Salta i links e vai al contenuto

Colpevoli perché ci difendiamo

Egregio Direttore,

Per favore, si occupi anche di casi simili al nostro.

Io, quale cittadina italiana, approvo il crocefisso nei luoghi pubblici, ma abolirei la scritta: “La legge è uguale per tutti” o perlomeno la metterei davanti ai giudici e no dietro.

I nostri vicini vorrebbero attraversare il nostro cortile per entrare nel loro, nonostante il diretto accesso che hanno dalla via pubblica. Ci possono rubare la vita per motivi futili?

Secondo il nostro avvocato, si tratta di una strategia dell’avvocato di controparte????, per cui, dobbiamo difenderci (più di 6anni per il processo possessorio e non e’ finito, processo+processo+processo….; una 20.-ina dei processi penali, a marzo svaniti nel nulla; solo quest’anno inizia la petitoria al tribunale di Alba – promossa da noi e l’appello a Torino – promossa da controparte) .E’ chiaro che in questo modo guadagnano solo gli avvocati!

Ho scritto io la denuncia contro l’avvocato di controparte alla Prefettura di Alba, perché siamo maltratati, umiliati, derubati…perché non rispetta l’ordine forense!

Con rispetto, Tanja.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Controversie

1 commento

  1. 1
    silentrai -

    si vero ingiusto…ma perche non mette una staccionata (non volevo essere ironico) in questo modo e palese la violazione di proprieta privata..penso almeno da profano…ciao

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili