Salta i links e vai al contenuto

Costretto a stare insieme agli altri…

A causa della scuola sono costretto a stare in mezzo agli altri, ma io odio starci. Sono tutti così superficiali, vengo sottovalutato solo perché sono basso e brutto ed io personalmente mi sento sempre a disagio. Ho anche i muscoli nonostante sia ancora molto giovane, questo è l’unica cosa che mi rallegra. Non voglio più fidarmi di nessuno, non credo a niente. Ultimamente mi sta passando anche la voglia di fare ciò che faccio. Odio il luogo in cui vivo, vorrei andare a vivere in un luogo esotico, lontano da tutto e tutti. Vorrei continuare ad allenarmi e costruirmi un buon fisico, ma restare solo… voglio restare solo. Sono il classico tipo che vuole gli sguardi addosso, non voglio passare inosservato ma allo stesso tempo non voglio parlare con nessuno. Non so neanche perché sto scrivendo qui…

L'autore ha scritto 7 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

3 commenti a

Costretto a stare insieme agli altri…

  1. 1
    Gaudente -

    quote “Non so neanche perché sto scrivendo qui…”

    se e’ per questo non lo sappiamo neanche noi

  2. 2
    GingerFox -

    Vorresti essere apprezzato dagli altri, ma allo stesso tempo temi un giudizio negativo, ergo: fuggi per paura di essere deluso.
    FINE.

  3. 3
    ivan -

    Invece di studiare perdi tempo….ecco il problema! E quelli che ti prendono in giro idem!
    Che te ne fai dei muscoli se non vuoi parlare con nessuno? Comunichi con le mosse???
    Certi discorsi non stanno ne in cielo ne in terra… beata gioventù!

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili