Salta i links e vai al contenuto

Che significa amare tra i ragazzi?

Ciao

Che significa amare, al giorno d’oggi, per le giovani generazioni? È veramente ormai solo erotismo, voglia di godere, o ha ancora un senso parlare del trasporto, dell’unione di intenti, che solo loro spingono due persone a progettare una vita insieme?

Io, purtroppo, sulla mia esperienza, sono portato a ritenere valida la prima ipotesi, e non solo per i rapporti di coppia, ma anche per le amicizie: se non sei più spregiudicato di altri, o non ti vesti più alla moda di altri, o non accetti di fare le ore piccole tutte le notti a ballare, in un certo ambiente finirai per forza ad essere un emarginato.

È da quando ho terminato il liceo, sei anni fa, che non desidero che venire accettato, farmi nuove amicizie, trovare una ragazza che possa amarmi per quello che sono, senza pretendere che io diventi un qualcuno che non mi sento di essere solo per non farla sfigurare nel suo ambiente. Perché pare impossibile, questo?

Probabilmente non ho incontrato le persone giuste: è innegabile una degenerazione spinta del mondo giovanile; vedo un’infinità di miei coetanei i cui unici scopi, nella vita, sono organizzare serate da sballo in discoteca, dove farsi vedere con il tipo, o la tipa, all’ultima moda e con gli occhiali da sole pure se piove, e poi esibire foto erotiche sui social o parlare di imprese sessuali a tutte le ore; tuttavia è altrettanto evidente che non si può fare di tutta l’erba un fascio.

Esisteranno di sicuro ragazze, e ragazzi, diametralmente opposti a questa “combriccola dell’edonismo assoluto” che vedo unicamente attorno a me; è così difficile fare un incontro che possa cambiarti la vita?

Beh, vi lascio pure il mio indirizzo mail: redzone23@libero.it

Grazie per l’attenzione

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Riflessioni

3 commenti a

Che significa amare tra i ragazzi?

  1. 1
    ennio -

    Hai perfettamente ragione…ma non tutti i giovani sono cosi. Anche io non amo lo sballo da discoteca…va bene, la seratina per festeggiare, ma il troppo guasta tutto!
    Di amore non si parla quasi più per niente, chi ha intenzioni serie non viene preso neanche in considerazione, solo trovando le persone giuste….ma è difficile, perchè sono oscurate da queste superficialità del cavolo…
    Ma poi di sballo non ne vedo tanto, perchè si divertono, ma a 40 anni stanno ancora li, tra mammà e papà…quindi….

  2. 2
    altea -

    diametralmente opposta.
    in direzione ostinata e contraria.
    benvenuto nel club.

  3. 3
    Daitarn3 -

    Se vai in discoteca incontrerai prevalentemente discotecari… Se vai in un manicomio troverai prevalentemente matti. Tutto dipende da chi frequenti. Questa storia della superficialità giovanile è vecchia quanto il mondo… Pensa che negli anni ’50 i giovani che ascoltavano le neonate nuove correnti musicali e di moda erano etichettati sempre come superficiali! Si chiama società che cambia e cambierà ancora nel futuro. Le persone serie con dei valori ci sono fra i giovani di oggi e ci saranno fra quelli di domani.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili