Salta i links e vai al contenuto

Dalla Russia con dolore, amo l’Italia ma sono anche una patriota

di Janna Alekseevna

Carissimi cittadini e sopratutto I patrioti italiani sperando che ci siano …non solo alla “raccolta” intorno ai tavoli con il cibo migliore del mondo!
Io sono russa, ho la cittadinanza russa per scelta, avendo il diritto di avere l’italiana dal 1997, quando ancora per parecchi russi era un sogno avere la cittadinanza europea anche a costo di rinunciare al propio paese. Ma mio marito amato da 30 anni e’italiano e nostra unica figlia e’ con il nome, cognome e la cittadinanza italiana . Sono legata all’Italia si puoi dire con il sangue … e anche con la mente.
Quindi mi rivolgo a tutti voi con “il cuore in mano”.
Io non sono esperta di niente. Sono una persona che ha lavorato tutta la vita come tanti e che ama profondamente l’Italia. Pero sono anche una patriota del mio paese, la Russia e’ mia Madre e restera’ tale per sempre.
Stiamo arrivando ad un punto che le chiacchere sono a zero. Invece di stare incollate ad ascoltare il mainstream europeo, e che ancora peggio… Zelenskij, Podoliak e altri governanti ucraini che si dovrebbero disintossicarsi prima di aprire bocca, fate non dico tanta… un po di attenzione alle parole di rapresentanti del governo russo. Che fra le righe e raramente anche molto esplicitamente, che e’ classico per tutti I politici, ci fanno capire la situazione reale come e’. Sopratutto le persone che non buttano le parole al vento, come il ministro d’esteri russo Lavrov, il quale in un discorso del 24/01/23 ha chiaramente dichiarato che per “arrivare alla scontro nucleare ci manca una PAROLA”. Mi hanno tremato I ginocchi…..per non dire altro….
Capisco che da dicienni America e Europa si sentono come “il cane di Mustafa” di maresciallo Giraldi nella celebre serie cinematografica di Tomas Milian e finche si discute, si polemizza , si critica e si scontra verbalmente in ambito di pace anche precaria va tutto benissimo , ma quando si sta parlando della sopravivenza di tutti noi, sarete d’accordo con me, bisogna cambiare rotta assolutamente!!!! Abbiamo buona velocita’ da Ferrari ma purtroppo nella direzione sbagliata.

Siete pronti a morire??? O siete pronti come il marchese del Grillo interpretato dal grande Alberto Sordi : “all’estremo sacrificio…. Se e’ propio necessario…..”
Io si…. E preferisco morire dall’arrivo di un missile qualsiasi e non per qualche peste bubbonica geneticamente modificata da americani in laboratori ucraini, ma in piedi e con i tacchi a spillo dato che non potrei andare nella trincea ormai per la vecchiaia. E al contrario del pensiero comune europeo come me sono tantissimi russi di varie etnie.
Svegliatevi dal sogno del giardino di Borrel . Bisogna che alziamo le chiappe dal divano e GRIDIAMO a scuarciagola per fermare questa escalazione !!! Ormai per restate vivi!
Persino Mentana vi ha fatto vedere nel telegiornale di La7 il 25/01/23 l’orologio del apocallise.
Sono convinta e anzi spero che c’e’ un po di furbizia strategica e I carri armati americani e europei promessi, sono gia alla frontiera con la Polonia . Ma saranno non piu di 2000pz… non faranno nessuna differenza…. I russi hanno gia fatti 8500 carri armati T-92. La matematica non e’ un’opinione purtroppo.
Quindi???? Che facciamo ancora???
Auguriamoci a tutti noi, a 7 mld di persone che riusciremo a salvare il nostro bellissimo e piccolissimo pianeta nell’immenso universo sconosciuto!
Io prego tutti I giorni davanti alle icone!! Fatelo anche voi
Ave Maria piena di grazia il Signore e’ con te…….

Saluti sinceri da cittadina russa dalla giungla di Borrel

Scusate per eventuali sbagli grammaticali, che non ho avuto in 30 anni il tempo per studiare la grammatica della lingua piu musicale del mondo
E spero che potro’ ancora vedere la mia bellissima seconda Patria

Lettera pubblicata il 29 Gennaio 2023. L'autore ha condiviso 2 testi sul nostro sito. Per esplorarli, visita la sua pagina autore .
Condividi: Dalla Russia con dolore, amo l’Italia ma sono anche una patriota

Altre lettere che potrebbero interessarti

Esplora le categorie - Enrico Mentana - Riflessioni

La lettera ha ricevuto finora 4 commenti

  1. 1
    Vladimir puzzola -

    A nessuno è mai fregato nulla della Russia, i missili ipersonici infilateli dove non batte il sole. Siete degli assassini vergognatevi

  2. 2
    Denebulas -

    Per chi volesse capire la situazione in Ucraina cercate online Mazzucco altra verità. Illuminante.
    Purtroppo siamo messi male. Noi occidentali colonia della NATO e sottoposti alla loro propaganda e il popolo Russo sottoposto a una dittatura e un’altra propaganda.
    Per non parlare dei soldati costretti a combattere una guerra che serve solo ai fabbricanti di armi e ai politici…
    Il popolo Russo e Italiano sono molto simili sotto certi aspetti ma adesso saranno dallla parte opposta della barricata. Almeno usiamo il cervello.

  3. 3
    Trader -

    “Per chi volesse capire la situazione in Ucraina cercate online Mazzucco altra verità. Illuminante.”

    Mazzucco è un pazzo convinto che gli USA abbiano preso accordi con gli UFO, che gli uragani siamo opera di esperimenti militari, che i tumori si possano curare con il bicarbonato e altre assurdità. Vedete voi che credibilità può avere la sua ricerca sulla situazione in Ucraina.
    Più che illuminante, accecante. Ti acceca di stupidaggini.

    “Il popolo Russo e Italiano sono molto simili sotto certi aspetti”
    Qua ti do ragione: anche noi abbiamo la mafia.

  4. 4
    Golem -

    Denebulas, suppergiù dovrebbe significare: “che arriva dalle nuvole”, dalla nebula.
    Al netto della suggestione onomastica, ecco un altro che si abbevera dal venditore di “elisir” miracolosi, proprio come i ciarlatani di piazza una volta, e quindi amatissimo dalla abbondante “bassa forza” intellettuale italica.
    Ma allora, sbaglio a dire che i fessi sono in esuberanza? Ce ne sono più di quanti ne servirebbero, e molti confluiscono qui. Con mia sadica gioia devo dire.
    Adoro la collioneria
    militante. Mi rilassa.

Lascia un commento

Max 2 commenti per lettera alla volta. Max 3 links per commento.

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'informativa sulla privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili