Salta i links e vai al contenuto

Dove le Istituzioni funzionano

Lettere scritte dall'autore  

Ieri ho scritto un garbato messaggio al Presidente Napolitano chiedendogli di prendere le difese dei CITTADINI ITALIANI ONESTI, offesi dal Presidente del Consiglio nel “Porta a Porta” di lunedì scorso, quando dichiarò che la nostra classe politica non è peggiore dei cittadini italiani.
Il Presidente Napolitano, naturalmente, si è ben guardato dall’intervenire o dal rispondere al mio messaggio, trasmesso attraverso il sito web della Presidenza della Repubblica. E questo nonostante gli avessi fatto notare che, tempo fa, persino il Presidente della Repubblica francese aveva riscontrato un mio messaggio.

Lo scorso luglio, infatti, quando il Presidente francese si insediò all’Eliseo, decise di farla finita con la consuetudine di procedere, per l’occasione, all’amnistia di detenuti. In questo modo evitò che in Francia tornassero in libertà circa 3.000 galeotti.
Appresa la notizia, scrissi un messaggio (tra l’altro in Italiano) tramite il sito web della Presidenza della Repubblica francese, per complimentarmi e per dichiarare che la saggia decisione avrebbe dovuto essere presa ad esempio dal nostro Governo (e prima di
tutto da Prodi e Mastella). Scrissi poi anche a Mastella, Prodi e Napolitano, chiedendo di prendere esempio dal Presidente francese.
Ebbene, sto ancor aspettando la loro risposta. Il Presidente della Repubblica Francese, invece, mi rispose subito.

Ovviamente conservo il file di quella risposta, con tanto di numero di protocollo dell’Eliseo.

Chi fosse interessato ad avere il documento, mi può scrivere al seguente indirizzo e-mail: percola@yahoo.it.
Provvederò a trasmetterglielo via posta elettronica.

Cordialmente.

L'autore ha scritto 5 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Cittadini - Politica

9 commenti

  1. 1
    x -

    La filosofia dei politici e dei capi in generale è che i sudditi,siano essi lavoratori o contribuenti o quant’altro,sono palta e misera plebe.Il caso che più mi tocca da vicino è quello dei bond argentini:un acquisto di 10.000 euro nell’agosto del 2000,una causa legale persa con condanna a risarcire la povera banca che li ha venduti col classico metodo dell’inadeguatezza senza specificare il motivo.Sentenza 1224/06 del tribunale di varese, non si sa nemmeno se ricorrere perchè non si sa come ragiona l’appello a milano.Cos’ha fatto la classe politica per i tangobond?Ha fatto qualcosa di più Grillo che è uomo di spettacolo e per quanti soldi si sia fatto non li ha mai avuti dallo stato e non ha mai tolto nulla al bilancio pubblico.Lavoro in un ufficio pubblico e il mio rapporto coi capi,spesso immanicati nella politica,è sempre sull’orlo di guerra:ti dimostrano che le leggi sono carta straccia e i loro ordini,anche se irregolari,valgono perchè dati da capi che proclamano emergenza.Se chiedi le ferie te le fanno pesare sempre a voce e non ti danno nemmeno una ricevuta scritta:presenti la domanda senza sapere se e quando viene protocollata e se viene accettata.’silenzio assenso’ ti rispondono scocciati i segretari,e se chiedi la legge che lo prevede rispondono’prassi’.Per prassi i capi nascondono atti che dovrebbero essere accessibili secondo la 241/90.Che motivo c’è di nascondere simili atti,cosa ci guadagnano i capi?Vogliono tenerti in pugno,vogliono farti pesare le ferie,vogliono farti credere che volendo ti possono licenziare per assenza ingiustificata perchè non puoi dimostrare nulla,nemmeno di aver presentato la domanda in segreteria?Non voglio uscire dal tema politico proposto ma penso che i fatti appena descritti sono frutto della stessa mentalità.Il capo ufficio si comporta come il politico:la plebe è feccia.I soldi che guadagniamo col sudore della fronte possono essere rubati,tanto siamo plebei.Un po’ la plebe se lo merita perchè continua a votare i capi e non si ribella mai quando potrebbe sfruttare un minimo di proprio potere,così come in ufficio i sudditi non si ribellano in massa ai capi che chiedono straordinari non pagati e non portati a riposo compensativo.Piuttosto che sollevarsi in massa e rifiutare il lavoro gratuito sono proprio gli umili a volersi tenere i capi amici e a fare i loro complici.Risultato:gli umili sono pericolosi quanto i capi.Tra i CITTADINI ITALIANI ONESTI ci sono i possessori di tangobond?O sono volgari speculatori che miravano ad un interesse dell’8% quando anni fa i titoli di stato italiano fruttavano di più e la plebaglia che li acquistava era considerata plebe perchè non possedeva altro che titoli di stato?I nostri bond sono stati acquistati col denaro di mia nonna sulla sedia a rotelle e morente:abbiamo dovuto interdirla e vendere la casa per le spese del ricovero e, non potendoli toccare perchè vincolati, la banca ci ha consigliato di farli fruttare in tangobond.

  2. 2
    filippo -

    se può aiutarti a capire con che razza di gente hai a che fare, sappi che mentre ottenni udienza dal presidente di turno del Parlamento europeo, le massime Istituzioni di questo paese di ladri ignorarono completamente il mio appello in favore dei lavoratori di un’impresa privata in mano a dei mafiosi, ma le segreterie si sbrigarono a negare nella lettera di risposta ogni possibile connessione di dette Istituzioni con la confraternita di squali della finanza che stava aiutando nello smembramento di detta società e nella “liquidazione” di circa 300 persone.
    amico mio, come ho già avuto modo di scrivere qui e anche sul mio sito da ben prima che Grillo scatenasse giustamente e fortunatamente il suo Blog, questa è una “DITTATURA PARLAMENTARE” e i Presidenti sono solo dei suoi magnaccia, che ci costano un pacco di miliardi e non rendono nulla, neanche come rappresentatività, perché non rappresentano alcunché, non agiscono per la Repubblica, in quanto sono solo zimbello del Parlamento e non fanno nemmeno politica estera.
    noi abbiamo un grosso problema che si chiama “Revisione della Costituzione”, problema che, ovviamente, nessuno di questi porci con le ali ha intenzione di risolvere pacificamente e che perciò ricade sui cittadini, i quali, per aprire una svolta liberale e democratica, devono costringere queste Istituzioni alle dimissioni incondizionate.
    il primo passo è disertare in massa le urne, tranne che per il Referendum, che, si voglia o no, è l’unico strumento di inefficace democrazia che esiste in questo paese.
    solo così si comincerà a dare un serio scossone alla tracotante sicumera di questi cialtroni e delle strutture di quelle organizzazioni per delinquere che si chiamano partiti dell’arco costituzionale.

  3. 3
    filippo -

    post scriptum:

    la direttiva comunitaria 38/2004 stabilisce le regole per i flussi migratori tra gli Stati dell’Unione.
    Francia e Inghilterra, dove vivono 350.000 ROM “hanno applicato rigorosamente la direttiva che prevede la possibilità di migrare solo se si è in grado di mantenere sé e famiglia, altrimenti si è rimpatriati dopo 3 mesi di soggiorno, il che vale anche per Rumeni e Bulgari, cittadini comunitari dall’1 gennaio 07. l’Italia ha recepito la norma solo parzialmente. in Francia , Germania, Spagna esistono regole severe sui sussidi e sulla sicurezza”
    (citazione da e.g. “Donna Moderna”, che ogni tanto è pure utile a qualcosa).
    in Italia sappiamo bene cosa succede, dai processi burla agli indulti.
    tanto per la questione Sicurezza, ma, come si sa, si potrebbe parlare in termini ancor meno deprimenti per intere enciclopedie su altri temi, dalla Sanità al Fisco, dove il reato di truffa prevale su quello di “pubblica inefficienza” (eufemistico!).

  4. 4
    filippo -

    errata corrige terzultima riga:
    “ancor più deprimenti”.

  5. 5
    x -

    Questo forum sembra essere prevalentemente frequentato da chi vuole dicutere di problemi amorosi.Argomenti politici economici e d’attualità sembrano passare in secondo piano,amore e sesso sono gli unici temi che hanno conquistato quasi 2000 commenti.Qui siamo solo in tre a dire qualcosa.L’amore conta ma anche giustizia e lavoro fanno:come si potrebbe vivere con tutti i propri soldi truffati,coi propri diritti calpestati?Del resto in un ambiente di lavoro è forse più importante regalare alla collega più carina un completo intimo piuttosto che riunirsi in massa e reclamare un minimo di trasparenza per rendere un briciolo di rispetto a quello scheletro di legge 241/90.Quando una volta chiesi la messa per iscritto di un ordine in seguito a gravi vicende che mi portarono a minacciare il 112 mi sentii minacciare e dire in tono di disprezzo dal direttore che non si ha tempo di rispondere alle richieste di ogni minima pulce.I capi hanno obiettivi infinitamente più importanti,non possono dedicarsi alla misera plebe che lavora.Così come i politici non hanno tempo e non possono,neanche a volerlo,dedicarsi alle domande del popolino.Tornando ai tangobond cos’hanno mai fatto i politici?Forse ha fatto qualcosa di più un Grillo, che però non si è capito bene fino a che punto lo abbia fatto idealmente(è vero che per il vday ha chiesto 30 euro a partecipante?).I risparmi della plebe-feccia non valgono nulla,forse succederà qualcosa il giorno che ci saranno coinvolti i soldi di qualche potente.

  6. 6
    leilaluna -

    Questo forum sembra essere prevalentemente frequentato da chi vuole dicutere di problemi amorosi.Argomenti politici economici e d’attualità sembrano passare in secondo piano,amore e sesso sono gli unici temi che hanno conquistato quasi 2000 commenti.Qui siamo solo in tre a dire qualcosa.L’amore conta ma anche giustizia e lavoro fanno:come si potrebbe vivere con tutti i propri soldi truffati,coi propri diritti calpestati?Del resto in un ambiente di lavoro è forse più importante regalare alla collega più carina un completo intimo piuttosto che riunirsi in massa e reclamare un minimo di trasparenza per rendere un briciolo di rispetto a quello scheletro di legge 241/90.

    Mi spieghi che centra?? uno è libero di parlare di ciò che vuole.. e soprattutto non siete gli unici 3 che si occupano di questi problemi.

  7. 7
    Paolo -

    Con il presente messaggio desidero rispondere a chi ha chiesto se fosse vero oppure no che Grillo aveva chiesto 30 euro a partecipante per il V-Day.

    Ebbene, io al V-Day c’ero e posso assicurare che si è trattato di una manifestazione del tutto gratuita.

    C’erano degli stand che vendevano da mangiare ed altri che vendevano gadget per chi desiderava contribuire a finanziare la manifestazione. Ma non era assolutamente obbligatorio ne’ mangiare ne’ acquistare alcunché.

    Io ho voluto comprare una T-shirt con il logo della manifestazione (costo 10 Euro) un po’ per ricordo di un evento che considero “epocale”, un po’ per contribuire, in forma del tutto volontaria, alle spese organizzative.

    Permettetemi, con l’occasione, di gridare ancora: “FORZA GRILLO, SEI TUTTI NOI ! ! ! !”

  8. 8
    Paolo -

    Posso confermare che, per partecipare al V-Day, non era necessario spendere nulla. Neanche un centesimo.

  9. 9
    x -

    Apprezzo tantissimo la risposta che finalmente chiarisce un aspetto che sembrava offuscare l’azione di Grillo.Preciso che mia madre l’aveva sentito dire su radio padania e sappiamo che i rapporti tra lega e Grillo non sono rosei.E’ bene chiarire la verità e difendere un qualcuno che nonostante epiteti e paroline solleva questioni utili e intelligenti.Quanto all’organizzazione del sito reputo assai libero scrivere su temi come questi così come su amore e resto,ma esprimo con assolutissimo spirito democratico la mia più viva e sincera opinione:il pubblico mostrerebbe maggiore maturità a concentrarsi un po’ di piu’ sulle ingiustizie sociali e,mi sta benissimo,anche sui problemi sentimentali e affettivi,così almeno ai primi posti non ci sarebbero argomenti come la grossezza del pene.Il vday ha attirato l’attenzione nazionale per aver scavato in questioni profonde e intelligenti e aver proposto valori di livello di gran lunga superiore a futilità sessuali varie.In altrettanto e perfettissimo spirito democratico lascio libero chiunque qui e altrove di esprimersi su sessualità & co. senza alcuna forma di ostruzionismo,ma la preminenza di questi temi dimostra i valori di una società imperniati eccessivamente su un qualcosa che è molto più di un’opinione e che se portato troppo in là rischia di andare sullo sconcio.Il sesso non è sentimento,non è affetto,non è una semplice moda o tendenza o parere,VA AFFRONTATO CON LA MASSIMA MATURITA’.Con ulteriore spirito democratico trovo che percola ha proposto un tema intelligente non contraccambiato da altrettanta criticità da parte del pubblico.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili