Salta i links e vai al contenuto

Crisi d’identità

Ciao a tutti.. vi scrivo perché sto vivendo un periodo molto strano…Sono un ragazzo che ha un lavoro ben pagato (in questo periodo poi) , molto carino obiettivamente (indossatore) eppure nonostante ciò non riesco a capire cosa sono chi sono e perché ci sono…Brevemente la mia storia di vita è molto tranquilla amici tanti amici divertimento e ragazze…eppure io sono un tipo molto insicuro e mi sento che nei miei anni mi sono solo ACCONTENTATO e non sto vivendo.. Mi sono lasciato da qualche mese con una ragazza che non rispecchiava i miei canoni di bellezza eppure è stato amore ci siamo amati per 2 anni ma ero infelice nonostante emozioni uniche fantastiche ecc.. cominciavo a diventare antipatico geloso scorbutico tanto da farmi lasciare e io in un primo momento sono stato felice di ciò invece poi appena mi ha lasciato ho rivoluto tornare con lei prendendo una porta in faccia allucinante.. Eppure io non la amo non desidero più lei…Il mio lavoro? mi dà grandi soddisfazioni ma non è ciò che ho sempre desiderato.. sono infelice non so cosa sto combinando in questa vita.. sono sempre insoddisfatto nonostante mille amici anche se gli amici veri sono 4…Non riesco più a trovare un senso in questa vita.. che senso ha la mia vita se non mi piace? che senso ha distruggersi tutto il giorno per poi soffrire? non riesco a capire più nulla…ragazze che mi vengono dietro, amici, lavoro, rispetto dalla gente eppure sono infelice e il colpo di grazia me lo ha dato la mia ex togliendomi la mia sicurezza che avevo di lei…cosa devo fare? non voglio andare da uno psicologo..

L'autore ha scritto 9 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

22 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    colam's -

    Forse dovresti abandonare questo mondo superficiale e insoddisfacente. Dovresti forse dare più importanza ad alcuni valori (fedelta’, bonta’, doveri, sacrificio..) ? Tra le tante cose, ho capito male o hai lasciato la tua ragazza perche’ non era abbastanza bella, nonostante vi legasse vero amore ? Questo e’ un esempio di quella mentalita’ da abandonare, secondo me..

  2. 2
    Stefano614 -

    Non hai scritto la tua età ma credo che tu sia abbastanza giovane.
    Mi sembra appunto che il tuo problema sia il fatto che tu non creda in te stesso e cerchi conferme negli altri. La tua storia poi non è così infrequente, ti sei aggrappato a quel rapporto perchè ti dava sicurezza ma hai cominciato ad essere insofferente perchè sentivi che non era ciò che desideravi. Il senso della vita consiste nel viverla, semplicemente. E soprattutto non delegare la tua felicità ad un’altra persona, sii te stesso e godi di questo. La felicià sta nelle piccole cose, nel sentirsi piccoli ma parte del tutto..

    Auguri

    Stefano

  3. 3
    gmail -

    @colam’s..ciao grazie del commento, io sono molto fedele quando innamorato,sacrific ne ho fatti e ne faccio molti tutti i giorni forse il mio è solo egoismo…Non ho lasciato io la mia ex è stata lei a lasciarmi perchè io nn avevo avuto il coraggio di farlo perchè ho paura di restare solo…

    @Stefano ho 24 anni e mi hai detto ciò ke io credo in questo periodo..insicurezza in me stesso nei miei mezzi e possibilità..eppure al primo impatto sembro un tipo molto sicuro di me, il tipo che può aver tutto ciò che vuole quando vuole invece non sono così…Ho paura di tutto,ho paura di prendere in mano la mia vita..

  4. 4
    IL Duca -

    [non voglio andare da uno psicologo.. ]

    Sei immaturo, non conosco le cause se siano o meno problemi familiari, sta di fatto che se tu fossi maturo, capiresti l’enorme regalo avuto da madre natura, un regalo prezioso per questa società, la stessa che, probabilmente, ti causa il mal’essere che racconti, il lavoro sicuro e con prospettive certe ma, sopratutto, imparare il rispetto per te stesso in primis e per gli altriche ti amano (la tua ex nello specifico!).. se non riesci da solo a capire e superare queste tue insicurezze, prendi i tuoi risparmi e..vai da uno psicologo.

  5. 5
    gmail -

    mai nessun problema familiare..scusa ma da cosa denoti che io non ho avuto rispetto per la mia ex? lei mi ha amato si ma se mi avesse amato in fondo non sarebbe scappata e detto in faccia non ti amo più dopo ke sei vede corteggiata da un altro non pensi? mi ha amato anche io ho amato lei..ho sbagliato a non lasciarla io quando forse volevo farlo ma xkè mi ero ABITUATO..questo il mio unico rancore..

  6. 6
    marta -

    onestamente…mi sembri molto superficiale
    peccato..
    mi spiace cmq che tu stia male

  7. 7
    gmail -

    Ciao marta..perchè sarei superficiale?

  8. 8
    dancan -

    scusa se mi permetto. tu non hai bisogno di uno psicologo. piuttosto di due
    ceffoni dati bene….. hai un lavoro (che non è di poco, di questi tempi) dove pare
    si guadagni abbastanza bene (che di questi tempi, non è poco).. da ciò che
    capisco.. hai lasciato la tua ragazza perchè non rispettava i tuoi canoni di
    bellezza.. non ti senti appagato perchè ti sembra di esserti accontentato… mmm
    ok, la vita va vissuta. ti do un consiglio: fai un salto a dachau o austchwitz. prova
    a pensare che su questo mondo ci sono 6 miliardi di persone, di cui 5,5 non se la
    passano proprio bene.. e poi confronta cio che vedi, con quello che hai. hai un
    lavoro, prendi 4 soldi buoni. hai degli amici. ( ti posso assicurare che 4 amici veri
    sono molti. di solito sono di meno) puoi permetterti di uscire, divertirti e
    abbordare qualunque donna, appunto perchè hai una bella presenza e 4 soldi e la
    spigliatezza per farlo. vuoi goderti la vita? fai una cosa: per un po, oltre a fare il
    modello, vaia lavorare in cantiere a fare il muratore, o a fare il tornitore. poi ne
    riparliamo, se la tua vita ti sembra cosi brutta e ti lamenti per non essere in grado
    di viverla. a proposito: nessuno ti blocca, nel vivere. solo te stesso. dici che ti sei
    accontentato? minchia, non hai 70 anni. in teoria dovresti averne sui 25. a fare
    qualcosa di appagante, sei ancora in tempo. p.p.s: la tua vita dipende da te. e se
    hai la possibilità di fare qualcosa, falla. e non ti commiserare. le cose capitano.
    anche a mio avviso, sembri immaturo. ma ognuno è fatto alla sua maniera. non è
    un giudizio, solo ciò che penso.

  9. 9
    gmail -

    Ciao Duncan ti rispondo subito dicendoti innanzitutto ke oltre all’indossatore ho fatto l’infermiere volontariato e ho visto gente soffrire per cose veramente serie come un tumore x esempio..secondo ad auschwitz ci sono stato 5 anni fà e ho 24 anni e sn rimasto scosso e nn poco, sull’immaturità forse ti dò ragione..ma nonostante anche una bella presenza ho paura di rimanere da solo e mi ero messo con la mia ex perchè mi sono accontentato anche se nn mi piaceva perchè anche se posso esser di bella presenza ho anche un pò di timore nell’approcciarmi e sono molto insicuro ma molto…quarto la mia ex mi ha lasciato lei perchè ero diventato insopportabile perchè sofferente di quel rapporto e povera ero diventato un rompi p..allucinante…adesso me lo consigli lo psiocologo?

  10. 10
    ventolibero -

    Vuoi che ti si dica di dover andare dallo psicologo per forza?
    Guarda,io sono uno psichiatra,ma poco più grande di te,non ho ancora 29 anni,e francamente,se posso dare un parere da “esperto”,ti dico che concordo in tutto e per tutto con Dancan: due ceffoni ben assestati non ci starebbero male! E che cavolo…si dovrebbe ogni tanto,in questi tempi smidollati,ritornare alle vecchie e sane abitudini…
    Vedi,come ho detto,io sono poco più grande di te,e come ha fatto con te,anche con me la natura è stata abbastanza benevola,quanto all’estetica dico. Non intendo fare il piacione,ma sia in altezza,che nei capelli biondini,come con gli occhi azzurri,come nel viso somigliante a detta di molti a quello di Kim Rossi Stuart…beh,diciamo che avrei potuto accontentarmi di strade traverse,di facili svoltate…magari avrei fatto l’indossatore o atteggiarmi a starletta…entrare nel vortice di quel mondo fasullo e spudorato e saturo di minchiate! Sì: sarei diventato l’eroe di questa filosofia di vita: sesso,droga,donne e rock’n roll…Ma cosa avrei davvero ottenuto? Certamente non avrei mantenuto l’unità e la continuità che sola ci salva nonostante le svolte e le interruzioni talora radicali nelle quali la nostra vita rischia di naufragare.
    E vorrei,con molta modestia,rivolgerti un domanda: pensi che la tua vita sia naufragata in qualche suo aspetto? In sostanza,cosa cerchi davvero nella tua vita? Vuoi fare il piacione e “confortarti” l’edonismo eteroindotto (nel senso che ti piace che gli altri ti vedano bello e piacente) o cerchi un cuore che ti salvi la vita?
    Guarda,lascia che ti dica una cosa,da giovane a giovane:se non ti dai una mossa a capire certe cose,se non ti ci metti d’impegno veramente,sarai sempre un pendolare tra dolore e dolere e tra estraneità e estraneità. estraneo e lontano da te stesso, ma veramente però…perchè si comincia sempre con le cavolate, e poi alla fine sarà tragedia!
    Non voglio spaventarti sia chiaro, anzi se ti avessi di fronte ti darei due sberle per certe superficialità e certo autocompiacimento,ma come psichiatra non posso fare a meno che interpretarli come segni che possono avere un’evoluzione, non molto piacevole. Sempre che sia vero!
    Auguri,
    Alessandro

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili