Salta i links e vai al contenuto

Il diritto dei bambini disabili di ricevere un’adeguata istruzione

Mi chiamo Esposito Carmela, sono mamma di due bambine, di cui una è affetta da una sindrome genetica. La mia bimba è nata sana, senza alcun problema, è stata una gravidanza bellissima. Dopo 40 giorni dalla nascita sono comparse crisi convulsive, da li è incominciato il mio calvario: visite neurologiche, visite genetiche, visite cardiologiche, visite dermatologiche,…… seguite da 2 ricoveri ospedalieri a Napoli, dopo 3 anni i genetisti diagnosticano che la bambina è affetta da “IPOMELANOSI DI ITO”. Nel maggio 2008 è stato effettuato il test WISC-R (prova di sviluppo cognitivo globale) dal Dottor. Morelli Eduardo spec. Neuropsichiatria infantile, il cui test ha dedotto che la bambina ha un ritardo Medio-grave. Nella speranza che recuperi il più possibile sono costretta tutti i giorni a portarla al centro di riabilitazione in un paese nelle vicinanze. In questo centro svolge con continuità e collaborazione familiare diverse attività tra cui ippoterapia, idrochinesi, psicomotricità e logopedia. Gli ultimi 2 anni scolastici sono stati intensi e pieni di progressi avendo avuto la collaborazione delle insegnanti ma soprattutto con quella di sostegno, la quale aveva l’incarico di seguirla 24 ore settimanali (le cui ore sono state definite in base alla patologia della bambina dal dottor. Massimo Scialoia).
Sono appena passati 5 giorni di scuola e già ho avuto la spiacevole notizia che con la riforma GELMINI sono stati fatti dei tagli anche nel campo dei disabili. È UNA VERGOGNA SAPERE CHE IL NOSTRO MINISTRO DELLE ISTRUZIONI TAGLI UN CAMPO GIÀ DISAGIATO COME QUELLO DEGLI INVALIDI!
Mia figlia, come tanti altri bambini disabili, non ha il diritto ma ha il DOVERE di ricevere un’adeguata istruzione con il supporto di un’ insegnante di sostegno che copra 24 ore alla settimana e non solamente 11. Spero con tutto il cuore che venga considerata questa mia lettera e che le Istituzioni prendano un provvedimento per aiutarmi.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Salute - Scuola

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili