Salta i links e vai al contenuto

Che ho fatto di male nella vita?

Tutti i miei amici hanno un lavoro stabile e una relazione consolidata

25 anni, tutti i miei amici che hanno un lavoro stabile e soddisfacente e una relazione consolidata, alcuni prossimi alla convivenza e che al primo colpo han trovato quella giusta. Io invece che trovo solo lavori precari e che non mi piacciono per evitare di passare mesi e mesi a casa a fare nulla e che ho già avuto 3 storie andate male (2 anni, 6 mesi e altri 6 mesi la terza) mi chiedo cosa ho fatto di male nella vita, col lavoro davvero è impossibile trovare qualcosa che sia normalmente retribuito e che non sia da sfruttamento.

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

6 commenti

  1. 1
    Seereenaa -

    Non paragonarti ai tuoi amici per prima cosa
    Poi la tua vita dipende solo ed esclusivamente da te, non ha senso andare a cercare la storia d’amore della vita perché quella arriva, inoltre non hai bisogno di un lavoro soddisfacente o della ragazza giusta per essere felice, perché quello viene di conseguenza, pensa a star bene con te stesso, ad uscire, a sopportare anche qualche lavoro che non ti piace e a continuare comunque a cercare, le cose iniziano ad andar bene per tutti, basta volerlo e non perdersi d’animo
    Se fossi in te tra 20 anni vorrei ricordare i 25 anni come un periodo felice dato che sei davvero solo all’inizio, e hai tutte le possibilità di far girare le cose a tuo favore

  2. 2
    Rossella -

    Io ti consiglio di rivolgerti alla chiesa perché al di fuori di essa ci trovi la condanna della natura. Se non dovessi riuscire a trovare udienza (cosa che nemmeno un religioso dovrebbe escludere) il problema potrebbe stare all’interno della famiglia. Il problema è il seguente: gli affetti viscerali e i legami oscuri di sangue mortificano la carne e il sangue di Cristo. Sempre di un problema di natura si tratta in un mondo in cui la posizione della famiglia viene compromessa dalle ideologie che rendono schiavi dei poteri forti. Papa Francesco ha ripreso in mano il disegno di Giovanni Paolo il grande, il quale durante una celebre udienza disse: Damose da fa e volemose bene! Semo romani. 3 cose unite come il Padre il Figlio e lo Spirito Santo. Il resto è qualcosa che ha a che vedere con la morte.

  3. 3
    Yog -

    Vabbè Giulio, vuol dire che sei sfigato, non che sei cattivo. Uno su mille non ce la fa. Che vuoi che ti diciamo?

  4. 4
    alzeo -

    tu trovi lavori precari c’è chi non trova neanche quelli, gli amici e le fidanzate c’è chi non ne ha nessuno come me, io non li cerco neanche perchè mi piace farmi gli affari miei. E poi è meglio essere liberi.

  5. 5
    rossana -

    quoto Seereenaa e Alzeo.

    se cominci a guardare le cose da un altro punto di vista, tutto può cambiare nello spazio di pochi mesi.

    secondo me, questo è uno dei casi in cui volere è potere!

  6. 6
    Bottex -

    Ciao
    Per come la vedo io i tuoi 2 problemi sono distinti. Per quanto riguarda il lavoro, bisognerebbe vedere quali sono i tuoi titoli di studio. Oggi purtroppo è dura per molti e occorre adattarsi, magari facendo anche lavori non pertinenti alla propria formazione (come me), che però magari si rivelano anche più appaganti. L’importante però è non farsi sfruttare e pretendere un orario di lavoro e un salario dignitoso, altrimenti mandali pure al diavolo. Tu non sei lo schiavo di nessuno. Ti sconsiglio poi di andare all’estero, troppi sacrifici. Continua a cercare costantemente e vedrai che qualcosa di meglio trovi.
    Per la ragazza invece, ti consiglio vivamente di non preoccuparti. Hai solo 25 anni, un’età a cui oggi in genere ancora non si sa nemmeno cosa sia davvero una storia seria. Fidati, è così. Probabilmente quei tuoi amici che ora sembrano così affiatati, poi si lasceranno per aver corso troppo. Se non hai problemi a conoscere persone, vedrai che arriverà quella giusta. Non fare però l’errore di metterti con una che non sai se va bene solo per non stare solo. Meglio solo che male accompagnato.
    Non hai fatto niente di male, tranquillo, solo sei in un periodo di difficoltà, come capita a tutti prima o poi.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili