Salta i links e vai al contenuto

Come l’acqua

  

Sono profonda come quell’acqua nera, scura al di sotto della quale non riesci a vedere il fondo, non riesci a vedere nulla… ti ci perdi con lo sguardo… non sai dove finisce…
Sento tutto, sono preda di mille pensieri, mille riflessioni, non sai quanto penso penso e ripenso… in questo momenti le piccole cose non bastano più, ci sono solo tante domande… e poche risposte.
Spesso siamo preda del destino e di mille circostanze, di attimi che sembrano non voler finire mai e poi sfumano via senza un perché, a volte ci perdiamo, a volte ci ritroviamo, ho paura che tutto questo sia uno spreco, ho paura di pensare che a volte si sta meglio nel nostro solito dolore piuttosto che provare ad aprirsi a nuove gioie, che è più semplice continuare a galleggiare in quell’incontenibile malinconia e senso di vuoto piuttosto che vivere, vivere respirando a pieni polmoni rischiando l’affanno.. ma comunque aver scelto di lottare, aver avuto il coraggio di soffrire, di chiedere, e di credere che comunque vada è stata vita e nulla più.
Sono profonda come quell’acqua ghiacciata, scura, ferma, immobile e silenziosa, sono profonda perché questa vita a volte non è vita, e non è come vorrei.
Nel mio piccolo mondo però scelgo sempre di lottare e mi ferisco, sanguino…
Non so se sei tu, non lo so più… a volte penso che qualcosa ci unisce ma che questo qualcosa sta lì in un angolo che aspetta,.. aspetta me, te, aspetta che uno dei due lo vada a raccogliere, che non lo faccia morire ancora prima di nascere.
A volte penso che è veramente tutto un gran peccato e che per i più svariati motivi la vita ti passa accanto e neanche te ne accorgi, te ne freghi…..
Sono profonda come quell’acqua che a guardarla sembra nera, densa, sono profonda ma mi sento come bloccata e mi chiedo se ne valga veramente la pena, e continuo a domandarmi se sei tu, se sei profondo come me, continuo a pensarti e qualcosa mi sale su per la gola, e mi chiedo se dovremmo perderci per sempre, o se avrebbe un senso non farlo.
Sono profonda come tu non sai, e penso e ripenso che per qualche motivo ci siamo incontrati, ci siamo persi… ci siamo sfiorati e ora probabilmente non sappiamo se perderci di nuovo… in chissà quale vita e in chissà quale gioie, in quali dolori, in quale tempo.
Penso e ripenso e non so se tu potresti essere la mia vita, la mia gioia, il mio dolore, siamo chiusi e persi in noi stessi, mi sento a volte confusa in questo mio faticoso viaggio, mi sento soffocare … ho bisogno di aria fresca e di perdermi tra i giorni vuoti, tra le persone, tra mille attimi di una vita che amo e che odio, tra tutte le cose che non so se voglio e tra tutte quelle delle quali non potrei mai fare a meno, tra tutte le cose che non ho, tra tutto il tempo che ancora ho davanti.
Sono profonda come quell’acqua che a volte non lascia filtrare neanche un raggio di sole, ti penso spesso e probabilmente, a tratti, capisco più te che me stessa…, penso che sarebbe bello tu ci fossi… sempre, penso che molte volte non basta una vita intera per farti incontrare e che basta una frazione di secondo per perdersi in chissà quale spazio … in quale abisso ….
Sono profonda come quell’acqua che se ti ci butti dopo un po’ devi avere la forza di rimanerci dentro, ti penso e ti ripenso e mi chiedo tu cosa sei per me… forse una sofferenza ci unisce, forse la tua è differente dalla mia, non lo so… ci vorrebbe tempo, dedizione… non bisognerebbe recidere quel sottilissimo filo che forse ancora ci unisce, che forse solo io vedo e che per qualche strano motivo ancora sento che c’è.
Sono profonda come quell’acqua che a volte è così densa da non sembrare neanche acqua…. penso e ripenso, e mi domando se questo è solo pura casualità o destino, se devo lasciare che tutto vada a morire nella tua incapacità e nella mia paura o vedere fino in fondo cosa c’è … se andare al di là della pigrizia, della paura, dell’indifferenza, dei nostri egoismi, delle nostra stanchezza, della nostra continua indolenza…
Sono profonda come quell’acqua nei giorni di pioggia… penso e ripenso a te e sono triste e stanca… forse permetterai alla vita di farci perdere, o forse nel tuo piccolo…..
Non lo so… non lo so… ma mi sento così… ma sei tu??!! sei tu davvero??!!.
Ho delle cose nello stomaco… e se dovessi essere tu??!!
Dovrei … cercarti ancora? dovresti … fermarti un attimo e pensare…
Sono profonda, così profonda che ti avvolgo da dentro l’anima, che ti porto con me in questo viaggio che qualcuno ha voluto farci fare, sono così profonda che ho bisogno di respirare, che a volte mi sento soffocare… che voglio vivere libera ma nella consapevolezza di un legame che va al di là del tempo, delle distanze e delle convenzioni, voglio perdermi in uno spazio senza luogo e senza tempo…… mi sento soffocare… mi manca l’aria, ho bisogno di scappare… ma se sei tu?!!.
Ho paura… a volte ci si perde per non ritrovarsi più … e io detesto i ricordi tristi, i fili spezzati, i rimpianti, i se e i ma… non servono a nulla fanno solo male.. .
Sono così profonda che non lo so neanche io… e forse neanche tu.
Sono profonda, come quell’acqua che per vederla devi avere il coraggio di spingerti al largo perché rimanendo sempre a riva non ne coglierai mai l’essenza e la limpidezza…
Sono così profonda che continuo a chiedermi se mi lascerai andare via, e se sei tu??!! e se alla fine siamo proprio noi??!!

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

2 commenti a

Come l’acqua

  1. 1
    gio -

    bella descrizione della paura e del dubbio di perdere la persona amata,cosi’ triste ma cosi’ reale, siamo nello stesso buio.

  2. 2
    Eternity -

    Devo dire che è davvero struggente…..però la domanda che mi pongo è questa :preferisci rimane torbida anzichè trasparente??non sarebbe il caso
    di essere semplicemnte aperta e dire o manifestare quello che senti a chi di dovere??sai alcune scelte si fanno in due….
    Baci

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili