Salta i links e vai al contenuto

Devo essere io a farmi avanti? e come?

Lettere scritte dall'autore  

Ci conosciamo diciamo di vista; una mattina alzando lo sguardo perché mi sentivo come “osservata” lo vedo che mi guarda ed io per rompere l’imbarazzo ho detto “ciao”. Da allora ogni volta che ci incontriamo mi saluta sempre nonostante non sappiamo nulla l’uno dell’altro, né cognome, né dove abitiamo, né cosa facciamo.. solo io so cosa fa lui per la divisa che porta..
Non vi nascondo che mi interessa.. ma non so come avvicinarmi, cosa dire.. vado in panico anche perché io non sono una cima a rompere il ghiaccio. Non so se a lui un pochino piaccio ma mi piacerebbe approfondire la conoscenza e non so come, ci si incrocia ma è questione di attimi, pochi secondi.
Chiedere ai colleghi non mi sembra il caso perché glielo direbbero e magari lo metto anche in difficoltà.
Come potrei fare? Grazieee

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

4 commenti

  1. 1
    Phil95 -

    Su, non è così difficile!
    Per esempio potreste iniziare a parlare del più e del meno (ce ne sono di argomenti, visto che non vi conoscete affatto!) e poi lo potresti invitare fuori per un caffè.
    Bisogna buttarsi per forza in questi casi, mettersi in gioco, rischiare il tutto per tutto: male che vada, ci hai provato!
    Saluti….

  2. 2
    IO -

    beh le cose sono due o è già fidanzato o è timidissimo
    la prossima volta che gli dici ciao aggiungi un come stai? e guarda la sua reazione se si intimidisce o se magari prende spunto per dire altro..

  3. 3
    colam's -

    Di solito è meglio non mescolare amore e professione (non sempre, ci sono anche belle coppie nate così). Se poi vi lasciate siete condannati a rincontrarvi quotidianamente , inoltre pochi ambienti sono così pettegoli come quello del lavoro ! vedi un pò…

  4. 4
    alyss -

    @colam’s è vero che sul lavoro ci sono tante insidie ma sia per una cosa o per un’altra mi son sempre tirata indietro e sono un po’ stanca di non vivere le situazioni e di negarmi. . Non dico che debba nascere qualcosa perchè puo’ essere anche già impegnato e in quel caso lascerei subito stare ma magari puo’ crearsi anche una semplice amicizia perchè no solo che sono timidissima e questa situazione così in “sospeso” non mi lascia tranquilla..

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili