Salta i links e vai al contenuto

Ci sta una via d’uscita

Sono una nuova iscritta,vi saluto a tutti con affetto.
Sono sposata da 4 anni felicemente ,ultimamente a mio marito che lavora in un azienda siderurgica sono state fatte dal suo superiore promesse di promozione a livello lavorativo, però doveva cambiare reparto ed uscire dai turni, queste promese non sono state ancora mantenute,lo stipendio si è dimezzato e noi siamo in rosso di 600 euro ogni mese avendo un mutuo e le rate della macchina da pagare mi sento impazzire si può risalire a galla da una situazione economica così tragica? Io non sto riuscendo a trovare lavoro perchè sposata e grande per glia altri per me sono ancora giovane ho solo 35 anni.Saluti uno su mille

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Lavoro

6 commenti

  1. 1
    Bruno -

    sarei curioso di sapere da dove dgt: nord, centro o sud?

  2. 2
    filippo -

    la tua è una situazione da 1/5, altroché da 1/1000.
    ci vogliono calma e ostinazione, perché temo che l’unico suggerimento possibile in tempi come questi sia quello di cercarti pervicacemente un lavoro full-time o part-time se hai impedimenti di qualche genere, mediante una delle tante agenzie di lavoro interinale, oppure i siti di trovalavoro, come
    http://www.jobonline.it/lavoro/
    http://www.offertelavoro.it/
    etc…
    oggi ho saputo che le biblioteche del Regina Elena cercavano o cercano archivisti online. non so dove risiedi e che qualifiche hai; potrebbe essere un’opportunità.
    ciao e in bocca al lupo (in senso venatorio, sennò pare un cattivo augurio).
    ps. le promesse dei capi di solito sono a favore dei capi; spero che questo non sia il caso di tuo marito e che sia solo questione di tempi .. tecnici.

  3. 3
    una su mille... -

    Ciao Bruno sono del sud precisamente di taranto credevo lo avesi acpito,al nord non credo avvengano queste cose grazie della risposta ciao e a presto

  4. 4
    una su mille... -

    Ciao Filippo, il lavoro lo sto già cercando purtroppo ho solo il diploma di terza media inferiore,gli errori dei genitori si pagano in futuro. Comunque Le esperienze lavorative sono tante nel commercio e come baby siter. L’idea di internet non l’avevo copnsiderata grazie mille del consiglio a risentirci presto Cioooooooooooooooo

  5. 5
    Bruno -

    Sei del sud, anche’io sono del sud, e mi rammarico quanto leggo che città come taranto, napoli, palermo, con un pratrimonio ambientale senza paragoni non viene sfruttato… chissà perchè?
    Secondo me,fintanto che noi del sud andiamo alla ricerca del posto fisso e non sfruttiamo la nostra terra per quello che ci offre, non vedo via d’uscita.
    Basterebbe applicare il seguente metodo: Via le fabbriche che arrivano dal nord solo per prendere soldi pubblici “aprono oggi e chiudono domani”, via i nullafacenti e creare la politica locale a risultato.. se il politico porta miglioramenti allora resta, altrimenti calci nel culo.
    Pensa a Montecarlo, ha la fortuna di sfruttare la sua posizione strategica. Un mediocre commerciante guadagna almeno 50 volte al nostro migliore impiegato, paga meno tasse ed è tutelato dalle istituzioni.

    Per il tuo dramma, Purtroppo non posso che augurarti Buona fortuna., con un mutuo sulla casa e tirare a campare per un famiglia mono-reddito non è facile.

  6. 6
    una su mille... -

    Bruno carissimo,
    condivido la tua idea per quanto riguarda i lavori;Ho lavorato fino a quattro anni fa nel commercio ,chiaramente tutto a nero mica ti assumevano,sotto pagata ,il massimo è stato 80.000 a settimana tutto il giorno. Adeso sto cercando ma chi assume una donna sposata,col rischio di una matrernità? Comunque sono un pò più tranquilla con la quattordicesima dovremmo riprenderci un pochino e poi i miei suoceri avendoci visti un pò giù ci hanno chiesto spiegazioni e ci hanno garantito che non siamo soli annche se noi siamo del parere che dobbiamo tentare di farcela da soli comunque fa piacere sapere che siamo comunque protetti dai nostri genitori. Comunque il mio motto è sempre stato uno su mille ce la fa ed io ce la faccio almeno credo….. Grazie ancora ciao Uno su mille

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili