Salta i links e vai al contenuto

Genitori ossessivi

Salve a tutti,
mi trovo qui per caso e ho visto che c’è molte gente che potrà aiutarmi.
Sono stata lasciata dal mio ragazzo dopo molti anni per colpa mia e dell’ossessione dei miei genitori.
Ho 23 anni, vivo a casa, studio e lavoro… ma la mia non è da considerarsi vita!
Dopo varie vicissitudini ho perso quelli che consideravo amici… Ma avevo (quanto fa male parlare al passato) una storia meravigliosa… mia ha dato tutto, tanto.. e io? I miei genitori sono all’antica, molto. Non posso uscire dopo un certo orario, devo rientrare a un certo orario (non parlo di nottate… parlo di sera presto! ) non posso stare 1 gg fuori che chiamano 50 volte.. non posso fare 2 gg fuori con il mio ragazzo perché la gente parla male. Non posso stare a casa sua perché… non lo so forse hanno paura che vada a letto con lui avendo conseguenze…
Non riesco praticamente a vivere, lui dopo tanti anni si è scocciato di questa storia e del fatto che ho sempre messo i loro assilli davanti la nostra storia. Non è la prima volta che litighiamo per questo, ma questa volta non vuole più sentirmi.. vuole allontanarsi per sempre da me. Ha fatto tanto per noi e non ricevendo nulla o poco di niente non ha più intenzione di andare avanti. Non so cosa fare. Anzi so cosa dovrei ma non so come… come faccio a far capire ai miei che ho 23 anni e non sono più una bambina da marionetta?
Ho sempre fatto ciò che volevano ma per loro è come se ciò fosse scontato… io sono scesa a compromessi con me stessa dando metà di me a tutti.. cosi da poter ”fare contenti” chi mi stava attorno. Oggi, dopo che mi ha lasciata, sono sola e ho paura.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Famiglia

9 commenti a

Genitori ossessivi

  1. 1
    Davide1987 -

    Il fatto che non ti voglia più sentire mi sorprende. Ma l’amore dov’è? L’amore si vede anche in queste cose. Se io tengo a una persona e la amo, con l’idea di non perderla mai, ci vado incontro. Perchè minacciare di staccarsi definitivamente? Non l’hai mica tradito… non gli hai mica fatto un torto. Se ti ama e tiene a te capirà la situazione, di certo non si scontrerà con te e porterà pazienza. Perchè l’amore è anche questo e altro. Per il fatto dei tuoi genitori, non saprei. Io ho quasi 22 anni, i miei mi lasciano i miei spazi, a alle volte ho qualche mini scontro con mia madre perchè non vuole che torni tardi e mi aspetta sveglia finchè non ritorno. Ovviamente questa cosa condiziona me e i miei amici ed è capitato di scontrami con alcuni di loro per questo mio problema. Tanto, se deve succedere qualcosa… succede lo stesso. Non è che rientrare presto alla sera o aspettare il prorpio figlio/a in piedi alla sera cambi qualcosa. Io ti sono solidale. Ora sembra che tu sia da sola. Ma non sei e non sarai mai da sola. Se è vero amore, credimi, il tuo ex ragazzo capirà e pur di non perderti farà di tutto per venirti incontro. Se hai voglia di fare due chiacchiere con un ragazzo coetaneo che vive lo stesso problema in modo un po’ più lieve scrivimi. Un bacione

  2. 2
    Stefano614 -

    Dovresti leggere l’ultimo libro di Daria Bignardi: Non vi lascerò orfani. Parla appunto di sua madre che era molto apprensiva, al punto da non farla vivere. Al giorno d’oggi con tutto quello che si legge sul giornale molti genitori diventano apprensivi ma ad un certo punto, una volta che ai figli si è insegnato tutto il più grande gesto d’amore è lasciarli liberi di vivere la loro vita.

  3. 3
    Coldplay -

    Ciao Fantasma…!Un pò ti capisco, perchè nei primi anni, quando stavo con la mia ex ragazza, anche i loro genitori facevano storie (pensa, quando uscivamo insieme mi appioppavano la sorella!). Però per amore suo, io non gli davo peso più di tanto…
    In ferie…volevano venire anche loro…!E se era sola a casa, era meglio non salire!
    Ho sopportato tutto, sempre perchè l’amavo(e amo ancora purtroppo).
    Io ti dico solo una cosa, NON L’HO LASCIATA, anche se mi dava un fastidio incredibile.Quindi…fai un pò te.
    Mi dispiace.

  4. 4
    Frarfalla -

    Cerca di far capire a lui le tue paure.Affronta il problema e non nasconderlo!
    E magari..affronta anche i tuoi nella massima serenità…fagli capire che non se piu un cucciolo e che devi imparare,da sola e con maturità,a prenderti cura di te e della tua vita.
    Ti abbraccio!

  5. 5
    fantasma -

    Grazie a tutti per il vostro sostegno…mi fa davvero bene leggere che c’è qualcuno che mi possa comprendere.
    Sto davvero male perchè non so cosa fare ne come fare… sarà che il tempo rimargina le cicatrici,ma questa volta sono davvero profonde …

  6. 6
    Francesca -

    ho 20 anni e sono fidanzata da 4 con un ragazzo di 22 anni…i miei genitori sono sempre stati molto apprensivi e anche quando ero piu piccola nn ho mai potuto fare neanche la metà delle cose che facevano i mieie amici (a ballare fino a 18 anni no, in motorino no,la sere alle 11 e mezzo dovevo rientrare e durante la settimana ovviamente in casa)…al contrario il mio ragazzo ha sempre avuto tutta la liberta di questo mondo gia da quando aveva 16 anni faceva cose che io nemmeno ora mi sogno di fare…chiaramente quando ci siamo messi insieme mi sentivo a disagio xke mi sembrava di obbligarlo a stare con me in casa quando invece avrebbe potuto andare in giro con i nostri amici…nn sapevo cosa fare perche da una parte c’era lui e dall’altra i miei…lui mi ha sempre capito e nn mi ha mai fatto pesare le regole della mia famiglia anche perche capiva che la prima a starci male ero io, mi è sempre venuto incontro…da parte mia pero ho cominciato a parlare con i mieie e a far valere le mie ragioni,loro piano piano hanno capito e passo dopo passo mi sono venuti incontro…ora sono tranquilla xke posso fare quasi tutto quello che voglio(sempre con dei limiti ovviamente)…posso capire quello che provi xke l’ho passato anch’io…si sta malissimo…ti consiglio di provare a parlare con i tuoi di cercare di fargli capire quanto stai male…x quanto riguarda il tuo ragazzo io concordo con Coldplay…se veramente ti amasse starebbe con te non ti lascerebbe x una cosa che nn dipende da te e che oltre tutto ti provoca del dolore…Un bacio…

  7. 7
    Luna -

    Sei molto giovane, e in italia è già difficile andarsene di casa a 30 anni, quindi figuriamoci a 23, e con – se ho capito bene – un lavoro part-time. Ma forse ti farebbe bene almeno pensare ad una soluzione più indipendente, cioè magari andare a vivere con altre studentesse.
    Probabilmente è difficile che i tuoi capiscano di essere opressivi, perché nel loro modo di ragionare non lo sono affatto (altrimenti avrebbero già smesso di farlo da mo’…), anche se certamente puoi provare a parlare con loro (e potrebbe anche funzionare 🙂 tentare non nuoce 🙂 però intendo dire che contro le loro radicate convinzioni… è più facile che sia tu a trovare una vita, sana, di indipendenza.
    Anche se sembra la via più difficile è quella che, mentalmente, può aiutarti a sentirti più forte forse. Magari non prenderai casa domani, ma ti metterai forse in un ordine di idee diverso, in cui invece di aspettare da fuori un cambiamento questo verrà da dentro di te.

  8. 8
    lunetta -

    Ciao ho letto la tua lettera e ho visto che risale al 2009.io ho il tuo stesso problema ti va di scambiarci i contatti e parlarne?

  9. 9
    gea -

    @ Lunetta: ragazze, parlate, con gentilezza ma con fermezza. E agite. A volte, i genitori scambiano l’egoismo per amore e rendono la vita impossibile. Fate capire le vostre esigenze in modo educato e rispettoso ma non fatevi schiacciare. Chi pecora si fa, il lupo se lo mangia. Ricordate, però, che gli errori si pagano:quindi, libertà sì, ma quella giusta e sacrosanta, non quella di cui si parla oggi e che dà solo guai e imprevisti difficili da fronteggiare. Ma, se i genitori fossero irriducibili, e ce ne sono, cercate aiuto fuori da qualche parente o amica/o seria/o e che vi vuol bene davvero, che sia di ottimi principi, e cercate di emigrare…allora, parlate poco, se i genitori non meritano la confidenza di figlie brave e serie, non bisogna dargliela! E poi, per chi ha fede, la preghiera!!

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili