Salta i links e vai al contenuto

Una discussione e 8 giorni di assenza possono rovinare tutto?

La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

33 commenti

Pagine: 1 2 3 4

  1. 11
    elecina -

    Prima di giungere a conclusioni affretate, bisognerebbe davvero capire se lei ha un altro o meno. E’ probabile, ma non certo. Chiedilo senza giri di parole. Spero che lei ti dica la verità.

    Il problema qui è un altro: se non ci sono dopo tanti anni progetti da condividere, non si è in sintonia sul futuro, non si sente l’esigenza di vivere più vicini (perchè non sotto lo stesso tetto?), si aspettano 8 giorni per chiamarla… allora la storia ha già varie falle.

    Bisogna guardarsi dentro e capire davvero i motivi di tutto ciò.

    Non ci sono solo donne che cercano mostri da sposare, Il mio ex mi parlava di bambini dopo due mesi. Io sono sempre scappata. Dopo 4 anni avevo raggiunto la maturità per il matrimonio e i figli. DAVVERO, non solo a San valentino quando leggi le frasi dei cioccolatini. Mi ha lasciato senza guardarmi in faccia, distruggendo i miei sogni.
    Se si scappa, non è il momento giusto. Meglio tirarsi indietro e aspettare che arrivi il momento ad hoc, piuttosto che ostentare amore e progetti che non si concretizzano..

    Coraggio! Devi avere coraggio e affrontare le cose da uomo. Non siamo più adolescenti..

  2. 12
    jsvmax79 -

    ciao ragazzi. ringrazio tutti per i consigli belli e brutti. Non mi faccio illusioni. Come scritto nel finale di lettera, pensavo che la cosa importante da chiarire era la presenza del terzo incomodo… Le amiche mi hanno detto che gli hanno chiesto se si era invaghita di qlk altro…dicono abbia fermamente detto di no. Mi riferiscono anche che alla domanda: “come stai?” ha risposto “ancora Max non mi ha chiamato…”.
    Premesso che ora, passati i primi momenti di grande sconforto, ho probabilmente focalizzato l’argomento “di crisi”…in effetti la ns. relazione a distanza, come spesso capita si concentra soprattutto nei week-end…, ed ora che son a 65 km circa da lei forse in effetti sarebbe il caso di stare di più insieme (forse inconsciamente le mie titubanze al matrimonio sono dovute a questo, alla mancanza di quotidianità).Io sarei anche disposto a fare sacrifici economici (prendendo una casa in affitto) e fisici (alzarmi presto al mattino e viaggiare in auto)…)…se le cose riprendono al meglio, se son rose fioriranno…

    Cmq vedo che divago troppo…Dice che ancora non mi son fatto sentire….ma cavolo…è lei che si prende la pausa, che deve capire bene se mi ama ancora o no, che vuole stare da sola….e poi si lamenta che non la cerco?

    Purtroppo non ho internet sempre a disposizione e non posso tenervi costantemente aggiornati…

    Oggi si vedeva, con una mia amica dei tempi d’università che è al corrente…vediamo che mi dice circa il suo stato d’anima…
    vi aggiorno appena posso.

  3. 13
    Franz -

    Ciao Js, ti auguro di aver maggior fortuna di me, ma recentemente, ho vissuto una disavventura come quella capitata ad Elecina. In realtà nn eravam insieme da anni, ma questa ragazza continuava a ripetermi che ero il suo grande amore, un tipo con una sensibilità e un’attenzione rara e preziosa e, detto fra noi, era un sentimento pienamente corrisposto, insomma, mi era entrata dentro. In questo quadro idilliaco si verificò un diverbio per i soliti futili e fumosi motivi…Ebbene nel giro di una settimana colei che poco prima parlava di costruire una famiglia e di aver figli, improvvisamente, ha fatto un’inversione ad U totale. Il suo gioco è stato quello di metterla sulla rissa…Di fronte alle mie richieste di ragionare, scantonava, rispondeva ringhiando, poi ha tirato fuori il vecchio adagio”Non mi capisci, sei un egoista” e, a quel punto ho capito che qualkun altro le aveva squadernato impareggiabili doti di comprensione ed altruismo. La cesura è stata completa, alle frasette da baci perugina e agli occhi a cuoricino è subentrato un atteggiamento glaciale, insolente e ostile, quasi come se fossi stato io a maturare la fatale decisione o fossi un corteggiatore molesto. Ha ragione Elecina, nn siam adolescenti, nè bisogna tratullarsi o compiacersi nel dolore (che è un dato, se si ama e si viene lasciati si soffre, punto nè è cosa di cui ci si debba vergognare), ma quel che mi è rimasto è un sentimento di nausea radicale. Forse la ferita è fresca, ma incontro tipe senza lasciarmi andare o aprirmi realmente, incontri asettici.Tutto ciò che è successo lo trovo raggelante, in se e per le modalità con cui è avvenuto.

  4. 14
    xavier -

    ciao be ti dirò la mia sulla base della mia esperienza…la prima volta che scrissi su questo sito dissi quando la mia storia stava per finire che non c’era un altro ….postit aveva sempre dubbi….ebbene un altro c’era… lei ha sempre negato….le amiche (sue) mi dicevano non ti lascia per nessuno….effettivamente non ho mai visto uno schifo di uomo come quello (ed ahime il paragone mi ha ferito, francamente se doveva essere speravo in un pò di meglio non un mezzo alcolizzato, con scarsa igiene e semianalfabeta, ma che cucca alla grande)……per venire a noi il terzo c’è…..non ti fare abbindolare dalle scuse….o da altre cazzate simili….prendi la situazione di petto…e non tergiversare…lei sta decidendo tra te e lui è questo già non piace…però è stata onesta a dirtelo quindi questo si apprezza……per cui se si parli e se vi è un minimo di amore chissà…il consiglio di Elecina è buono….vai coraggio… e facci sapere..
    Franz….un classico stessa sorte…ma di fronte a questi vigliacchi non si può provare nemmeno odio ma nausea….

  5. 15
    elecina -

    Caro Franz, con asettico hai esattamente espresso a parole il mio sentimento degli ultimi tempi. Proprio la parola che cercavo. Una sensazione neutrale, tra la gioia per una fugace consolazione e la nausea per lo squallore delle situazioni che si creano e per le persone che mi ritrovo davanti. Con il mio ex era tutto diverso, era un sentimento puro. Non dimenticherò mai il modo in cui mi guardava, quello sguardo non lo ritrovo negli altri.

    Concordo con Xavier, la terza persona c’è quasi sempre. Anche il mio ex principe azzurro avrà ricominciato una storia con un’altra. Il pensiero che lui dica a lei le cose che diceva a me, mi fa davvero male. Mi consolorebbe però sapere che lei non è eccezionale, al contrario di quanto scritto da Xavier. Se trovassi lui con una ragazza bellissima e molto interessante, morirei dal dolore. Lui mi reputava bellissima e mi chiamava principessa e io non sopporterei un confronto, non mi capaciterei della sua scelta.

    Credo che noi donne a volte siamo attratte dai cosiddetti mandinghi perchè rientrano un po’ nel genere “menefreghisti, cinici e passionali”, che per un periodo ti fanno sentire e comportare come una geisha. Passato poi l’iniziale periodo di entusiasmo, ci si ritrova con un senso di vuoto e la consapevolezza che il rude e semi-analfabeta non può darci quello che cerchiamo. Allora cerchiamo di recuperare la storia precedente, ma nel frattempo l’altra persona è già lontana, fisicamente e mentalemente.
    Non mi piace pensare per topoi o stereotipi, io che sempre li ho rifiutati, ma è così. Pensiamo di essere unici, controcorrente, di avere un pensiero diverso da quello degli altri e invece siamo dei cloni. (I comportamenti scorretti sono molto diffusi, quelli meritevoli molto sporadici). Io compresa.

  6. 16
    Franz -

    Cari js e xavier, nn so se qualificare come vigliacco il terzo…Si sa che le leggi della domanda e dell’offerta funzionano anche al di la dell’ambito economico; nn conosco il tale in questione nè lo vorrei conoscere, facendomi attrarre in un vortice improvviso di morbosa curiosità. Nessuna telefonata, nessun pedinamento o cose simili, ma affrontare lucidamente la situazione anche mordendosi le labbra.
    Quello che mi sconcerta è il comportamento di questa ragazza, il suo inopinato e fulmineo voltafaccia che mi fa sembrare quel che abbiam vissuto, dietro la coltre di parole alate e sospiri, una squallida storiella.
    In ogni caso, se te ne ha accennato e ci tieni a lei, ricaccia indietro l’orgoglio e tenta di recuperare la vostra storia…bisogna sempre scegliere ciò che si ritiene più importante anche se ciò comporta un doloroso bagno di umiltà…

  7. 17
    Franz -

    Cara Elecina
    è assai difficile se nn impossibile, nn essere condizionati da stereotipi o schemi mentali, viviamo in una società e ne assorbiamo i modelli; poi ognuno porta qualcosa e aggiunge varianti a quei modelli, cosikkè uno nn è mai completamente il clone di un altro al di la delle somiglianze e identità.
    Bah si, magari il terzo è meglio di me, nn lo so nè mi interessa saperlo…A che pro? Non sono un cesso nè uno stupido anche se, nn appartengo alla categoria dei rudi menefreghisti, cinici e con una concezione tayloristica dei rapporti…bleffare nn servirebbe a niente…Credo che tu debba essere interessante per te stessa, perchè te lo devi, non per emulazione o competizione, non è una corsa ad ostacoli…le cose si fanno perchè val la pena farle, nn per mettere una tacca o per rendersi interessanti.
    Sta di fatto che mi era entrata dentro, la sentivo in ogni fibra e fino a poco tempo prima del crollo anche lei quasi ossessivamente mi ripeteva queste cose….forse l’eccessiva enfasi avrebbe dovuto mettermi in allarme…
    Ora, di colpo, the music it’s over e nn sento più niente, ho il cuore pietrificato. Non mi trastullo nè mi tappo in casa, ma è così, inutile negarlo o fare i superiori.

  8. 18
    jsvmax79 -

    Allora dopo 5 giorni mi ha telefonato lei…per vedere come stavo…di mangiare e non fare sciocchezze…
    Sorpreso, ma non entusiasta, visto che mi ha ripetuto che vuole stare da sola e che non mi ama piu’…

    Oggi volevo farle una sorpresa…voglio vederla stasera…
    Le ho appena telefonata….ragazzi una belva…nervosissima… Mi ha detto che quando non mi sente e’ serena…

    Lo so situazione disperata. Mi ha detto che probabilmente da tempo le cose non funzionavano e che lei ha cercato di farmele capire…
    Io ho cercato di farla ragionare ma li come prevedibile e’ iniziato lo scontro verbale… La telefonata si e’ interrotta perche’ ne ha ricevuta un’altra da una collega.
    Tra un po’ la richiamo…

    Credo che stasera ci andro’ di persona, rovinero’ tutto, ma tanto + skifo di cosi’…non puo’ andare…

    O si vince o si perde ragazzi.
    Mi faro’ male, ma eventualmente voltero’ pagina…

    Vi aggiornero’ appena possibile.

  9. 19
    jsvmax79 -

    nn sono andato da lei. ci siamo sentiti tel e l’ho sentita ancora + nervosa di prima…perchè dice che gli hanno fatto battutine al lavoro..e lei pensa che sia stato io a parlare con qlk…ma non conosco nessuno dei suoi colleghi…

    ad ogni modo ho capito che vivrò la mia vita e cercherò di lasciarla in pace. Se apprezzerà il mio amore che le ho sempre dato in questi anni allorà tornerà se io sarò ancora li ad aspettarla…

    si soffre ragazzi. tremendamente.

  10. 20
    Franz -

    Caro jsv
    Il nervosismo da parte sua è una reazione abbastanza naturale, probabilmente, onde evitare di assumersi le proprie colpe e cospargersi il capo di cenere facendo i conti con la coscienza…
    Bravo, segui questa linea, stando a quel che racconti mi sembra l’unica per non aggravare la situazione. In questo momento è a te che devi pensare.
    Si, si soffre, talvolta sembra quasi irreale e paradossale il livello di sofferenza, nausea e disgusto e ci si arrabbia con se stessi per il fatto di provarlo e per essersi scoperti così vulnerabili.

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili