Salta i links e vai al contenuto

La fine di un grande amore

Ciao a tutti, vorrei raccontarmi la fine della mia storia d’amore per avere qualche consiglo su come uscirne. Sono stato fidanzato per 3 anni con un ragazza meravigliosa, la mia prima storia vera (ho 23 anni per la cronaca), una cosa incredibile, e del tutto inaspettata. Fin da subito l’abbiamo vissuta intensamente, eravamo entrambi iper-romantici e innamorati, il famoso colpo di fulmine. Solo che col passare del tempo sono cominciati a sorgere i problemi derivanti dalla mia situazione in famiglia: purtroppo mi ritrovo con un padre molto restrittivo e potevamo vederci generalmente solo due volte a settimana senza avere quasi mai la possibilità di fare qualcosa di “folle” o semplicemente di diverso. Lei comunque per i primi due anni si è fatta andare bene la cosa, e quando stavamo insieme è sempre stata perfetto tutto, magari capitava qualche litigatina quando non ci vedevamo (quasi mai per più di 4 giorni) ma non durava mai più di qualche ora. Ad agosto torniamo dalla vacanza insieme, lei va lavorare in un bar, e prende una cotta per il barista che stava con lei. Io la vedevo diversa e sospettavo, un giorno perà ho trovato dei suoi commenti su youtube, e si capiva che non erano riferiti a me, con su scritto “vuoi vedere che ti amo”, “sei speciale ma non potrò mai averti”, ecc. Glielo dissi subito ma lei negò e disse che le avevano rubato l’account e li aveva scritti qualcun altro (!) e finimmo a litigare perchè io non le credevo. Dopo un po’ mi disse che aveva avuto una cotta di due giorni per quello e si era resa conto che amava solo me, sui commenti continuò a negare. Io sapevo che mentiva ma non le chiesi più niente, e la perdonai per amore, lei capì l’errore e non lo sentì più. Nei mesi seguenti tutto torna ad essere perfetto, ci divertiamo, ci amiamo tantissimo, usciamo con i suoi amici e sembra essere tutto apposto. Poi dopo capodanno lei trova lavoro in assicurazione e cominciano le liti, siamo stati per 5 mesi a litigare per ogni cosa, con lei che mi rimproverava tutto, anche errori che non commetevo; tutto si faceva sempre più pesante, lei voleva uscire di più, diceva che il nostro rapporto era diventato troppo noioso, troppo monotono, che lei aveva vent’anni e doveva pensare a divertirsi, e poi litigate con offese pesanti verso di me e verso la mia famiglia, finendo col dirmi che non esistevo solo io nella sua vita ma pure i divertimenti. Sembra quasi che il lavoro l’abbia trasformata, mi sono messo con lei che era una persona decisamente matura per la sua età, e ora si comporta come una di 15anni. Poi il 31 aprile le dico che se non sta più bene con me è libera di andare, io la amo e non voglio obbligarla, lei reagisce dicendomi solo che è finita. Non mi faccio sentire per una settimana per vedere le sue reazioni, poi la cerco per chiederle se una cosa definitiva e lei mi rimprovera il fatto che ho aspettato una settimana perchè voleva vedere qualcosa da parte mia, ma poi ammette che non sarebbe comunque tornata con me (mah). Ci rivediamo dopo qualche giorno per restituirci delle cose e per dirci addio..io provo a baciarla ma lei mi rifiuta, a quel punto le dico di andare a casa perchè così non ce la facevo proprio. Lei si arrabbia e mi fa passare per stronzo perchè le ho detto di andare (?!). Dopo due settimane vedo che è tutta felice, che esce, va in discoteca, poi mi sembra che le piaccia pure un altro e allora decido di scriverle per chiederglielo e lei non nega, nè conferma la cosa (quindi le piace) e in più mi dice che lei non mi ama e che sa che io non la voglio manco per idea come amica, quindi non ci sentiremo più. Ora io non capisco perchè lei è cambiata così tanto, nè cosa è rimasto della donna che amo. E non capisco perchè io sto così male e non riesco a parlarne con nessuno, non riesco a non pensarci nonostante sia passato un mese e mezzo, mentre lei se la spassa come se io fossi stato l’ultimo dei criminali (e gliene ho regalati di momenti incredibilmente belli). Mi ha lasciato,cancellato,e probabilmente rimpiazzato nel giro di così poco tempo che io non so più come reagire, mi ha devastato psicologicamente, non so come fare a non pensarci, vorrei odiarla ma non ci riesco anzi sono ancora innamorato della persona che ho conosciuto anni fa anche se mi ha fatto così tanto male..mi chiedo come si possano buttare così tre anni e un futuro bellissimo che avevamo programmato insieme..

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

7 commenti

  1. 1
    wild steel -

    niente di nuovo amico mio, stai solo iniziando a capire le femmine. ti consiglio la lettura di “la mia ragazza mi ha lasciato” per capirle del tutto e di “lasciateli perdere, lasciateli voi” per il comportamento da adottare da oggi in poi, entrambe con i relativi commenti.
    sii forte e difendi la tua dignità di uomo.
    ma soprattutto svegliati che sei ancora addormentato.
    ti abbraccio

  2. 2
    Kid -

    Semplice , la persona che conoscevi non esiste piu’ .
    Ha preso quel che poteva prendere e addio.
    Non sei piu’ consono alle sue nuove e mutate esigenze ..quindi scio’!
    Sparisci..
    Il passato vale per te ma non per lei!..fai conto di non aver fatto nulla e di aver perso solo tempo!
    Vai nelle sezioni indicate da “Wild” e non ti troverai solo e capirai che non sei tu il problema , nè che lei sia impazzita improvvisamente.
    Dammi retta , scordatela ,prima possibile , esci e datti da fare .
    Non merita che tu soffra per lei :Cosa ti ha dato in finale se non il benservito?
    E allora questo è il momento di tirare fuori i cosiddetti e non piangersi adosso.
    Forza ! Ci son tante altre femmine che ti aspettano. Non vorrai deluderle:P
    Ma ricordati sempre di non mettere la tua vita nelle loro mani .
    Pensa ai fatti tuoi , e chi ti amerà davvero ti seguirà comunque , finchè durerà….
    Ma almeno non ti negherai nulla !

  3. 3
    John -

    Se il campione femminile rappresentato in qs forum (con delle eccezioni naturalmente) è rappresentativo dell’universo indagato, bè, qua allora siamo veramente messi male se speriamo di trovare prima o poi qualcuna a cui affidarci totalmente, senza la paura di ritrovarci, dopo i fatidici 36 mesi dell’innamoramento, con una per cui sei diventato ormai solo un ostacolo per la realizzazione della felicità. E’ che ognuno cerca di vedere comunque sempre del buono nella propria storia e quindi non è facile essere lucidi sin da subito. E poi la speranza di essere l’eccezione c’è sempre….

  4. 4
    christopher -

    rimango sempre basito quando leggo questo tipo di lettere…

    sono veramente delle fotocopie..identiche in tutto per tutto al 100% delle altre storie (la mia compresa)

    Caro Cirano87: boh, non so come sia possibile che una persona faccia così. Davvero mi sono scervellato anche io per molto tempo. Cambiano una persona con cui ci sono stati insieme 3 anni come cambiare un paio di scarpe. E’ veramente qualcosa di assurdo, che ti toglie la voglia di sbatterti anche solo un minimo per il genere femminile. E allora lì si che ti viene voglia di dire: “bene, ora ste cazzo di donne le scopo solo come si meritano”

    Per forza. E’ ovvio che non sono tutte uguali ma voglio dire..come si fa a fidarsi ? Come ? Noi uomini siamo diventati così rinco...oniti da non accorgerci chi abbiamo di fronte ? Oppure davvero per quei tot anni ci sembra davvero di essere ricambiati da chi abbiamo di fronte ? Voglio dire, anche io ho avuto storie in cui ho lasciato. Ma porca puttana, non sono mai stato neanche così lontanamente cattivo come ci riesce mediamente una donna…. perchè??????

  5. 5
    Andrea -

    Ciao Cirano, mi spiace per quello che stai passando, la stessa cosa è accaduta a me, anche a me capitò di vedere la mia ragazza trasformarsi e alla fine ci lasciammo. Semplicemente la fase dell’innamoramento è passata per entrambi, per te si è poi trasformata in amore e stabilità, mentre lei si è svegliata giovane e come imprigionata in una gabbia con tanta voglia di divertirsi e fare altre esperienze. Le cose non sono ovviamente compatibili. Dal canto suo lei è vigliacca, sa di sbagliare ma probabilmente il senso di colpa è troppo forte e non è in grado di affrontarti in maniera matura, quindi si nasconde dietro a sciocchezze.
    Dalle cose che ti ha detto si capisce che ormai è su un altro mondo, sta pensando ad altri ragazzi sicuramente. Lo so che fa male..se vuoi un consiglio cerca di cancellarla dalla tua testa, eliminando i contatti che hai con lei, altrimenti alimenterai sempre questa tua sofferenza e ci metterà molto più tempo a passare.

  6. 6
    Cirano87 -

    Grazie per le vostre risposte ragazzi, mi aiuta un pochino leggere cosa ne pensate. Io ovviamente non voglio piangermi addosso, anzi ce la metto tutta per uscirne, ma ogni giorno mi trovo a pensare a lei, ogni piccolo insignificante dettaglio mi riconduce alla mia ex. Certo lo so che dopo aver condiviso tutto per 3 anni ci vuole del tempo, e che mi dispiace vedere in lei una reazione che lascia il tempo che trova come dice anche christoper nei commenti. Come mi avete consigliato anche voi io ho eliminato radicalmente i contatti, ma per ora i risultati sono ben pochi. Oggi per esempio dovrei stare al settimo cielo per aver passato un esame molto difficile, invece manco ho voglia di uscire. Questa storia mi ha ditrutto, mi fa pensare “e se lei che mi amava mi ha trattato così, gli altri cosa faranno?”. Forse io non sarò mai il massimo della vita,ma un nostro comune amico mi ha detto che ora penserà a divertirsi ma tra qualche anno si morderà le mani perchè io la amo davvero..

  7. 7
    Leonardo88 -

    Io sono sstato lasciato a fine marzo… ho anche io 23 anni e anche io ho ricevuto un trattamento che mi ha semplicemente annichilito. La mia storia è durata meno, 1 anno e tre mesi, però è stata intensissima, anche perchè vivendo da solo veniva spesso da me, e restava fisso due notti a settimana qui a dormire.
    Dopo una settimana si era giià messa con un altro.
    Nessuna avvisaglia.
    Le cose tra di noi non andavano effettivamente benissimo, litigavamo spesso, e probabilmente questo, unito al fatto che ci eravamo chiusi parecchio alla vita sociale, ha determinato sicuramente questo esito.
    La differenza tra me e lei è che io so che determinate situazioni possono cambiare col tempo e con un po’ di pazienza, lei o meglio loro no.
    Ci mettono poco a prendere una decisione cosi importante e a cancellarti, è qui la differenza sostanziale tra noi e loro. Sanno essere schifosamente spietate e pragmatiche.
    Se le cose non vanno bene o se sento che c’è qualcosa che non va io prima di tutto gliene parlo e vedo se INSIEME si può trovare una soluzione. Non mi tengo tutto dentro per poi esplodere trattandoti come un perfetto esstraneo e come hai detto anche tu criminale!
    Avevano ragione tutti quelli che mi dicevano di non aprirmi troppo e di non affidarle tutto il mio cuore.
    Però le batoste servono nella vita. Finche non le vivi certe situazioni non le puoi comprendere veramente. Ci vuole esperienza emotiva per comprendere davvero certe dinamiche. Puoi razionalizzare tutto quanto con migliaia di discorsi sfoggiando una retorica invidiabile, ma finché non vivi in prima persona certe cose non puoi imparare.
    E questa è una lezione che non dimenticheremo mai.
    Non si deve vivere con un idea fica-centrica della vita. Un partner deve essere un accompagnatore nella tua vita, non la tua vita.
    L’aspetto positivo è che ci rinnamoreremo e scopriremo un altro mondo e impareremo altre cose… In realtà c’è solo da guadagnarci

    Serve solo tempo, e nel frattempo godiamoci questa cazzo di dolore che è pur sempre vita e pur sempre meglio di una vita senza passioni.

    Per lo meno è forse consolante vedere che c’è una sorta di meccanicismo nel comportamento della femmina umana. C’è solo da accettare la realtà…

    tanta solidarietà, ti abbraccio

    ah…e fregatene di quello che potrebbe o non potrebbe pensare lei di te tra qualche anno. Se te la raccontassero, se non fossi tu lo sfortunato ma un altro, cosa penseresti della sua ex? pensa a quello e basta, lei probabilmente se le mengerà le mani…o no…ma che importa? Il fatto che lei si mangerà le mani è solo utile per il tuo oroglio, perchè penseresti che in fin dei conti tu non sei sbagliato e non hai sbagliato. Ma tu non sei sbagliato e non hai sbagliato comunque! E’ lei sbagliata, e anche se è forse l’età in generale a farle comportare cosi, ciò che ha fatto è irrispettoso.

    Ci metto tutto questo patos perchè è come se parlassi anche di me! =D salut!

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili