
    L’aurora li svegliò, (l’aurora li destò)
    e il cuore palpitò, (il cuore sussultò)
    e piansero quei visi di pallore;
    rinacque un sentimento in ogni cuore, (fu un pentimento e un patto e in ogni cuore)
    tornò la pace e uccise ogni rancore.
    Mamme dalle pupille ancor bagnate
    quegli occhi tremuli asciugate:
    vestite un abito di festa:
    un’altra Italia ormai s’è desta.
    E dite allo stranier, (E dica allo stranier)
    Che si combatte è ver ,
    ma contro chi ci tocca le frontier. (Ma sol con chi ci tocca le frontier)
    (E’ primavera ancor e brilla il sole d’or
    la rondine è tor

  2. 12
    Simone -

    Io conosco questa versione, con qualche variazione, cantata in zona Romagna-Marche

    IL CIELO È UNA COPERTA RICAMATA
    LA LUNA TRA LE STELLE FA LA SPIA
    VORREI CANTAR A TE LA SERENATA
    CON GLI STRUMENTI E CON LA COMPAGNIA

    LASCIATELA DORMIIIIR
    NON FARLA RISVEGLIAAAAR
    DALLA FINESTRA AFFACCIATI
    SE VUOI SENTIR CANTAR

    MAMMA SE VEDESSI QUANTO È BELLO
    L’HO PITTURATO IO COL MIO PENNELLO
    L’HO PITTURATO IO IL SUO BEL VISO
    SEMBRAVA UN ANGIOLIN DEL PARADISO

    LASCIATELA DORMIIIIR
    NON FARLA RISVEGLIAR
    ALLA FINESTRA AFFACCIATI
    SE VUOI SENTIIIIR CAANTAAAAR

    MAMMA NON MI LASCIAR FUORI ALLA SERA
    SON PICCOLINA E NON MI SO BADARE
    SON PICCOLINA E NON MI SO BADARE
    MAMMA NON MI LASCIAR FUORI ALLA SERA

    LASCIATELA DORMIR
    NON FARLA RIIIISVEGLIAAAAR
    DALLA FINESTRA AFFACCIATI
    SE VUOI SENTIIIIR
    CANTAAAAR

    DALLA FINESTRA AFFACCIATI
    SE VUOI SENTIR CAANTAAAARRRR

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili