Salta i links e vai al contenuto

Cosa è la vita?

Lettere scritte dall'autore  

C’era una volta un bambino e questo bambino crebbe fra una disastrosa situazione parentale un’instabile situazione familiare e un certo odio verso il padre, un bambino di 6 anni che desidera la morte del padre.. Raro vero?
Poi il bambino crebbe e divenne un ragazzo, divenne un ragazzo pieno di odio rancori rabbia repressa.
Il ragazzo crebbe e iniziò a diventare sempre più depresso a star sempre più male dentro sé.
Il ragazzo trovò una ragazza simile a lui ma dato che lui a volte per giorni non aveva nemmeno forza di contattarla lei ci stava male e si lasciarono..
Lui parve non reagire tanto male, in apparenza..
Poi fra situazione familiare peggiorata, stress, e brutti voti a scuola ha iniziato a fumare..
Ora ha scoperto che il fumo almeno per ora fa da inibitore al suo malessere per qualche minuto..
Ha considerato l’ipotesi di comprare di nascosto antidepressivi su Intenet a basso costo..
Il punto è.. lui è un tipo orgoglioso che non ammetterebbe mai di stare male, lui sa che la sua morte sarebbe difficile da superare per molti suoi amici..
Ora pare semplice la cosa ma non lo è affatto lui vuole e non vuole farla finita, siccome odia fallire ha intenzione di riuscirci al primo tentativo
Ora lui sta in sicilia in un posto dove tipi che a dargli un nome li chiamano dark o simili si sente piuttosto isolato come soggetto..
Fra le sue tante iniziative c’è
Even story
Http://pudding.altervista.org/blog/
Che è il riflesso di se stesso, un modo per far parlare il suo sub conscio lì ci saranno vita e morte sua e di quella ormai utopistica anima gemella non ancora trovata che gli aggrava un malessere già straziante di suo..

***diciamo che ho scritto 10 minuti di fila senza pensare e non credo rileggerò ciò che ho appena detto..
Contatti a
X_matrix_x@hotmail. It

“non sono come voi, paio troppo arrogante per sembrare depresso l’unico che mi somiglia e un certo nietzsche e io lui siamo simili molto simili lui diceva che anche 100 anni dopo la sua morte una personalità come la sua nessuno poteva capirla, dico lo stesso adesso io.. Il bello della vita sta nell’arte di filosofare..

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

7 commenti

  1. 1
    Dolore -

    Vuoi pubblicizzare il tuo romanzo! Ma che senso ha fare il co...one
    dark! Vuoi sapere cosa è la vita? Te lo dico subito. Non è niente, non è
    assolutamente niente. Specchio del niente vuoto assoluto! Quindi puoi
    riempirla di quello che vuoi! Poi tu non ti vuoi uccidere sei troppo
    pieno di te! Piangersi addosso per sentirsi coccolato! ma falla finita e
    quando scrivi controlla gli errori che fai e rileggi sempre! Devi
    smetterla di scrivere di getto. e se vuoi antidepressivi prima devi
    andare da uno psicologo, ci sono anche gratis nei centri di ascolto
    guarda le pagine bianche! Ma forse a te non servono.

  2. 2
    ventolibero -

    Ma conosco un altro ragazzo che a 26 anni ha ammazzato il padre.Lo ha fatto fuori e ora si sentiva libero,soddisfatto,sgravato di un peso che lo opprimeva.E ora,giocava la sua vita apparente rinchiuso a fare esercizi ginnici,flessioni e piegamenti,in una stanza con delle sbarre.Poi si è bevuto lo schampo e lo hanno portato in ospedale,al pronto soccorso.Niente di grave,una soluzione liquida di contrasto,si vomita,una leggera nausea ma il danno è escluso.Tutto è passato…per ora! Ma ora,per dirla proprio con Nietzsche,c’è il “deserto in lui e intorno a lui” e anche se cerchi di correre nel suo cuore non lo raggiungi,non lo afferri,non lo conquisti,ti sfugge sempre.E’ rinchiuso e non può uscire eppure ti sfugge sempre.
    Morale? Sarà che si ha bisogno di qualcuno,o magari di qualcosa,fosse pure un’illusione,per dare un senso a noialtri.Soli lo saremo sempre,inutile anticipare i tempi! Ma occorre decidersi…
    Auguri,
    Alessandro

  3. 3
    ventolibero -

    @ Dolore
    Amico,senza entrare nel merito delle tue parole (può darsi che tu ci abbia visto giusto tra l’altro…),permettimi solo una precisazione:gli psicologi,non essendo medici,non possono prescrivere,nè consigliare o suggerire,l’assunzione di psicofarmaci!Questo può farlo solo uno psichiatra,che è medico.
    E’ bene rendere chiare tali questioni credimi,perchè in questo campo molto particolare si fanno già troppi danni e davvero non è il caso di lasciare spazio a degli ecquivoci!
    Ti saluto,
    Alessandro

  4. 4
    Dolore -

    @ Ventolibero
    Si, vero! Hai ragione, è stata una svista e me ne scuso! Ti ringrazio!
    Ciao
    Piero

  5. 5
    pudding -

    il fatto e che è impossibile dare giudizio a parole scritte su un
    sito..
    uno puo anche voler scatenare reazioni contrastanti per cio che dice e
    farlo di proposito ..comunque all’inizio della lettera ero davvero
    fristrato poi ho cambiato un po tono e l’ho usava per far pubblicità
    al libro..
    “Ma che senso ha fare il co...one
    dark!” co...one ci sarai te che probabilmente giudichi senza
    conoscere..
    dark non lo devi intendere come una cretinata giovanile perchè se
    intendi quello ..bhe evita pure di parlarne..
    per avere un idea di che cosa si tratti devi iniziare dal principio e
    leggere Poe per poi passare per tanti altri autori e dando uno sguardo
    al periodo vittoriano e poi solo alla fine arrivano la musica recente
    e il modo di vestire..
    sugli psicologi secondo me sono perlopiù gente senza personalità che
    hanno imparato troppo solo sui libri..
    poi io non ho detto che in even story scrivo cosa vorrei fare per
    sarebbe qyantomeno infantile ma creo storie e personaggi che
    riflettono me ma non il mio essere pratico..
    fino ad ora mi deludete un po comunque ..
    a..questo mi fa capire che se dovessi uccidermi davvero sarebbero
    casini perchè su di me si direbbe di tutto di più senza che nessuno
    dica una cosa vera..il mondo è davvero troppo stupido secondo me..e
    credo lo pensasse anche nietzsche..
    ultima cosa..adoro il movimento gotico adoro nietzsche ecc ma ho letto
    anche parecchi libri di psicologia ed in effetti nietzsche e le sue
    idee possono essere messe molto in discussione per certi versi..ma se
    io metto in discussione tutto buttandomi su cio che è vero poi non mi
    resta più nulla quindi ho già superato qualsiasi cosa dico in genere
    giusta o sbagliata che sia però sto sempre un passo indietro rispetto
    al me stesso reale cosi evito gli errori fatti da nietzsche..
    ora accetto critiche fraitendimenti e altro per ciò che ho detto..ma
    risponderò a mia volta..

  6. 6
    pudding -

    ah .io scrivo di getto scriverò sempre di getto,disegno pure cosi e
    parlo anche cosi perchè vivere e un arte e l’arte libera creazione senza
    restrizione specie e noi stessi ..si vive d’impulso e non si ragiona
    come automomi..morte a chi vuole spiegare tutto con numeri e libri
    meglio morire che accettare un mondo così..

    ultimo che poi devo andare a studiare..il titolo che qualcuno a provato
    pure a spiegare e solo una forma di provocazione non è una domanda
    quindi dato che se fosse una domanda la risposta sarebbe troppo
    soggettiva e quindi non valida come potrei volere una risposta da
    altri?..
    ok ogni volta che compaio su internet creao sempre reazioni contrastanti
    per cio che dico mi sa..
    il tono arrogante presuntuoso quasi poco serio e spesso infantile con
    cui mi esprimo è voluto non casuale xD..

  7. 7
    ventolibero -

    Vivi sereno amico!

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili