Salta i links e vai al contenuto

Ei fu

  

Pensavo ad una possibile similitudine tra Napoleone ed il nostrano micro-napoleone.

Il gigante della Storia, come il Manzoni ci ricorda: fu “… due volte nella polvere,/due volte sull’altar…”.

Anche il nostro micro-napoleone andò due volte sugli altari, (le primarie che lo portarono alla segreteria del partito e le elezioni europee) e due volte nella polvere (l’esito del referendum costituzionale e la debacle del partito in queste elezioni).

Ma c’è una differenza: Napoleone andò nella polvere alternativamente dopo un successo, mentre il nostro micro-napoleone ha sparato due colpi di successo consecutivamente e dopo, di seguito, due cilecche paurose.

Quindi se volessimo adattare il “5 Maggio” al micro-napoleone, anziché “… cadde, risorse e giacque …”, dovremmo dire: “sorse, salì, cadde, ricadde e giacque”.

Quindi, solo l’ultima parola, “giacque”, coincide con il destino del primo europeista della storia moderna.

L'autore ha scritto 19 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:

Continua a leggere lettere della categoria: Politica
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

7 commenti a

Ei fu

  1. 1
    Yog -

    Occhio perchè Pasqua si avvicina, e anche chi giaque

  2. 2
    Fedepar1999 -

    Chi stai confrontando scusa Napoleone e ? ( non sono ironica , ho un’idea e penso di aver capito , ma non ne sono sicura)

  3. 3
    Gughy -

    A Yog:????

    Je ne comprends pas
    What do you mean?
    Ich verstehe es nicht
    Ik begrijp het niet
    No entiendo
    Eu não entendo
    Δεν καταλαβαίνω
    Я не понимаю
    Non capisco

  4. 4
    Gughy -

    A Fedepar1999

    Sì hai capito bene:è proprio il finto dimissionario.
    Ma poi volevo essere ironico, paragonandolo alla caricatura di Napoleone.
    Forse non sono stato chiaro.
    Grazie per avermi letto.

  5. 5
    Yog -

    Hai ragione Guggo. Sono desolato.
    Stavo digitando e l’effetto dirompente di una sgargozzata di narda si è fatto sentire senza sintomi premonitori: ho perso coscienza (ne ho sempre avuta poca e mai ne ho sentito la voce), non mi è caduta la penna di mano solo perché stavo usando la tastiera.
    Comunque adesso ho superato il black-out e completo il mio pensiero: a Pasqua, come forse non ti è ignoto, si festeggia la resurrezione.
    Orbene, il bomba è probabilissimo che risorga proprio in quel periodo e, quindi, la sua “giacenza” è sicuramente a tempo limitato. Non per niente ha vincolato le sue dimissioni alla improbabile formazione del nuovo governo.
    Dovremo trattarlo come il vero Napoleone: a scanso di resurrezione, ne propongo l’inserimento in un sarcofago di bianco marmo di Carrara – posto per “staccare” su un piedistallo di letame biologico della Groedental – contenente 6 bare (il Beddu non invidi!), la più interna ricavata dall’intonaco della Leopolda, contenuta in una di Cartacostituzionalepesta, avvolta da due bare di PET riciclato da precari assunti con il jobs act, ricoperte da una bara di estratti conto (pressati) di Banca Etruria e l’ultima ricavata da una lavagna della Buona Scuola.

  6. 6
    Gughy -

    Al Prof Yog (cosa insegna?)
    Ci sono il 50% di probabilità che il “bomba” come lo chiama lei, risorga. Ma gli hanno spezzato tutte e due la gambe e non può andare lontano. Quindi per il futuro, meglio lui che un altro che potrebbe fare danni peggiori. Il napoleone in formato 1/100.000.000 lo conosciamo ed è più semplice prendere contromisure preventive.
    Per quanto riguarda la sepoltura, il sarcofago di Napoleone è marrone. Per il nostro napoleone suggerisco, al posto del marmo di carrara, cocci di water russi che sono feci-portanti all’interno ed all’esterno e quindi dello stesso colore dell’originale. Per le casse interne concordo.

  7. 7
    Yog -

    Guggo, il mio essere Professore trascende l’insegnamento. Io esercito, in senso lato. E anche in senso bellico.
    La tomba di Napoleone la ricordo rossastra, più che marrone; se uno produce delle feci di quel colore, mimimo minimo deve correre a farsi un hemoccult.
    Ottimo suggerimento quello di impiegare cocci di water russi: di solito sono davvero più che lerci.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili