Salta i links e vai al contenuto

Disturbi di erezione?

Lettere scritte dall'autore  

Ciao a tutti,
mi chiamo Claudio e, a 50 anni, mi ritrovo a fare i conti con un problema che non avrei mai immaginato di dover affrontare. A letto sono sempre stato particolarmente focoso, in fatto di erezione fino ai 45 anni non ho mai avuto alcun problema (al contrario! ) . Da un po’ di anni a questa parte noto però che faccio sempre più fatica, tanto che prima di un rapporto mia moglie mi deve “aiutare” un pò. Dopo parecchi anni di matrimonio continuo ad amare e desiderare mia moglie ma, oltre all’aiuto iniziale, dopo l’orgasmo ho bisogno di tempi di ripresa sempre più lunghi per raggiungere nuovamente l’erezione ed essere di nuovo in grado di soddisfare il mio amore. Proprio a me doveva capitare? Lei comincia a dubitare della mia fedeltà, del mio appetito nei suoi confronti, mi guarda stranita e io non so più che fare.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria:   - Salute - Sesso

5 commenti

  1. 1
    diana -

    Parlane con tua moglie, lei capirà senz’altro. Dovresti comunque andare da un andrologo lui ti può senz’altro aiutare. Non bisogna mai sottovalutare i segnali del nostro corpo, vai dal medico!

  2. 2
    Criss -

    …ma quale medico! E’ solo una questione di età. Perchè, pensavi che l’età può definirsi tale solo a 80, e non a 50?

  3. 3
    mattias -

    Fai come ti dico. Per prima cosa parla apertamente con tua moglie, lo so che per noi unomini può essere imbarazzante ma devi scegliere il male minore, e cioè dire a tua moglie che stai avendo questo tipo di difficoltà piuttosto che farle sospettare la tua infedeltà o che tu non la desideri.
    Seconda cosa, rivolgiti ad un andrologo, lui ti farà fare qualche esame per valutare se è insorto qualche problema di natura cardiovascolare, in tal caso saprà darti la giusta cura per risolvere il problema. Non sottovalutare questa ipotesi, non è vero che a 50 anni è normale il decadimento, ovvio non si è più dei ragazzini ma non si è neanche anziani. Se tutti gli esami dovessero dire che invece stai bene potrebbe essere solo un periodo di stress che presto passerà. Nel frattempo potrebbe prescriverti dei farmaci come il viagra, o il cialis, o il levitra, che aiuterebbero a ritrovare serenità non solo in te ma anche in tua moglie. Non vergognarti di prendere queste pillole perchè posso garantirti che ci sono molti più uomini di quanto tu creda, di tutte le età.
    Segui il mio consiglio prima che sia troppo tardi perchè se ti trascini in questa situazione rischi solo di mettere in crisi il tuo matrimonio.
    In bocca al lupo

  4. 4
    Criss -

    Dunque, innanzitutto, se credi il tuo matrimonio sia a rischio per una questione del genere ti sbagli, ricorda piuttosto che le donne sono sessualmente “morte” già a 40 anni, e tua moglie non starà certo a guardare cosa hei nelle mutande ma piuttosto nella tasca dietro dei pantaloni. Secondopoi, riguardo il “decadimento”, è un dato di fatto che i maschi funzionano sempre, ovvero hanno sempre ejaculazione, ma quando arrivi ad 80 anni è anche normale che il tempo di erezione è più lungo… e se 50 anni sono a metà fra 20 ed 80, ecco spiegato il tuo recente “fenomeno”. Terzo, lascia stare le pasticche, in quanto fra venti anni vedrai come tutti stireranno le zampe perchè erano portatrici di scompensi di ogni genere (dal cancro all’infarto). Quarto (che si riferisce al terzo punto): è sempre una questione di libidine, quando ti trovi per le mani una che ti attizza davvero i tempi di erezione sono ridotti al minimo, anche a 50 anni.

    Insomma, voglio ribadire il concetto, non cercare di risolvere con la medicina un problema che è NATURALE. Andare dall’andrologo per sentirsi dire che non sei più un ragazzino, è come andare dallo psicologo per sentirsi dire che i nostri problemi derivano dall’infanzia…. delle ovvietà che pure un bambino comprende.

  5. 5
    filly -

    50 non sono 20 è chiaro e può capitare qualche problemino. Un pò presto certo .Prima di strapparti i capelli vai dal medico, un andrologo che ti farà effettuare alcuni esami: del sangue compreso il testosterone, un eco-dopller-penieno per controllare lo stato dei vasi sanguigni in quella zona ( un cattivo stato può impedire l’afflusso di sangue ). Una vita irregolare non aiuta certo il mantenimento di una buona forma come il fumo che indurisce le pareti dei vasi sanguigni ( tutti: coronarie, cervello, sessuali , etc). Se il livello del testorenone è basso una cura ormonale ti aiuterà. Molte donne al momento della menopausa fanno una cura ormonale per evitare i problemi connessi alla nuova condizione. Sarà una sensazione, ma la menopausa e l’andropausa, in generale ovviamente, sta avendo un anticipo rispetto a 20/30 anni fa.
    Non ti deprimere cmq o la situazione peggiorerà. Auguri.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili