Salta i links e vai al contenuto

Guerra… e democrazia

Lettere scritte dall'autore  aldo46

Ogni guerra ha almeno una causa, le conseguenze delle guerre sono tutte uguali, popolazione civile al centro dell’attenzione con scene drammatiche, pietose, non commentabili, si commentano da sole vedendole in ogni TG ossessivamente, quello che non accetto è imporre per ore queste immagini, capisco che questo serve a influenzare l’opinione pubblica, ma la storia insegna che sugli effetti pratici ha poche conseguenze, se non quello di far star male la popolazione sensibile, quello che secondo me sarebbe utile dopo queste immagini, spiegare le ragioni per cui si è arrivati alla guerra, forse le responsabilità non sarebbero solo russe, ma questo non fa comodo all’occidente. Quindi …imponeteci queste immagini e saremo sempre più “ignoranti” delle cause che le hanno provocate. Aldo

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi: Guerra… e democrazia

Altre sul tema

Altre nella categoria: riflessioni

18 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    white knight -

    Concordo con lei per quanto riguarda il fatto che le responsabilità non siano soltanto russe. Sia chiaro, mi dispiace un sacco per la povera gente Ucraina, però la narrazione occidentale della vicenda non mi convince. Inoltre di questa guerra tutti parlano ma in realtà alla tv e sui giornali continuano a mostrare i soliti due palazzi colpiti da un missile più qualche rovinazzo per strada… ma nulla di più… sicuramente ci sarà qualche schermaglia, ma (sinceramente) da quelLo che ci mostrano ai tg una qualsiasi manifestazione dei no global fa più danni… c’è qualcosa che non torna…

  2. 2
    aldo46 -

    Penso inoltre che questo drammatico momento, abbia fatto dimenticare a tantissime persone, ed in particolare a giornalisti e politici le vicende passate dell’Italia e dei sui alleati, ricordo la guerra in Bosnia dove anche noi siamo andati , non ricordo che nei tg si vedevano immagini come quelle che vediamo per tutta la durata del tg, la Siria,l’Irak, l’Afganistan, la Libia, quelle più …famose. Forse io ho un concetto diverso di democrazia, io credo che questo sia parziale, io posso esprimere la mia opinione qui, letta da qualche persona, ma quello che è fondamentale, è che i mezzi mediatici, quelli che influenzano l’opinione pubblica, non siano schierati.., ci sia la possibilità di capire le ragioni per le quali si è giunti a questa situazione. Vedendoi nostri TG si vedono solo persone disperate, bambini che piangono, cosa ci aspetta da una guerra? Pensate di aver capito le ragioni di questa guerra? La stampa e tg dicono solo la cronaca, solo qualche temerario giornalista ,

  3. 3
    aldo46 -

    in trasmissioni di approfondimento spiegano le ragioni in qualche battuta. Per concludere, io penso che “abbiamo” confinato la russia in un angolo, l’abbiamo costretta a reagire, ci sono stati momenti di dialogo andati a vuoto, io penso che se forze ostili all’italia ci circondassero di missili, anche noi,forse potremo reagire allo stesso modo, però non potremo farlo perchè non ne abbiamo i mezzi, i russi si. Aldo

  4. 4
    Golem -

    I telegiornali fanno il loro lavoro, danno notizie cosa devono “spiegare”? Per quello ci sono altre trasmissioni. Peraltro, per capire l’attuale situazione geopolitica basterebbe aver seguito le vicende storiche e politiche che hanno portato al crollo dell’Unione Sovietica. Putin non è altro che l’emanazione di un manipolo di potenti e ex burocrati di un sistema morto e sepolto, che non si rassegnano alla sentenza emessa Storia come lo è lo zarino. Il dittatori rosso sta cercando di “rapinare” l’Ucraina per le risorse che questa ha, a partire dall’uranio, al grano (l’Ucraina era chiamata il granaio russo) al minerale di ferro per finire al carbone, e per farlo si inventa la storia che l’Ucraina “non” esiste e della Nato ai confini, quando da un sommergibile americano a duemila chilometri da Mosca possono essere lanciati dieci testate nucleari che la raderebbero al suolo.
    Putin è solo un bulletto presuntuoso che crede di poter tornare ai tempi degli Zar, ma ha l’orologio che va indietro di due secoli.
    Arriverà anche per lui la resa dei conti, basta avere pazienza.

  5. 5
    Alessandro -

    Aldo46 la realtà è ben diversa da quella descritta nei deliri di Golem, che segue il mainstream come una vecchietta religiosa segue il rosario e l’acqua santa. Tutto il casino è partito dall’Occidente, che voleva a tutti i costi includere il mondo russo nelle trame della Nato, Ucraina compresa. Putin gli ha solo risposto che non era interessato a questo tipo di accordo, e i gerarchi di casa nostra – tutti presi dal loro narcisismo e dalle loro manie di grandezza – si sono impuntati nel tentativo di far cedere Putin a tutti i costi, il quale ha i suoi ottimi motivi per dare picche. La Russia poi è l’ esportatrice di quasi tutte le materie prime, compreso il grano con cui fanno la pasta che mangiamo, non ha certo bisogno di un’offensiva ai danni dell’ Ucraina. Ma per piacere! Dammi retta se vuoi discutere di questi argomenti trova interlocutori più all’ altezza rispetto a quelli che puoi trovare qui.

  6. 6
    Trader -

    Quando accendo la TV per sentire gli aggiornamenti sulla situazione, mi viene l’angoscia. E continuo ad apprendere che la situazione peggiora ogni giorno. E’angosciante.

  7. 7
    Golem -

    Alessà, sei una capra ma credi di sapere tutto di tutto quando sei l la quintessenza dell’ignorante. Ti basti questo.
    Questa è la guerra di un fanatico, non della Russia. L’Ucraina ha tutti i diritti di allearsi con chi casso le pare, è Putin che fa il “Padrino”, da mafioso e assassino quale è, visto che ha fatto uccidere la giornalista Politovskaja e usato il polonio per eliminare Litvinenko che lo accusò di essere il mandante di quell’omicidio, oltre a governare una delle nazioni più corrotte che ci sia, grazie a lui. Sei tu a delirare, lo hai fatto sul Covid e ora con questa guerra. Sei un fesso irrecuperabile.
    Persino Anonimus, l’antisistema per antonomasia, è contro quel pazzo di Putin, anche loro fanno parte del mainstream? E ti ricordo che per il grano è l’Ucraina la massima produttrice, non a caso la chiamavano “il granaio della Russia”, capra “ignorrrante”, studia, e non rimbambirti ulteriormente coi fessi come te.

  8. 8
    Melchiorre -

    Quello che possi dire io, è soltanto il fatto che lei queste immagini non è tenuto a guardarle. Basta tenere spento il televisione (o la radio) e il gioco è fatto. Le notizie che interessano, è possibile cercarle su internet.
    Inoltre, come lei stesso ha capito, vogliono influenzare l’opinione pubblica e forzare le persone a vedere le cose da un determinato punto di vista. Niente di più sbagliato: ognuno deve essere libero avere il suo e non solo sulla guerra, su tutto. Purtroppo non tutti ci riescono, anzi il mondo è pieno di persone che si fanno influenzare invece di ragionare con la loro testa. Una ragione in più per ignorare i tg e cercarsi da soli le notizie che interessano.

  9. 9
    Golem -

    Melchiorre, in cosa si può essere influenzati riguardo il fatto che Putin abbia invaso militarmente l’Ucraina? Forse trova giustificato questo fatto e non approva l’immagine che sta emergendo della Russia? Non so cosa ci sia da “convincere”, la realtà è evidente. O no?

  10. 10
    Alessandro -

    Melchiorre, pensa che proprio oggi salta fuori la prima prova ( prima per modo di dire ) che i mass media ufficiali falsificano clamorosamente le notizie:
    https://www.ilfattoquotidiano.it/2022/02/25/ucraina-il-tg2-trasmette-immagini-di-un-videogioco-e-di-una-vecchia-parata-spacciandoli-per-bombardamenti-a-kiev-anzaldi-parla-di-disservizio-pubblico/6507691/

    Per quanto riguarda Anonimous, il nostro Golem non sa che quel presunto movimento di hacker libertari si è poi rivelata l’ennesima trovata del sistema per sviare le masse.
    E poi quelli che oggi si scandalizzano per la questione ucraina dov’erano mentre sganciavano attacchi nel Donbass e ancor prima in Siria? Embè ma quello non faceva notizia, non era glamour.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'informativa sulla privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili